Un anno con Volonté

9 febbraio 2006: L’idea di assistere a scene del tipo “non ne voglio sapere di dare alla luce un figlio che porto già in grembo” e quindi “vado in farmacia, dove le pillole abortive RU486 si vendono come fossero aspirine” dovrebbero far rabbrividire qualunque essere umano.
23 febbraio 2006: Preferisco vivere libero, magari un poco al freddo, ma libero di inginocchiarmi davanti al mio Signore Gesù.
9 marzo 2006: L’intolleranza laicista che vorrebbe decidere anche l’agenda e non solo i discorsi del Papa lasciamola marcire tra le loro liti da comari.
13 aprile 2006: Alla fine dell’estate quando dovranno scrivere la Finanziaria vedremo se i soldi andranno ai consultori, alle famiglie, al volontariato oppure ai centri sociali, alle sperimentazioni sugli embrioni, alle unioni gaie.
27 aprile 2006: Fatemi il piacere, l’identità italiana ed europea sono cristiane, da qui deriva l’unità della nazione.
5 maggio 2006: Vi pare normale? Un uomo che dichiara di essere attratto da altri uomini e quindi di provare turbamento nei bagni maschili e ottiene di usare quelli femminili. E se domani, si presentassero un ‘squadriglia’ di deputati in kilt scozzese, con ‘gonne scozzesi’, e dicessero di trovarsi in imbarazzo nei bagni maschili? Ci troveremmo un foltissima schiera di uomini nei bagni delle donne.
8 maggio 2006: L’Europa che ‘tira’ và nella direzione della ‘utilità civile’ della famiglia e dei figli, Zapatero e i primi rigurgiti ‘omosessualisti’ di Grillino dall’altra, decida lui per quei pochi mesi che dovrà governare.
22 maggio 2006: E’ da qui che nascono le infelici, inopportune, irrituali e intolleranti parole del Presidente della Camera, contro il Papa e la morale cattolica. Stupisce invece la assoluta mancanza di senso istituzionale, nel trascinare le istituzioni di garanzia repubblicana nella contesa. Sbigottisce il suo voler ammaestrare il Pontefice e la Chiesa. La mia felicità nasce dall’incontro con Cristo, mica dalle parole di Bertinotti.
8 giugno 2006: Quindi nessuna sorpresa, anzi una conferma tragica della deriva libertaria e quindi ‘gravemente lesiva e omicida’ rivolta verso i soggetti più deboli, i bambini. Siano essi embrioni, siano essi giovinetti.
8 giugno 2006: Forse al ministro non è chiaro che il prelievo delle staminali uccide l’embrione. E poi, qualcuno (il ministro o chi gli ha suggerito questa furbata) mi spieghi perchè si insiste su questo percorso orrendo e assassino di ricerca sulle staminali embrionali, quando gli unici risultati finora attendibili sono venuti dall’utilizzo di quelle adulte o da sangue di cordone ombelicale.
8 giugno 2006: Perché si scelse di vietare la ricerca sugli embrioni?Perchè tutto il mondo scientifico mondiale riconosce che l’inizio della vita umana coincide con il concepimento. Come un seme con la pianta. Un valore della ragione, prima ancora che della fede.
20 giugno 2006: Un fatto grave che propone ai Paesi europei di ricercare sulla vita degli embrioni, sulla vita umana, sulla mia e tua vita. Inaccettabile.
26 giugno 2006: Alla faccia delle coscette della Ferilli, il rapporto del Ministero dice che la legge 40 funziona benissimo.
14 luglio 2006: In Germania si ragiona secondo il principio di utilità laica dei principi cristiani che divengono virtù civili, qui torniamo a una polemica inutile e retrograda.
19 luglio 2006: L’Italia è per il no a qualunque finanziamento europeo che implichi la distruzione di embrioni umani, invece il nostro paese è favorevole ai finanziamenti pe la ricerca utile e di successo, sulle staminali adulte. In questo campo siamo i campioni del mondo.
20 luglio 2006: La ricerca embrionale prevede la distruzione, la morte dei bambini. La chiamano distruzione e non omicidio, per pruderie e per evitare problemi di coscienza.
31 luglio 2006: I dati scientifici internazionali hanno finora confermato che l’omicidio chimico è molto più pericoloso dell’aborto chirurgico e che la “kill pill” è e rimane la “pillola delle morte”.
31 luglio 2006: I fatti riguardano la seria possibilità che vengano uccisi centinaia di embrioni, cioè centinaia di vite.
31 luglio 2006: Se non volete ritrovarvi con figli educati dal solo impulso sessuale e con un profilattico al posto del cervello, il tempo estivo deve essere anche quello del dialogo, dell’esempio, dell’educazione alla responsabilità.
12 settembre 2006: L’importante però è fare memoria di questo compito laico e di questo dolce richiamo papale. Quanta libertà è da una tale certezza, “guardare la stella .... seguire Maria .... la malvagità non avrà l’ultima parola”.
22 settembre 2006: Aborto, eutanasia e clonazione umana rappresentano scenari orribili, d’accordo, ma al tempo stesso business da capogiro.
2 ottobre 2006: Eutanasia attiva, eutanasia passiva. Fra un po’ sentiremo parlare anche di eutanasia “riflessiva”, ma non siamo a scuola, di fronte a una distinzione tra verbi, bensì a modi diversi e macabri per definire la stessa cosa: morte.
