Chi l'ha detto?

È una vittoria sonante, sono risultati straordinari. Tutta l'Italia ha mandato un segnale chiaro a xxx.
(...)
Adesso andiamo a battere cassa.
(...)
Al nord abbiamo vinto tutto quello che c'era da vincere.
(...)
In alcune realtà la forbice è enorme.
(...)
È chiaro che xxx deve tirare le somme.
(...)
Questo paese non vuole più essere governato da questa maggioranza.
Sapete chi l'ha detto? Bersani dopo i ballottaggi di domenica e lunedì?
No. L'ha detto Silvio Berlusconi all'indomani delle elezioni amministrative del 2007. E il signor "xxx", nella circostanza, rispondeva al nome di Romano Prodi.
Curioso, come cambiano gli atteggiamenti quando le parti si invertono, nevvero?

Questo post è stato pubblicato il 31 maggio 2011 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

10 Responses to “Chi l'ha detto?”

  1. Beh... del resto chi non conosce lo sfavillante stile del PD... che si fa anche dire dai Berluscones che non ha vinto lui ma gli estremisti... Bleah...

    RispondiElimina
  2. Con l'ulteriore differenza che il ducetto di Arcore ha potuto continuare a dirlo h24 sulle televisioni da lui controllate, cioè quasi tutte.

    RispondiElimina
  3. te l'ho detto che sto blog sta assumendo una deriva populista!
    ah tanto per essere chiari e non farvi sprecare tempo non sono berlusconiano e tanto meno del pd.

    RispondiElimina
  4. non è poi cosi curioso. Ci ho messo anni a capire che davvero sono tutti della stessa pasta.
    Ogni volta gli annunci sono sempre gli stessi:
    "vista la magra figura, se avesse dignità dovrebbe dimettersi"
    "non mi dimetto, è una manovra politica/demagogica/comunista/fascista" e chi più ne ha più ne metta.
    Sono commenti bipartisan da utilizzare all'occorrenza, sono dei dischi rotti che hanno onestamente rotto le scatole.
    La decenza e la coerenza non esistono in politica.

    RispondiElimina
  5. Tutto vero... ma al Caimano manca la dignità di fare un passo indietro.

    RispondiElimina
  6. Certo. Dico che mancherebbe anche ad un qualsiasi premier di sinistra.
    Pertanto mi sembrano degli ipocriti a pretendere che B faccia quel che loro non farebbero.
    Si chiama, come al solito, predicare bene e razzolare male.

    RispondiElimina
  7. @Jackilnero

    D'Alema si dimise, dopo la sconfitta alle regionali del 2000...
    Magari sarà stata una furbata per evitare di essere "cancellato" politicamente dalla prevedibile sconfitta alle politiche dell'anno successivo, ma è pur sempre un precedente rilevante. Proprio uguali uguali no.

    RispondiElimina
  8. il Signor Prodi era un Signore, appunto. Il signor xxx non merita neanche il nome

    RispondiElimina
  9. Beh una differenza sta nel fatto che D'Alema non avrebbe nemmeno dovuto essere premier, visto il modo in cui è andato a palazzo Chigi.

    E nemmeno Prodi al suo secondo governo.

    Saluti.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post