Puntini

Segregazione, percosse, bruciature da sigaretta, ferite con arma da taglio, psicofarmaci.
Per gelosia.
Adesso i soliti negazionisti accorreranno in massa e si sperticheranno a giurare e spergiurare che il femminicidio è un'invenzione, che quelli come me sono dei visionari in preda al delirio, che dai cosiddetti casi singoli non si può desumere un piffero.
Intanto i casi singoli si moltiplicano con straordinaria prolificità, come un virus, e finiscono per prendersi tutto lo spazio che c'è.
Come i puntini numerati della Settimana Enigmistica.
Solo che la figura che formano è così chiara che per vederla non c'è nemmeno bisogno di unirli.

Questo post è stato pubblicato il 01 settembre 2011 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

9 Responses to “Puntini”

  1. Ma no, il vero problema sono senz'altro gli extracomunitari che ci violentano per strada... :\

    RispondiElimina
  2. e continueranno a parlare della famiglia con bie e asinello come valore assoluto

    RispondiElimina
  3. Ogni volta che un uomo usa queste parole per dire quello che hai detto tu adesso, io voglio solo dire grazie.

    RispondiElimina
  4. Caro Ale, voglio provocarti: immagina che il femminicida venga giustamente catturato e buttato nelle patrie galere. Immagina infine che entra nella sua stanza, trova una persona che piange disperata dopo che é in carcere da poche ore; inizia a parlare per conoscere il suo compagno, e scopre che lui é lí in galera perché ha tirato uno scappellotto al figlio. Sembra ragionevole? Eheh scusa l'off topic!
    Stefano.

    RispondiElimina
  5. @Stefano: il carcere, ragionevole, non lo è mai.

    In che modo, però, quest'argomento possa portare lustro allo scappellotto mi sfugge.

    RispondiElimina
  6. Un'altra provocazione potrebbe essere questa: e il se il soggetto non fosse sano di mente?
    E un'altra ancora: questi casi stanno davvero aumentando dati alla mano, oppure è solo un'impressione?

    RispondiElimina
  7. Quindi c'è qualcuno che ha bisogno di essere provocato ancora? Le morte non bastano ancora?

    Uno
    http://bollettino-di-guerra.noblogs.org/
    Due
    https://www.facebook.com/Noallaviolenzasulledonnevero2

    RispondiElimina
  8. stanno aumentando perche' se ne parla e le donne denunciano
    prima non lo facevano
    in altre parole stanno "aumentando" troppo lentamente

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post