Eh, 'sti stranieri, signora mia...

A parte che i nostri sono di più, svolgono la loro attività in qualche albergo al calduccio invece che in mezzo alla strada, e che a nessuno è mai venuto in mente di linciarli, qualcuno sarebbe così gentile da illustrarmi la differenza tra questa brava gente che si fa i cazzi propri in Romania senza che nessuno se ne preoccupi e gli stupratori rumeni che campeggiano in pianta stabile sulle prime pagine dei nostri giornali? Grazie.

Questo post è stato pubblicato il 19 febbraio 2009 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

5 Responses to “Eh, 'sti stranieri, signora mia...”

  1. La differenza è patente caro Metil, nel caso del turismo sessuale - fatti i casi di rapporti con minori - la controparte è consenziente: dietro un corrispettivo economico consente ad un rapporto sessuale(altro paio di maniche è il giudizio morale sull'avvantaggiarsi dell'indigenza altrui o dell'approfittarsi della valuta forte).

    Nei casi evidenziati dalla cronaca invece gli stranieri coniugavano rapina e stupro (che è per antonomasia un rapporto sessuale non voluto ed anzi subito con la forza).

    Altro discorso è come la cosa viene riportata dai mezzi di comunicazione, ed altro ancora il silenzio che c'è sulla stragrande maggioranza delle violenze sessuale sui minori e non individuabile nella stessa famiglia di origini e nella cerca dei parenti stretti o amici.
    Insomma questa volta il post secondo me sbaglia bersaglio.

    Spero in ogni caso di non essere tacciato di benaltrismo... atteggiamento fin troppo diffuso.

    Sul rapporto sicurezza/informazione/ percezione della sicurezza rinvio ad un recente studio dell'osservatorio di pavia http://www.osservatorio.it/download/sicurezza_italia_2008.pdf

    Ps. Ringrazio Malvino per aver linkato il documento nel suo blog.

    Ps. Facendo le debite proporzioni sarebbe come assimilare il comportamento durante la seconda guerra mondiale dei militari alleati in libera uscita con le italiane (basti pensare al testo della "tamburriata nera"), con le "marocchinate" fatte dalle truppe anglo marocchine nei pressi di montecassino.

    A presto,
    J.

    RispondiElimina
  2. dipende dall'età, J., chi fa turismo sessuale lo fa spesso con bambini e quella è comunque violenza sessuale e della peggiore

    RispondiElimina
  3. consenziente? un bimbo una bimba condannati alla schiavitù, senza infanzia nè futuro? allora i nostri bravi stupratori quasi quasi fanno loro un favore!
    saluti
    m.ang

    RispondiElimina
  4. questi usano la violenza fisica, quegli altri pagano terzi per farlo, oppure usano la violenza della differenza di reddito.
    lana caprina.

    RispondiElimina
  5. Il turismo sessuale non è detto che sia sempre pedofilo, e poi voi dite che è immorale anche pagare per fare sesso con persone indigenti. Eppure mi pare che taluni di voi, in particolare Alessandro Capriccioli, non abbiate mai condannato la prostituzione in se, allora voi pensate che se un uomo va con prostitute sia morale solo se fa sesso con una prostituta di alto bordo che non ha problemi economici? Quindi allora per voi le donne che scelgono di prostituirsi perchè indigenti è meglio che continuino a fare la fame piuttosto che prostituirsi? In fondo i clienti contribuiscono al sostentamento delle prostitute consenzienti ma indigenti, se i clienti non ci fossero non è che quelle starebbero meglio di come stanno!

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post