C'è un omino nel sito dell'ATAC?

Ne avevo già scritto qualche tempo fa, ma la faccenda è così paradossale che vale la pena di tornarci sopra un'altra volta.
Il fatto è che il sito dell'ATAC, cioè l'azienda che gestisce i trasporti pubblici di Roma, è chiuso di notte: il che equivale a dire che se uno (vero, Luca?) è in mezzo alla strada e tenta di collegarsi al sito dal telefonino per capire con quale autobus tornarsene a casa, riceve in risposta un bel messaggio in cui gli si dice che il portale non funzionerà prima della mattina successiva.
Ora, posto che il servizio di ricerca dei mezzi pubblici è molto più utile di notte, quando in giro non c'è nessuno a cui chiedere un'informazione al volo, piuttosto che di giorno, la domanda che mi sorge spontanea è la seguente: dietro al sito dell'ATAC c'è un omino in carne ed ossa che riceve le richieste degli utenti e risponde cercando le informazioni sulla carta? No, perché se così non fosse -e credo proprio di poter essere sicuro che così non sia- chiuderlo di notte come se fosse uno sportello fisico è una delle iniziative più inspiegabili in cui mi sia capitato di imbattermi negli ultimi anni.
Poi, un giorno sì e l'altro pure, si blatera degli investimenti necessari a fare di Roma una capitale europea e a dotare i cittadini di infrastrutture moderne: ma nel frattempo è troppo immaginare di tenere aperto un sito internet, che notoriamente cammina da solo, anche nei momenti in cui servirebbe di più?

Questo post è stato pubblicato il 19 marzo 2012 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

13 Responses to “C'è un omino nel sito dell'ATAC?”

  1. segnalo che anche il sito attraverso cui si paga la quota annuale dell'ordine dei giornalisti 8 della lombardia, per lo meno) è ugualmente chiuso dalle 22 alle 8.
    Ero troppo ottimista a pensare che fosse un unicum di idiozia.

    RispondiElimina
  2. Il comportamento del sito web dell'ATAC è perfettamente in linea coi servizi di trasporto offerti dall'azienda e dalle sue consociate, se si pensa che la metropolitana chiude alle 23.30 e i bus delle linee notturne passano con frequenze ridicole.
    Stiamo parlando di una capitale europea, eh, mica di un paesello in cima ai poggi della Maremma...

    RispondiElimina
  3. Anche parecchie funzioni del sito delle Poste... spegneranno i server per risparmiare corrente :D

    RispondiElimina
  4. Anche parecchie funzioni del sito delle Poste non vanno di notte... spegneranno i server per risparmiare corrente :D

    RispondiElimina
  5. Di notte c'è in giro un sacco di brutta gente...

    RispondiElimina
  6. Il sito atacmobile.it invece funziona con orario lavorativo ed ha il suo giorno feriale settimanale: per mia esperienza, la domenica le informazioni sul transito dei mezzi sono assenti o molto approssimative, il sistema risponde genericamente "Nessun autobus" anche se i mezzi circolano... Il che rimane per me un mistero visto che (suppongo/mi auguro) l'aggiornamento viene gestito tramite apparecchi GPS...

    RispondiElimina
  7. Chissà che fine ha fatto l'indagine della Procura sulle assunzioni all'ATAC.
    Sospetto troppo se penso che i servizi negati ai cittadini servano a pagare certi stipendi?

    RispondiElimina
  8. @luca
    io avevo un conto alle poste. L'ho chiuso appunto perchè alle 23 rimboccavano le coperte ai server e li mettevano a nanna.

    RispondiElimina
  9. funziona così anche Google... ;) http://www.youtube.com/watch?v=blB_X38YSxQ

    RispondiElimina
  10. @Stefano
    Perché parli al passato?
    Le poste ancora oggi rimboccano le coperte ai server e li rimettono a nanna alle 23

    Completezza dell'informazione, anche io la scorsa settimana ho chiuso il mio conto alle poste (e sono in attesa dei 75€ in ostaggio per calcoli chiusura conto)

    RispondiElimina
  11. Proprio ora mi sono autenticato sul sito di postepay. Mi fanno entrare. Tutto bene ? NO, perché appena clicco su "controlla lo stato della carta" compare questo simpatico messaggio in rosso:

    "Si e' tentato di accedere ad un servizio fuori orario di apertura. Il servizio é APERTO dalle 06:00:00 alle 23:30:00"

    Se non fosse tragico ci starebbe un ROTFL.

    Questo è il servizio di Poste Italiane nel 2012.

    RispondiElimina
  12. Penso che sia dovuto al fatto che per tenerli aperti di notte serva comunque qualcuno che ne sorvegli il funzionamento. E mica vorrete che qualcuno faccia i turni, vero? 800 persone assunte in due anni praticamente a chiamata diretta, mi continuo a domandare per fare cosa. Non che prima si stesse meglio, ma Alemanno è peggior sciagura che a Roma potesse capitare. E ce lo ha messo pure la sinistra... piango.

    RispondiElimina
  13. Ho letto ieri sera questo post, ma rispondo solo ora: io sono informaticamente chiuso dalle 23 alle 9.;)

    M.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post