Manco i proibizionisti, sappiamo fare

So perfettamente che a distruggermi la macchina tirando dritto a uno stop, venerdì scorso, avrebbe potuto essere un cinquantenne patentato da una vita: e non, come invece è avvenuto, un'adolescente alla guida della sua automobilina con la targa da motorino.
So altrettanto bene, però, quanto sia singolare che nello stesso paese un quindicenne non sia considerato in grado di bersi una birra neanche se esce a piedi, ma allo stesso tempo venga reputato idoneo ad andarsene in giro guidando un attrezzo a quattro ruote potenzialmente pericoloso non solo per sé, ma pure per gli altri.
Dalle nostre parti, insomma, siamo severissimi sulle fregnacce, ma diventiamo estremamente permissivi quando si tratta di cose serie.
Manco i proibizionisti, sappiamo fare.

Questo post è stato pubblicato il 02 novembre 2011 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

13 Responses to “Manco i proibizionisti, sappiamo fare”

  1. e va già bene, in alcuni stati in America un giovane considerato inidoneo per votare, guidare o comprare alcolici può tranquillamente avere fucile da caccia!

    RispondiElimina
  2. Cazspita, mi dispiace!! Tutto ok?

    Comunque hai ragione, quelle macchine mascherate da cinquantini andrebbero aboliti...

    O puoi guidare una macchina o non la puoi guidare.

    RispondiElimina
  3. Questo perchè l'onda di bigottismo che da decenni ci tempesta lo stato sociale, è divenuto una prassi, anzinchè una vergogna.

    RispondiElimina
  4. E' più facile concedere che educare! Costa meno in tutto....

    RispondiElimina
  5. E' più facile concedere che educare!!!

    RispondiElimina
  6. in America non stanno messi molto meglio.

    il proibizionismo ha i suoi pro e i suoi contro.

    e tu, piuttosto, rivolgiti ad un avvocato per richiedere i danni!

    RispondiElimina
  7. A tal proposito vorrei segnalare un post, a mio parere allucinante, comparso su "traffico matto": http://trafficomatto.blogspot.com/2011/10/e-finita-come-temevamo.html

    Davvero siamo ridotti ad "indignarci" per atti di umanità verso chi per due anni ha vissuto in un auto?

    Sono basito.

    RispondiElimina
  8. In America la patente (per le auto vere, non per i 50ini) si può avere a 16 anni. Per bere, invece, ne servono 21

    RispondiElimina
  9. Mi dispiace. Se al posto della tua auto ci fosse stato un passeggino?

    RispondiElimina
  10. Mi è quasi capitata la stessa cosa un mese fa. Macchina-scatoletta che brucia un semaforo rosso e mi prende di striscio, alla guida ragazzina 16enne che stava mangiando un cono gelato. Un secondo dopo e chissà...

    Al di là di questo, sono d'accordissimo. Tutto quello che è proibire, è fatto solo in funzione del pubblico televisivo di finti telegiornali. Senza contare che la stragrande maggioranza dei locali la birra ai 15enni la vende eccome (lo dico con cognizione di causa, avendo a che fare spesso con gestioni di birrerie e locali vari).

    RispondiElimina
  11. si vede che in america se ti sbronzi e vomiti per strada fai + danni che se investi un passante.

    RispondiElimina
  12. O che magari se per 5 anni impari a non guidare da ubriaco, poi un po' questa cosa ti resta.

    RispondiElimina
  13. Il problema è tutto di ipocrisia. La birra in qualche modo il 15enne se la compra lo stesso. Il 15enne è contento e anche la grande distribuzione dell'alcool. La macchina il 15enne non può comprarla di nascosto e a vietarla si pesterebbero gli interessi dei produttori.
    La solita italia bene e ipocrita...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post