Cari giovani...

Cari giovani, non seguite la via dell’orgoglio, ma quella dell’umiltà.

L’Unica Chiesa di Cristo è quella cattolica. (10 luglio 2007)

Andate controcorrente. Non abbiate paura di essere fuori moda.

Papa Benedetto XVI è uno degli uomini più eleganti del mondo. Ne è convinta la rivista americana “Esquire”, che ha definito il pontefice «miglior indossatore di accessori», per le sue scarpe di pelle rossa. (8 agosto 2007)

Non ascoltate le voci interessate e suadenti che propagandano modelli di vita improntati all’arroganza

E’ un grave errore oscurare il valore e le funzioni della famiglia legittima fondata sul matrimonio, attribuendo ad altre forme di unione impropri riconoscimenti giuridici, dei quali non vi è, in realtà, alcuna effettiva esigenza sociale. (13 gennaio 2006)

e alla violenza,

L’uomo che soffre ci appartiene. (4 gennaio 2007)

alla prepotenza

Politici pro-aborto a rischio scomunica. (5 maggio 2007)

e al successo a ogni costo,

Il Vaticano non vota la convenzione Onu sui disabili. (20 dicembre 2006)

all’apparire

Il Papa rinunci all’ermellino. (23 aprile 2007)

e all’avere, a scapito dell’essere.

Vantaggi fiscali alla Chiesa, Ue vuole risposte: si ipotizzano aiuti di Stato illegali su esenzione ICI. (30 agosto 2007)

La nostra fede non propone un insieme di divieti morali.

I fidanzati sono chiamati a vivere la castità nella continenza. (Catechismo, 2350)

Il piacere sessuale è moralmente disordinato quando è ricercato per se stesso. (Catechismo, 2351)

La masturbazione è un atto intrinsecamente e gravemente disordinato. (Catechismo, 2352)

La fornicazione è gravemente contraria alla dignità delle persone e della sessualità umana naturalmente ordinata (Catechismo, 2353)

La pornografia è una colpa grave. Le autorità civili devono impedire la produzione e la diffusione di materiali pornografici. (Catechismo, 2354)

Le persone omosessuali sono chiamate alla castità. (Catechismo, 2359)

E’ intrinsecamente cattiva ogni azione che si proponga, come scopo o come mezzo, di impedire la procreazione. (Catechismo, 2370)

Le tecniche che provocano una dissociazione dei genitori, per l’intervento di una persona estranea alla coppia (dono di sperma o di ovocita, prestito dell’utero) sono gravemente disoneste. (Catechismo, 2376)

Il divorzio è una grave offesa alla legge naturale. (Catechismo, 2384)

Le libere unioni sono contrarie alla legge morale: l’atto sessuale deve avere posto esclusivamente nel matrimonio. (Catechismo, 2390)

Capito, cari giovani?

Questo post è stato pubblicato il 03 settembre 2007 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

16 Responses to “Cari giovani...”

  1. Niente niente avessero la faccia come il culo?

    RispondiElimina
  2. Niente niente c'è un po' di invidia per essere riusciti a radunare 500.000 giovani nel nome di Gesù Cristo?

    RispondiElimina
  3. Grande Ale!

    @anonimo:

    torna nella tua gabbia, da bravo.

    RispondiElimina
  4. Nella gabbia ci metti quelli come te, bello mio

    RispondiElimina
  5. @anonimo

    Vediamo.

    Tu, da quello che si può desumere dal contenuto del tuo post, parteggi per una delle maggiori associazioni del mondo che mirano ad imporre a TUTTI la loro visione.

    Una delle maggiori associazioni che riesce ad autocontraddirsi quasi ad ogni affermazione dei propri portavoce.

    Una delle maggiori associazioni omofobe, sessuofobe, e antiliberali della storia del mondo.

    Un'associazione che ha fretta di insabbiare e negare tutto ciò che possa contraddirla, metterla a repentaglio o anche solo in cattiva luce.

