Un'impuntatura da decine di migliaia di euro

Quelli della Lega assicurano che il costo iniziale dell'apertura dei ministeri al nord non supererà qualche decina di migliaia di euro.
Spiccioli? Forse, nel quadro generale, sì.
Cionondimeno, non posso fare a meno di pensare che con qualche decina di migliaia di euro si potrebbe rimettere a posto una scuola, ristrutturare un reparto ospedaliero, regalare la connessione internet e il computer ad un discreto numero di studenti bisognosi e meritevoli, potenziare l'attività di un consultorio, costruire un campo di calcio per i ragazzi di una periferia degradata.
Non vi sembrano tutte finalità un tantino più dignitose, rispetto alla soddisfazione di un'impuntatura?

Questo post è stato pubblicato il 12 luglio 2011 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

6 Responses to “Un'impuntatura da decine di migliaia di euro”

  1. Suppongo quindi che, essendo così pochi ed essendo questa cosa dei ministeri una loro "pazziella", pagheranno di tasca loro? No?

    RispondiElimina
  2. Che senso ha aprire anche un solo ufficio di un ministero in quel di Monza? Per spostare ulteriori funzionari dal centro-sud Italia al Nord? Per aumentare i costi di gestione dei ministeri? Per rallentare ancora di più la macchina burocratica costretta ad interfacciarsi continuamente fra Roma e Monza?
    Chiunque abbia buon senso ed un po' si sale in zucca conosce con quale semplice parola riassumere le uscite dei leghisti: demagogia.

    Fabrizio Reale
    www.laboratorionapoletano.com

    RispondiElimina
  3. Figuriamoci se spendono i soldi per cose utili...

    RispondiElimina
  4. Pagliacci, che non fanno manco ridere.

    RispondiElimina
  5. E' solo la dimostrazione del detto "apparire è più importante che essere". Spostare un ministero a Monza basta per renderlo più efficiente? Evidentemente no! Quindi è la solita puttanata in salsa padana.
    Io non ho ancora sentito nessuno protestare per una cosa per me mooolto più importante: spostare tre ministeri nella villa reale di Monza avrà come unica vera conseguenza quella di impedire ai turisti di poterla visitare. Questo mi sembra un insulto vero e proprio. Questi tre ometti (Bossi, Calderoli, Maroni) si stanno appropriando, espropriandolo agli altri, di qualcosa che DEVE essere lasciato alla fruizione di tutti.

    RispondiElimina
  6. http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/07/05/foto/affissioni_indignate-18706494/1/

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post