Lo statista che sapeva contare

Secondo Frattini rassegnare le dimissioni quando i numeri ti condannano senza possibilità di equivoci non è una semplice conseguenza dell'aritmetica, ma nientepopodimeno che un gesto "da uomo di Stato".
Stai a vedere che adesso dobbiamo pure ringraziarlo per non avere fatto un golpe.

Questo post è stato pubblicato il 10 novembre 2011 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

2 Responses to “Lo statista che sapeva contare”

  1. Una lacrima sulla sorte del miglior statista degli ultimi 150 anni.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post