Solo un giro di giostra (Bill Hicks)

Buon pomeriggio a tutti! Minerva è arcistufa delle finzioni con le quali coloro che governano questo mondo, la sua economia, la sua politica - nonché coloro che li sostengono e ne sostengono le prospettive - ci ingannano quotidianamente facendo leva sulle nostre paure più profonde.
Per rispondere a costoro, e per esortare tutti voi a vivere sul serio, difficilmente si possono trovare parole migliori di queste di Bill Hicks - che il coraggio di guardare in faccia la realtà, il mondo, la vita, l'aveva eccome!
Buona vita a tutti voi, rendetela un giro di giostra indimenticabile!

"Un giro di giostra" (Bill Hicks, da Revelations, 1993)
Il mondo è come un giro di giostra in un parco giochi. Quando scegli di salirci pensi che sia reale, perché le nostre menti sono potenti. La giostra va su e giù, e gira intorno, ti fa tremare e rabbrividire, ed è coloratissima e rumorosa, ed è divertente per un po'. Alcuni ci sono su da tanto tempo e cominciano a chiedersi: "È la realtà o è solo un giro di giostra?" Altri si sono ricordati e vengono da noi per dirci: "Ehi, non vi preoccupate, non abbiate paura, mai, perché questo è solo un giro di giostra."
E noi... uccidiamo quelle persone. "Fatelo tacere! Abbiamo investito un sacco in questo giro di giostra. Fatelo tacere! Guardate le mie rughe di preoccupazione, guardate il mio grosso conto in banca, e la mia famiglia. Questo deve essere reale."
È solo un giro di giostra. Ma uccidiamo sempre quella brava gente che tenta di dircelo, l'avete mai notato? E lasciamo che i demoni si scatenino. Ma non ha importanza perché... è solo un giro di giostra. E possiamo cambiare le cose in qualunque momento. È solo una scelta. Niente sforzi, niente lavoro, niente occupazioni, niente risparmi o denaro. Una scelta, proprio ora, fra paura e amore.
Gli occhi della paura vogliono che voi mettiate serrature più grandi alla vostra porta, che vi compriate delle armi, che vi isoliate.
Gli occhi dell'amore, invece, ci vedono tutti come una cosa sola. Ecco che cosa possiamo fare per cambiare il mondo, proprio adesso, in un giro di giostra migliore. Prendiamo tutti i soldi che spendiamo in armi e nella difesa ogni anno e spendiamoli invece per cibo, vestiti ed educazione per i poveri nel mondo, e basterebbero a farlo molte volte, nessun essere umano escluso, e potremo esplorare lo spazio, insieme, sia interiore che esteriore, per sempre, in pace.


Questo post è stato pubblicato il 01 agosto 2011 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

8 Responses to “Solo un giro di giostra (Bill Hicks)”

  1. Amo Bill Hicks conn tutta me stessa.E' stato un grande!

    RispondiElimina
  2. E' un grande! il problema è che al mondo servono fame, povertà e violenza, gli affari ed il progresso si cibano di questo. La carenza di cibo nel mondo è risolvibile con estrema semplicità, basterebbe distribuire in modo più razionale le risorse che abbiamo a disposizione ma questo economicamente non conviene. Il potere è in mano di pochi ed il mondo si piega agli interessi di questi pochi e non alla moltitudine di persone che lo abitano. fino a che quei pochi potranno garantire un futuro ai loro figli non gli interesserà migliorare la situazione anzi, cercherà di peggiorarla proprio per garantire quel futuro :(

    Ti segnalo questo video di hicks, stavolta sulla religione, esilarante e sono sicuro che lo apprezzerai!

    RispondiElimina
  3. Che le sue proposte di soluzione possano essere semplici, banali, utopistiche è certo, ciò non toglie che la sua prospettiva d'analisi fosse disincantata, realistica e onesta. Ciò che apprezzo, in artisti come lui che poi usano la propria arte nel modo a mio avviso migliore - ovvero facendoci riflettere sulla realtà, sulla società in cui viviamo, e sul senso che diamo alle nostre vite - è la capacità di 'astrarre elementi' e 'collegare discorsi' rivelando l'ipocrisia cui siamo soggetti quotidianamente da un sistema. Al quale con le nostre personali riflessioni e scelte di vita possiamo anche ribellarci e non soccombere...

    RispondiElimina
  4. La premessa iniziale al mio commento deriva dalle critiche appunto che gli si muovono spesso - non perché io le condivida, giammai! ;-)

    RispondiElimina
  5. Grazie per averlo ricordato. Splendido.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post