9 ottobre 2006: Diritti per 5000 gay che vogliono i Pacs a scapito dei 22 milioni di famiglie italiane, diritti dei 100 che vogliono l’eutanasia a scapito di chi desidera morire in pace con le cure dei propri cari.
10 ottobre 2006: Tanto per essere chiari, iniziamo dalla conclusione: no all’eutanasia. Rispetto del dono della vita umana come valore non negoziabile.
16 ottobre 2006: Il primo amore della Bonino, l’omicidio degli embrioni, evidentemente non si scorda mai.
16 ottobre 2006: La fragilità è quella del bambino ucciso con un prodotto-sponsor chimico, gli stessi bambini uccisi chimicamente dai nazisti.
19 ottobre 2006: A forza di non volerci rendere conto di quale invasione, lenta ma inesorabile, sia già in atto nel nostro Paese (con la scusa della carità cristiana e della fratellanza umana) ben presto saremo obbligati a dover chiedere il permesso al califfo di quartiere per poter andare a Messa la domenica.
23 ottobre 2006: Grazie a Dio c’è il Papa!Non per sminuire i corposi interventi da Tettamanzi in poi, ma il Papa è il Papa.
30 ottobre 2006: Tra poco scopriremo che i finanziatori delle campagne omosex, abortiste, eutanasiche e sfascia famiglie sono proprio alcune onlus e Spa che prendono soldi dai fratelli musulmani.
7 novembre 2006: Il suo adorare “la tecnica più potente che si libera di Dio” non fa i conti con l’esperimento dei regimi sovietici né dell’eugenetica nazista. E questa sarebbe la cultura laicista–progressista.
10 novembre 2006: Che dire poi delle pagine internet del sito Liff, guardando le foto solo omosex e lesbo, vien da pensare che Zaparodi è già qui.
13 novembre 2006: La democrazia USA funziona (e bene) grazie alla religione.
20 novembre 2006: Da piccoli li droghiamo, da giovani li affidiamo ai videogames e poi ci stupiamo se stuprano in branco o picchiano un ‘diversamente abile’?
29 novembre 2006: Penso invece che l'uso del condom sia primitivo, perchè prende l'uomo solo dalla parte dell'istinto e lo tratta come un semplice animale che deve assecondare ogni moto dell'apparato genitale.
29 novembre 2006: La verginità è un valore da insegnare, l’uso del cervello pure. O no?
2 dicembre 2006: Lo stesso Welby sa benissimo che le leggi dello stato italiano non consentono, se non attraverso il suicidio, di decidere personalmente di morire: quindi, se lui ritiene di voler dare un taglio alla propria vita, può suicidarsi con l'aiuto della moglie.
11 dicembre 2006: Una nuova ‘religione ortodossa’ in cui la Scienza alleata al vetero marxismo si imponga: dai Pacs (omo) all’eutanasia, pur di ridurre il numero degli italiani che si oppongono alla nuova mentalità di moda. Se Dio vuole la Madonna Immacolata ci scamperà, anche stavolta, dal pericolo.
11 dicembre 2006: Ma per togliere il mal di testa, voi vi tagliate la testa? Invece di far turni al capezzale di Welby, invece di fargli compagnia si organizza uno sciopero di due giorni per consentire che l’amico muoia.
11 dicembre 2006: Già perché io continuo a pensare e credere che il genere sia maschio e femmina, altri nell’Unione che esistano quattro, cinque, cento generi che dipendono dalle convinzioni, affetti o sensazioni mentali anche momentanee.
15 dicembre 2006: Il carattere pubblicistico che si vuol dare alle coppie di fatto, porta lo Stato a intromettersi nelle lenzuola delle persone italiane e questo è francamente un brutto segnale per la civiltà di una democrazia.
19 dicembre 2006: Aborto ed eutanasia, ricorda il Papa con il suo messaggio per la Giornata Mondiale per la Vita, sono due facce terribili della stessa medaglia.
20 dicembre 2006: Aggiungo nella Genesi Dio creò maschio e femmina, ma noi paghiamo programmi Ue per convincerci che un Agenzia della Commissione è meglio del Dio delle religioni monoteiste e ne sa più di quello che vediamo ed ascoltiamo tutti i giorni al bar o in pulman.
21 dicembre 2006: Welby: arrestare i colpevoli di questo omicidio.

Questo post è stato pubblicato il 21 dicembre 2006. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

9 Responses to “Un anno con Volonté”

  1. Chissà dove gli fanno le punture (iniezioni)? Se sulla guancia destra o sinistra?

    RispondiElimina
  2. Perfettamente normale che dalla bocca di una faccia da culo escano solo cagate, non vi pare?

    RispondiElimina
  3. diciamo una cosa a volontè:

    AMMORIAMMAZZATO!!!

    come con la binetti, lo sfogo è legittimo.

    RispondiElimina
  4. Più sono incapaci di più, più sono circoncellioni. E la cosa più grave è che per tal motivo conseguono posti di governo, grazie al voto di altri milioni di idioti come loro. Povera Italia.

    RispondiElimina
  5. OMG!
    Non ho mai visto tante cazzate nella stessa pagina...
    chiama quelli del Guinness dei Primati,forse abbiamo un nuovo record...

    Comunque pensate che se voi inorridite leggendo questa roba,figuratevi come inorridisco io che studio medicina e mi rendo conto di quanto sono grosse le sue stronzate!

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post