Stroncatura esclusiva

Il Santo Padre, precisa l'articolo, si riferisce ai kamikaze islamici.

Se tanto mi dà tanto, tuttavia, sarebbe interessante chiedere al nostro amico come giudica quelli che proibiscono agli africani di usare il preservativo, consegnandoli al contagio dell'AIDS, che fanno fuoco e fiamme per impedire che le giovani vengano vaccinate contro il virus dell'HPV, regalando loro un simpatico cancro all'utero, che si stracciano le vesti contro la diagnosi preimpianto, facendo in modo che vengano alla luce individui destinati a crepare tra atroci sofferenze (loro e dei loro genitori) nel giro di pochi giorni.
Si vede che Benedetto XVI, in simili fattispecie, non riscontra la presenza di vite spezzate, o che secondo lui i negri, le donne e i malati debbono considerarsi responsabili di chissà quale colpa.
Oppure, più probabilmente, che a suo modo di vedere il privilegio di stroncare vite innocenti spetta solo ad alcune confessioni piuttosto che ad altre.
A voi la scelta.

Questo post è stato pubblicato il 10 maggio 2009 in ,,,,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

14 Responses to “Stroncatura esclusiva”

  1. ciao,scusami tanto tanto...ma mi chiedo...chi ha sfruttato l'africa se non noi, paesi europei che adesso si professano protettori di "vita"? Francia, Inghilterra,Germania, Italia,Olanda...etcetc, si sono spartite questo continente africano sfuttandolo in tutti i modi possibili: dalla tratta dei negri alle miniere d'oro, d'argento, di diamanti, li abbiamo trattati come schiavi e quando hanno vinto la loro "indipendenza" non li abbiamo aiutati: vivono tra guerre civili, povertà e morte.
    L'aids da loro è frutto di tutte quelle violenze che le donne/bambini subiscono dai guerriglieri (vedi l'europa della peste o della sifilide,stessa cosa)...pensi che se vai a dire ad un fanatico africano: " senti...la prossima volta che vai a stuprare...potresti usare il condom?grazie" lui lo farà? L'africa muore di fame e siamo noi europei "protettori della vita" che oltre a qualche inutile aiuto alimentare non diamo loro la possibilità di un futuro, dunque..quanto può importare ad un uomo o donna o bambino africano morire per fame o per aids? tanto...deve morire.

    (il discorso sarebbe stato più lungo e complicato...ho tagliato corto)

    RispondiElimina
  2. "quanto può importare ad un uomo o donna o bambino africano morire per fame o per aids? tanto...deve morire."

    Ma sì, allora ammazziamoli tutti direttamente. Tanto devono morire, no? Bah!

    RispondiElimina
  3. Ma insomma che stress! Lui parla con Dio, tu no, quindi è inutile che ti sforzi di capire! uffa!

    By T.Roll

    RispondiElimina
  4. "quanto può importare ad un uomo o donna o bambino africano morire per fame o per aids? tanto...deve morire."

    Ma sì, allora ammazziamoli tutti direttamente. Tanto devono morire, no? Bah!

    -----------------------------------

    Mi sarò espresso male...intendevo dire che ad una persona che stà morendo di fame, che non ha un futuro con che coraggio gli vai a dire di mettersi il preservativo per fare sesso? gli spieghi che oltre a morire di fame può morire di aids? cambia per lui il destino se muore di fame o di aids?non bisogna ucciderli tutti...ma di certo non bisogna pensare che con un preservativo si risolvono i problemi delle malattie in africa, tocca aiutarli a sviluppare le loro economie..ma nessuno pensa che con lo sviluppo dei paesi poveri si possono aprire nuove rotte commerciali? nuovi potenziali clienti?no...bah

    RispondiElimina
  5. Immagino che il discorso si dovesse intendere in senso generale. Kamikaze islamici, bombardamenti al fosforo israeliani, e tutti gli innocenti vittime della gfuerra, tel terrorismo, del razzismo, dell'omofobia. E anche di dogmi idioti come la "sacralità" dell'embrione. Per Flavio: i più grossi sfruttatori dell'Africa, ora, con le multinazionali, sono sceicchi e dittatori vari che affamano il popolo per comprarsi auto d'oro e armi. Smettiamola di dar sempre TUTTA la colpa all'occidente colonialista.

    RispondiElimina
  6. "di certo non bisogna pensare che con un preservativo si risolvono i problemi delle malattie in africa"

    Quindi bisogna dire (come ha fatto il papa) che il preservativo aumenta i problemi (che è un'enorme cazzata)? Davvero non capisco il senso di quello che dici...