    Nel post di Alessandro ci sono scritte a chiare lettere le affermazioni della chiesa/del papa che si contraddicono tra loro.

    E immagino che tu abbia il coraggio di negarlo.

    Quindi, o parteggi dichiaratamente per questi delinquenti, e quindi una gabbia ti si addice alquanto, oppure, le tue capacità intellettive, così poco sviluppate da impedirti di visualizzare le contraddizioni di cui sopra, si trovano al disotto del limite che segna la differenza tra un individuo a modo ed uno potenzialmente pericoloso per l'incolumità propria ed altrui.
    Ed anche in questo caso la gabbia ci sta tutta.

    Buona giornata.

    RispondiElimina
  6. Invidia? Mah, dubito…
    Che il nome di Gesù Cristo sia stato usato per una delle manovre di marketing più efficaci della Storia nessuno lo mette in discussione.

    RispondiElimina
  7. @ darkzero
    quante cose sai!!!
    Ti proporrei per il premio Nobel!!!

    RispondiElimina
  8. @anonimo:

    Grazie, ma vedi sono cose di pubblico dominio, quindi non ho meriti particolari.
    Se questi argomenti che ho esposto ti sono parsi estranei, ed hai avuto l'impressione che si trattasse di cose nuove e poco note, è solo perché il sistema di selezione delle informazioni di un cattolico tende ad escludere lo sconveniente.

    RispondiElimina
  9. mi sono permessa di prendere un po' di questo MIRABILE post...e rimandare i lettori qui.
    GRAZIE ALE

    RispondiElimina
  10. Ovvero,
    gli interessi principali di questa organizzazione sembrano essere il sesso più suoi derivati ed il danaro.
    Sarà che Gesù avrebbe qualcosa da ridire?
    Mercanti, tempio ecc ricorda nulla?.

    Ciao
    Augusto

    RispondiElimina
  11. A volte penso che non ci sia speranza. Fino a che punto si è disposti a vivere nel delirio pur di non ammettere che c'è "qualcosa" che non torna?

    RispondiElimina
  12. @ anonimo.

    Dovreste ringraziarci: ci preoccupiamo per voi che credete in un tizio che camminava sulle acque, moltiplicava cheeseburger etc. e quando la situazione si incasinava se ne veniva fuori con aforismi alla de crescenzo.

    RispondiElimina
  13. eh vabbè, mi stavo limitando a leggere ma sto commento qua sopra non può passare senza replica, finchè si contesta il Papa non ho nulla da dire , ma che t'ha fatto quel tizio che camminava sull'acqua e moltiplicava il pane (non i cheesburger) è stato crocifisso per le sue idee rivoluzionarie, da oltre 2000 anni il suo nome sta facendo la storia nel bene e nel male, pensi che qualcuno si ricorderà di te di me e di tutti noi che stiamo scrivendo, il giono dopo della nostra dipartita?
    per favore un po di rispetto per uno dei più grandi uomini della storia!

    RispondiElimina
  14. @ anonimo

    Su, anonimo, sparisci, torna nella gabbietta da pappagallo, come suggerisce darkzero, che a differenza tua fornisce argomentazioni non contestabili.
    Per quanto riguarda i 500.000 giovani: ai tempi di Hitler c'era una nazione ai suoi piedi, come dice il poeta io non mangio merda per il fatto ke piace a miliardi di mosche. Continua pure il tuo pasto senza di noi.

    RispondiElimina
  15. Viva la coerenza... :D

    Mi associo a Darkzero

    RispondiElimina
  16. A chi crede che i numeri diano sempre ragione vorrei ricordare che 500.000 giovani accorsi a vedere la vecchietta cattiva in una nazione di 60 milioni di abitanti a maggioranza cattolica non mi sembra tutto questo trionfo. Sono cifre che mette assieme anche Vasco Rossi, senza neanche le scarpette di Prada.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post