Piccoli segni di civiltà..

Nell'attuale panorama politico vi sono piccoli segni che possono avere grandi significati, nella fattispecie lo stupore per una piccola attenzione come quella riservata da Ignazio Marino e dal suo staff nei confronti di un semplice sostenitore qual sono, e come me penso molti altri, può rendere l'idea della distanza a cui la politica ci abbia ormai abituati. Forse davvero è l'ora che i politici recuperino i rapporti con il singolo ed accorcino le distanze, non con gli annunci quanto con i fatti, anche piccoli.. come questo.

Questo post è stato pubblicato il 27 agosto 2009 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

6 Responses to “Piccoli segni di civiltà..”

  1. non è invece che chi fa politica stia demandando un po' troppo ai blog ed ai social network quel che dovrebbe fare di persona?
    mi piacerebbe che ritornassero a fare dei comizi in piazza anche fuori campagna elettorale, ed usare la rete dei contatti per preparare il comizio.
    più che accettare un'amicizia o seguire gente su Twitter ho paura che non facciano.
    nonostante le varie piazze virtuali presenti su internet, almeno in italia la maggior parte delle persone conosce (oddio, conosce magari è una parola grossa...) i fatti e le opinioni (parole grossissime anche queste) dai classici mezzi di stampa e televisioni.
    però vanno a far la spesa, portano i figli o i nipoti a scuola, vanno in metropolitana al lavoro.
    prima di rimanere tagliati fuori dal mondo reale, non bisognerebbe cercare di integrare le due realtà?

    RispondiElimina
  2. Rolando, per quanto riguarda Marino non posso dire che non si stia impegnando sul territorio e per uscire dal discorso pre-elettorale vorrei ricordare che la carovana de I Mille è ormai da quasi due anni che gira incessantemente per l'Italia, questo già molto prima che si parlasse di elezioni. La presenza sul territorio in questo caso mi sembra ci sia. Interagire con le due realtà, così come tu hai ricordato, è forse l'unico modo per recuperare una politica "possibile" e proprio per questo vedo di buon occhio anche i piccoli segni.

    RispondiElimina
  3. si, probabilmente hai ragione tu. ho sempre però la sensazione, ripeto, la sensazione, che arriveremo al punto che invece delle elezioni ci sarà la conta delle amicizie su facebook. molti anni fa parecchi circoli dell'allora PDS chiusero perchè tanto c'avevano il sito web, c'avevano. e mentre qualcun altro si radicava tra i cittadini grazie alle televisioni, quegli altri furono praticamente dimenticati.
    non voglio farla troppo lunga, ma non sarebbe un bello slancio di Politica vedere in giro i sostenitori del PD andare in giro a distribuire volantini come una volta? o è solo che sono vecchio io?
    scusa per la lunghezza

    RispondiElimina
  4. Direi che la tua visione è tutt'altro che vecchia, dal mio punto di vista l'interazione tra web e piazza è inevitabile, se può servire a qualcosa posso dire che prima per Scalfarotto, poi per Marino io stesso ho girato piazze e mercati distribuendo volantini ed ho potuto constatare che a parte chi vedeva il simbolo e scappava per il resto ho trovato una buona disponibilità nella gente..

    RispondiElimina
  5. VIDEOCRACY - APPELLO A TUTTI I BLOGGER - Giornata di diffusione di massa

    Come molti di voi ben sapranno, le televisioni si rifiutano di trasmettere il trailer del film Videocracy, ritenuto un'inammissibile critica al Governo.
    Possiamo continuare a piangerci addosso per ore, rimuginare su quanto sia ingiusto l'utilizzo di una censura dal sapore dittatoriale, evocare un equilibrio democratico e un pluralismo informativo degno d'una nazione europea. Possiamo, ma sarebbe inutile e fine a se stesso.
    Sapete meglio di me che i lettori dei blog (ed è un discorso che mantiene la sua valenza sia per blog "famosi" sia per quelli "meno famosi") sono per la stragrande maggioranza lettori di nicchia, persone che ricercano in consapevolezza fonti genuine d'informazione muovendosi da una base culturale abbastanza solida, e che per questo motivo le nostre lamentele troverebbero più applausi che echi.

    Per tanto invito tutti i volenterosi a compiere qualcosa di simile a quello che è stato messo in atto il 14 Luglio dal blog "Diritto alla Rete".

    Giovedì 3 Settembre tutti i blogger sono invitati a creare un post con il titolo "Videocracy - 4 Settembre" che abbia come testo un breve commento del blogger e il video del trailer, oltre che l'indicazione delle sale più vicine dove potersi recare per vedere il film.

    Intasiamo la rete, alziamo la voce.
    Democrazia deriva dal greco e significa "Governo del Popolo", e quel popolo siamo noi.

    Non dimentichiamolo mai.

    RispondiElimina
  6. Carissimi blogger, invece di scriverlo nei nostri blog, scriviamolo in un bel MANIFESTO, di quelli di carta. E affiggiamolo soprattutto nei quartieri popolari delle città, quelli dove le sezioni del pd sono sparite e l'unico collante (in)civile è rimasta la tv.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post