    RispondiElimina
  7. Splendide parole. Non potrei essere più d'accordo.

    RispondiElimina
  8. Ma chi ha dato il buon esempio alle grandi multinazionali su come sfruttare i popoli più poveri se non l'occidente colonialista?
    inoltre...io non ho detto che il preservativo aumenta il problema, ritengo inutile affidarsi solamente ad un pezzo di lattice per risolvere dei problemi molto seri quali la povertà, lo sfruttamento e le varie malattie

    RispondiElimina
  9. "ritengo inutile affidarsi solamente ad un pezzo di lattice per risolvere dei problemi molto seri quali la povertà, lo sfruttamento e le varie malattie"

    Nessuno ha mai detto di affidarsi SOLAMENTE ad un pezzo di lattice per risolvere TUTTI i problemi...

    RispondiElimina
  10. Per la chiesa il sesso è un'attività esclusivamente "procreativa" e non "ricreativa". Questo è un principio chiaro e semplice, condivisibile (NON DA ME) o meno.
    Ora, se ciò è vero, come potrebbe approvare l'uso del preservativo, che di fatto è un contraccettivo?
    é una questine di coerenza.
    Se il papa dicesse: "vabbè in africa facciamo un'eccezione per proteggere quelle popolazioni dalle malattie sessualmente trasmissibili", guadagnerebbe molti punti, nei miei confronti (che non sono cattolico), ma rinnegherebbe uno dei precetti fondamentali della chiesa.
    Ancora, se anche il papa dicesse ciò, quanti lo seguirebbero? davvero in africa non si usa il preservativo perchè lo dice lui?
    invece di star qui a raccontare cazzate solo per sostenere le vostre idee, e magari qualche partito o candidato all'ennesima tornata elettorale (vedi altri post dello stesso autore), perchè non vi impegnate a fare campagne di informazione direttamente nei confronti di chi, in africa, magari neanche sa che l'aids si trasmette sessualmente? Forse è più facile stare seduti di fronte ad un pc, e, per PARTITO preso limitarsi aumiliare chi ha idee diverse, nonchè le idee stesse?
    solo così potreste fare qualcosa di concreto
    gino 40

    RispondiElimina
  11. Nessuno ha mai detto di affidarsi SOLAMENTE ad un pezzo di lattice per risolvere TUTTI i problemi...
    ---------------------------------
    da tutte le critiche che si vedono in giro si...è quasi inutile parlare di preservativi se poi si trascurano i veri problemi

    RispondiElimina
  12. "Ora, se ciò è vero, come potrebbe approvare l'uso del preservativo, che di fatto è un contraccettivo?
    é una questine di coerenza."

    Dire che il preservativo aumenta i problemi non è una questione di coerenza, è una questione di ignoranza o di disonestà intellettuale. Coerenza sarebbe dire: "i preservativi aiutano molto a prevenire il contagio, ma per noi non li dovete usare, quindi o non trombate o trombate e sono cazzi vostri".

    "da tutte le critiche che si vedono in giro si"

    No.

    RispondiElimina
  13. @Gino 40

    Non è una questione di coerenza:

    la chiesa in secoli ha abbandonato moltissimi dogmi - creazionismo, scuse a Galileo, scuse per le stragi fatte contro gli infedeli, concessioni sui trapianti e sul campo medico..
    La logica di questi signori è quella di ripetere le stesse cose finché non si diventa ridicoli e solo a quel punto cambiare idea ed uscirsene dicendo cha da oggi si può fare..
    Io credo che nel 2009 si è arrivati al punto in cui rifiutare il preservativo è una cosa ridicola.
    Per questo motivo le religioni rivelate sono destinate a scomparire nel lunghissimo periodo perché alla fine dovranno sottostare alle scoperte che si fanno e che saranno innegabili.
    Gian

    RispondiElimina
  14. "la chiesa in secoli ha abbandonato moltissimi dogmi - creazionismo, scuse a Galileo, scuse per le stragi fatte contro gli infedeli, concessioni sui trapianti e sul campo medico.."

    mi risulta, da varie letture e interviste a preti saccenti, che le cose non stanno neanche lontanamente così.
    Per quanto riguarda Galileo, ad esempio, la cosiddetta chiesa ha riconosciuto che la terra non è piatta, ma ha ribadito che la condanna a Galileo era giusta perché fondata sulle pur limitate conoscenze dell'epoca.
    Idem per il creazionismo: l'uomo non si sarebbe evoluto 'direttamente' dai primati, ma bensì a causa dell'intervento divino...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post