Dev'essere la primavera (*)

E con questo fanno due, in un giorno solo:

CESENA - E' accusato di aver abusato di un giovane siciliano di 22 anni. Gli agenti del Commissariato di Polizia di Cesena hanno arrestato un sacerdote boliviano di 29 anni. Secondo quanto appurato dagli inquirenti, la violenza si sarebbe consumata sabato sera nella canonica di una parrocchia di Gambettola, dove il parroco presta servizio. Il 29enne avrebbe conosciuto la giovane vittima in occasione di un'iniziativa che si è svolta in parrocchia.
(*) Su gentile segnalazione di un Anonimo.

Questo post è stato pubblicato il 13 maggio 2009 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

13 Responses to “Dev'essere la primavera (*)”

  1. Cosa vuol dire? Tutte le categorie hanno fatto degli stupri, avvocati, commercialisti, dottori, gente comune e i preti in percentuale sono al 24° posto, io conosco uno che vota radicale che ha stuprato un minorenne e adesso è in carcere, e con questo?. E' come quando la Lega che da risalto quando un extracomunitario fa un reato quando lo fa un italiano si dice poco.

    RispondiElimina
  2. Oibò! I preti al 24° posto?
    Esiste una classifica dei pedofili per categoria di lavoro? E di grazia dove è pubblicata e da quali organi competenti?

    Caro Anonimo credo che ti sfugga il senso del discorso. Il fulcro della questione è il continuo lanciare di strali di condanna, di una certa associazione religiosa, contro ogni preferenza sessuale non "standard" praticata da altri maggiornenni e consenzienti, salvo stendere un velo di omertà quando i suoi addetti ai lavori praticano le medesime su minori non consenzienti o su non consenzienti in generale. Le altre categorie non fanno della purezza sessuale (tua non loro) bandiera e propaganda politica.
    Lo scopo del post è voler spiegare a tali signori che, invece di mettere il naso nelle lenzuola e nella politica altrui, dovrebbero prima di tutto dare un'occhiata a chi ospitano (e deliberatemente proteggono) sotto il proprio tetto.

    Il bue che dice cornuto all'asino per intenderci.

    Attendo inoltre paziente la fonte da cui trai la posizione del clero nella classifica (mondiale) dei pedofili. Fino ad allora la archivierò se mi si passano i neologismi tra le "puttanate dette a cazzo".

    Saluti.

    RispondiElimina
  3. Neoalfa, per quelli che chiudono gli occhi e difendono la Chiesa a prescindere sono dalla tua parte.
    Anch'io desidererei più autenticità, più verità.
    E chi sbaglia di sicuro dev'essere portato davanti alla giustizia...e non
    spostato in un'altra diocesi.
    Ci mancherebbe !
    Tra l'altro questa é cattiva 'pubblicità' :( e mi fa molto male.
    Però, se hai voglia di leggere questo articolo, vedi che già il Papa cercava questa verità.
    Sulla questione atei/credenti
    non mi pronuncio. Io mi definisco credente ma chi lo sa magari tu ateo credi più di me a modo tuo !

    RispondiElimina
  4. la testa....

    ecco il link

    http://www.zenit.org/article-15040?l=italian

    RispondiElimina
  5. @Paolo

    Lodevole iniziativa quella del papa. Peccato che non sia servito a limitare la situazione ne lo ha portato a dare spiegazioni sul Crimen Sollicitationis da lui firmato quando era ancora in veste di cardinale. Hai presente quel documento in cui si ordinava a tutte le diocesi di non riportare alle autorità legali eventuli atti di pedofilia nel clero pena la scomunica? La coerenza la si chiede appunto tra fatti e parole.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Crimen_Sollicitationis

    Sulla questione atei/credenti pronunciarsi non ha alcun senso, ma lascia che ti rassicuri: io da ateo ex credente non "credo a modo mio". Non credo e basta.

    RispondiElimina
  6. @NeoAlfa. Allora non offendere e stai a sentire. Se si realizzasse il tuo sogno e tutto il clero sparisse d'incanto, quel signore che adesso è prete non lo sarebbe più ma avrebbe comunque stuprato quel bambino, allora cosa cambia? Cambia che tu non potresti prendertela con qualcuno, quindi il problema è altrove, forse dentro di te. Adesso sfogati pure e addio perchè io non ti risponderò

    RispondiElimina
  7. "quel signore che adesso è prete non lo sarebbe più ma avrebbe comunque stuprato quel bambino"

    Chi lo sa, magari, invece, se non fosse stato represso sessualmente dalle regole sessuofobe della CCAR i suoi impulsi sessuali non sarebbero degenerati nella violenza...

    RispondiElimina
  8. Se si realizzasse il tuo sogno e tutto il clero sparisse d'incanto, quel signore che adesso è prete non lo sarebbe più ma avrebbe comunque stuprato quel bambino, allora cosa cambia?Tutto cambia, ma solo se usi il cervello: è chiaro che se il clero sparisse ADESSO, se un certo prete (che a seguito della sparizione non è più un prete o magari non esiste più) ha GIA' stuprato un certo bambino, lo stupro rimane.

    Ma se il clero NON FOSSE MAI ESISTITO, o più semplicemente quel certo tipo avesse evitato di farsi prete, c'è la possibilità che una vita sessuale normale, anziché le continue repressioni a cui è sottoposto un religioso, avrebbe evitato che costui sfogasse il suo istinto su l'unico bersaglio disponibile.
    Ovviamente probabile, ma non certo.

    Delle due l'una: o non riesci a fare un ragionamento tanto banale, oppure sei in malafede. Voglio credere che tu non sia tanto stupido, dunque desumo che si tratti del secondo caso.

    RispondiElimina
  9. Sono l'anonimo della segnalazione gentile, non l' "anonimo polemico" e bigotto, ma non sarebbe meraviglioso che a turno le nazioni che si definiscono cattoliche ospitassero almeno per un anno nei loro confini il Vaticano? Scusate se sogno ad occhi aperti un saluto laico a tutti.

    RispondiElimina
  10. HA HA HA ha ha... bella questa! :-)
    E dove lo trovano i preti uno stato tanto deficiente da pigliarseli per un anno intero con l'unico scopo di farsi frantumare i coglioni in ogni istante e farsi succhiare percentuali del PIL da capogiro?

    Solo da noi!

    RispondiElimina
  11. Beh... se scomparisse il clero, gli ex-preti pedofili resterebbero pedofili, ma almeno lo stipendio non glielo pagheremmo noi per farci dare degli immorali quando facciamo sesso (con maggiorenni consenzienti) per divertirci...
    E non sarebbero protetti da vescovi compiacenti.
    E non sarebbero spostati da una parrocchia in cui si occupano di bambini ad un'altra parrocchia in cui si occupano di bambini...
    Come passare da un'economia protetta al libero mercato, insomma.

    Silvia

    RispondiElimina
  12. Senza contare che se il clero sparisse come d'incanto, magari resterebbero gli stupri dei (non più) preti pedofili, ma non ci ritroveremmo con leggi demenziali e vergognose, come la Legge 40 e quella sul testamento biologico, ispirate e "ordinate" ai politici leccapiedi, da una massa di ipocriti sessualmente repressi. E non sarebbe poco. Si chiama civiltà, io ci terrei ad avercela anche in Italia, se fosse possibile, non so tu.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post