Manifesto abusivo

Con i compagni di Radicali Roma abbiamo messo su un blog fotografico nel quale vogliamo collezionare quante più foto possibile dello scempio che i partiti mettono in scena tutti i giorni a Roma con i loro manifesti abusivi.
Se volete dargli un'occhiata potete cliccare qua: se volete partecipare con le vostre foto (i manifesti abusivi sono quelli privi del timbro del comune, praticamente quasi tutti) mandatemi una mail con la foto e provvederò a pubblicarla.
Buona indigestione di carta straccia.

Questo post è stato pubblicato il 14 gennaio 2012 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

6 Responses to “Manifesto abusivo”

  1. Mi ricordo quando con il mio fido GPS mi giravo mezzo comprensorio forlivese, con tutti i punti mappa in percorsi ottimizzati, fino ai luoghi dove potevo attaccare LEGALMENTE i manifesti di 5 stelle, centellinati, stampati con soldi propri, cercando pure la stamperia che avesse la carta certificata o riciclata ... poi arrivavo ai tabelloni e trovavo di TUTTO (abusivo). Tipicamente, nella mia top-ten degli abusivi, primeggiava la lega, seguita a ruota dal PDL, qualche comunista, pochissimi del PD, nessuno dei partiti minori, idv, verdi, etc.
    Li ho capito che più soldi = più tracotanza = più abusivismo.

    P.S. Metilparaben è fra i miei blog preferiti, lo consiglio a tutti, da non perdere i suoi famosi "generatori automatici" ;o)

    RispondiElimina
  2. Denunciate il grave reato di appendere manifesti il giorno dopo aver protetto un camorrista?

    RispondiElimina
  3. Ma nn eri tu che ad un ragazzo di rifondazione che segnalava i manifesti abusivi, suggerivi invece di strapparli???

    PS Ma sei ri-ri-ridiventato radicale?

    RispondiElimina
  4. Cool il blog fotografico, Ma un raid incendiario volto alla distruzione degli stessi sarebbe ancora più cool.

    RispondiElimina
  5. Andrebbe secondo me fatta distinzione fra manifesti abusivi negli "appositi" spazi e manifesti abusivi appesi "illegalmente" su muri privati. I primi sono solo un malcostume, i secondi sono un reato contro il decoro urbano e l'ambiente. Non è solo una questione di giustizia o pari opportunità. Ma anche di deturpamento.

    Comunque, capriccioli radicale non me lo vedo proprio, uno così attento alla logica, posso solo pensare che in comune abbia la volontà di esibire e valorizzare un peculiare sentimento anticonformista.

    RispondiElimina
  6. E' molto più "abusiva" la tangente plurimilionaria che radio radicale succhia allo Stato, cioè noi!!!!!

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post