Ultimatum postdatato

A quanto pare l'attesissimo ultimatum di Bossi a Berlusconi si può sintetizzare più o meno così: o cambi subito registro, oppure a fine legislatura faccio un casino.
E' la geniale invenzione dell'ultimatum postdatato: minacci ora e inizi a incazzarti tra due anni.
Meglio delle offerte nei centri commerciali.

Questo post è stato pubblicato il 19 giugno 2011 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

2 Responses to “Ultimatum postdatato”

  1. Sono senza vergogna, lui sul palco, i suoi ministri, la gente che lo acclama. Mandano il paese in rovina, ma non si schiodano. E la cosa peggiore è che hanno seriamente il supporto incondizionato di milioni di persone.

    RispondiElimina
  2. Mi sa che non ti sei accorto che Bossi non ha mandato nessun ultimatum.

    Togli le parole, messe lì per dare un contentino alla base, e dopo il fumo non resta niente.

    Anche se lo vorrebbe, Bossi non può dare nessun ultimatum a Berlusconi, perché ciò equivarrebbe dare un ultimatum a se stesso.

    Capisco che a molti piacerebbe che Bossi ripetesse il favore che fece alla sinistra nel 1994-95, ma è improbabile che ripeta l'errore...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post