Omissis /1

Si vede che sono un tipo malizioso: ma ogni volta che il titolo di un giornale riporta la notizia di una violenza trascurando di citare la nazionalità dei suoi protagonisti, tendo a dare per scontato, prima ancora di leggere l'articolo, che la vittima sia straniera (il più delle volte rumena) e l'aggressore italiano: L'intuizione, debbo confessarlo, si rivela quasi sistematicamente corretta: sarà, ripeto, che sono malizioso, o magari che sono nato con un formidabile potere di preveggenza, o alternativamente che sono un complottista con il viziaccio di dare troppo peso ad insignificanti dettagli perfino quando me la vedo con me stesso. Il fatto che un italiano violento e una rumena picchiata non facciano per niente notizia, evidentemente, non è che una coincidenza.

Questo post è stato pubblicato il 31 agosto 2009 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

3 Responses to “Omissis /1”

  1. la malizia non è la tua, ma di qualcun altro! dei giornali per esempio..

    RispondiElimina
  2. Hai, in realtà, perfettamente ragione e anche io e la mia compagna usiamo lanciarci delle battute quando anche i servizi televisivi tendono ad enfatizzare (alquanto) allorché i presunti aggressori (o autori di qualsivoglia reato o presunto tale) sono stranieri mentre sono renitenti nel caso contrario. Dopo la bufala dei due romeni dell'ultima primavera hanno resistito qualche giorno ma poi hanno di nuovo sbracato di brutto.

    RispondiElimina
  3. Trattasi di prostituzione intellettuale.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post