Priorità assoluta [di NeoAlfa]

Non ci sono altre urgenze? Ospedali? Scuole? Case? No. Le chiese. Perchè i soldi non ce li hanno per costruirsele da soli. Poi dicono che uno diventa anticlericale. La fonte: Corriere della sera

Questo post è stato pubblicato il 08 aprile 2009 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

12 Responses to “Priorità assoluta [di NeoAlfa]”

  1. Leggi qua e guarda di quanti soldi (nostri) possono disporre per ristrutturare le loro chiese. Ecco, adesso, invece di donare l'8 per mille alle vittime del sisma, ne prenderanno anche altri...

    RispondiElimina
  2. Io non do più l'8 per mille alla chiesa cattolica.
    machi se ne frega delle chiese, se non che molte hanno un valore storico e artistico. Ma non vengono prima le scuole, le case, gli ospedali?

    RispondiElimina
  3. Prima l'anima, amico mio. Prima l'anima...

    RispondiElimina
  4. ...l'anima de li mortacci loro!

    RispondiElimina
  5. Incredibile
    anche di fronte a queste tragedie trovate il modo di sparlare della chiesa
    siete senza fondo

    RispondiElimina
  6. Metil può anche darsi che vossia non abbia capito una mazza dell'animo delle persone umili.
    Vai a spulciare qualche rarissimo filmato sul terremoto di Messina , per il tuo fine palato rimarresti scandalizzato.Vivi tra morti e chiese diroccate a sentire messa.

    av

    RispondiElimina
  7. ma forse voleva dire le chiese per significare gli edifici di importanza storico-artistica. spero.

    RispondiElimina
  8. Il tuo blog tratta spesso argomenti legati al mondo della chiesa. Perciò affidiamo a te -qualora tu voglia anche farne un post- le parole del direttore di Radio Maria sul terremoto in Abruzzo. video

    RispondiElimina
  9. ARGHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH SONO ARCI ANTICLERICALE!

    RispondiElimina
  10. @marcoboccaccio

    Anche fosse non ci sono altre priorità da espletare prima di darci al recupero "opere d'arte"?

    @Anonimo delle 15.59
    Non ti meriti una risposta.

    RispondiElimina
  11. Eh no, la gente può anche restare nelle tende (come se fosse un campeggio) ma guai se un ecclesiastico patisse il freddo o avesse mura sconnesse a proteggerlo... Altrimeni poi Padre Fanzaga fa anche un sequel del polpettone "Il terremoto è stato un dono di Dio per far vivere pienamente la settimana santa ai sinistrati dell'Abruzzo"....

    RispondiElimina
  12. hmmm... ma sbaglio o le decisioni del cittadino SB sono state:
    "chiediamo fondi al UE"
    "no, no, nessun aiuto dagli stati esteri"
    "evabbè, gli USA ci possono ricostruire le chiese"
    Io sono malpensante per cui da questo desumo che i soldi chiesti all'UE sapesse già come ... "distribuirli", mentre non sia attrezzato a far spar(t)ire beni deperibili (pane, pasta, alimenti, coperte, tende). Poi però gli alti prelati han fatto pressione e così ha concesso l'aiuto per le chiese (ma da qualcuno di grande e di richiamo, mica da San Marino - non me ne vogliano i sanmarinesi, eh!).
    Comunque il sisma pare si stia spostando a nord. Magari il Signore sta prendendo le misure per Arcore...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post