Tortura capitale

In Florida l’esecuzione di un condannato a morte si risolve in un’agghiacciante agonia di 34 minuti.
La tortura, evidentemente, è in gran voga anche oltreoceano.

Questo post è stato pubblicato il 15 dicembre 2006. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

One Response to “Tortura capitale”

  1. Cosa dovrei commentare? Se pena di morte proprio dev'essere, almeno che sia indolore! Se posso comprendere l'esigenza di neutralizzare con il mezzo estremo una persona considerata incredibilmente pericolosa (e ci sarebbe tanto da discutere su quanti e quali altri mezzi di neutralizzazione esistano), proprio non riesco a capire dove stia l'aspetto razionale dell'infliggere, oltre alla morte, anche un'inutile sofferenza. Forse si intende attribuire a quella sofferenza funzioni di deterrenza per gli aspiranti criminali? Suvvia, sarebbe tanto ingenuo e così incredibilmente sorpassato! Penso che si tratti di puro e semplice sadismo conseguente a quel delirio di onnipotenza che, presto o tardi, colpisce tutti coloro che si riescono a raggiungere i "vertici".

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post