Non solo pur non, ma proprio perché

Immagino che questo post, così come alcuni dello stesso tenore, sarà sgradito a molti.
Nondimeno, mi corre l'obbligo di sottolineare che non sono d'accordo né con l'iniziativa dei due artisti napoletani che hanno confezionato un provocatorio maxiposter raffigurante il duce allo scopo di chiedere la chiusura della sua cripta di Predappio, né con la reazione del comune di Napoli, che ha disposto la copertura del manifesto con una striscia azzurra.
Tutto ciò, naturalmente, non solo pur non essendo fascista, ma proprio perché non sono fascista.
Chi vuole capire capisca.

Questo post è stato pubblicato il 14 settembre 2011 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

11 Responses to “Non solo pur non, ma proprio perché”

  1. Santo cielo, un mirabile simposio di intelligenze libertarie...

    RispondiElimina
  2. e mentre noi filosofeggiamo e ci interroghiamo su cosa sia liberale e iliberale, i negozianti vendono i busti, i pellegrini depongono fiori, sventolino i tricolori ed evviva l'impero. Cioè, non vorrei che questo sacrosanto esercizio di intelletto, alla fine si rivelasse una contemplazione del liberale ombelico, mentre i (s)fascisti si riuniscono a Vittorio Veneto, nel sostanziale silenzio generale, occupano il potere, si portano a casa le loro reliquie, peggio ancora, le esibiscono. e allora io dico che non tutti i divieti sanno di fascismo. Non si tratta di disperdere le ceneri dei gerarchi nazisti giustiziati, che pure era cosa che poteva avere senso. si tratta, alla fine, di mettere un chiavistello su una tomba e lasciar riposare in pace chi vi giace dentro. quella pace negata e sottratta a chi aveva governato. Insomma, alla fine un gesto di umanità, per un certo verso...

    RispondiElimina
  3. boh, ci sarebbe davvero da andare quotidianamente a sputtanarli. negare agibilità democratica, si diceva una volta. e non lo fai con la polizia.

    RispondiElimina
  4. A questi artisti di chiudere la cripta non gliene frega niente. Come al solito e secondo un copione trito e ritrito cercano solo visibilità, vero contenuto dell'arte italiana dell'ultimo decennio.

    RispondiElimina
  5. per una testimonianza in presa diretta su libertà vs, fascismo suggerisco una rilettura di marcia su roma e dintorni, di emilio lussu

    RispondiElimina
  6. per dire che non è proprio così semplice, purtroppo

    RispondiElimina
  7. "Tutto ciò, naturalmente, non solo pur non essendo fascista, ma proprio perché non sono fascista"

    Imbarazzante che nel 2011 qualcuno senta ancora il bisogno di fare simili precisazioni.
    :D

    RispondiElimina
  8. Certo se magari l'autore dell'articolo, oltre a spiegare quanto lui sia buono, bravo e liberal...ops libertario, ci spiegasse come pensa di difendere la democrazia, e sopratutto da CHI difenderla, si aprirebbe un dibattito più concreto che non del tipo questo: "Vediamo se riuscite ad esser libertari quanto me?".

    RispondiElimina
  9. Penso di capire. Sarebbe come combattere il fascismo con altro fascismo.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post