Generatore automatico di cose di cui Gianfranco Fini si è accorto all'improvviso


Istruzioni: fare refresh per ottenere una nuova serie di cose di cui Fini si è accorto


---
Grazie a Pippo per lo spunto.

Questo post è stato pubblicato il 04 agosto 2010 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

19 Responses to “Generatore automatico di cose di cui Gianfranco Fini si è accorto all'improvviso”

  1. Berlusconi grida al complotto TUTTI I GIORNI

    RispondiElimina
  2. dissacrante

    falle pure con pannella ste cose

    RispondiElimina
  3. ...pensa solo a quelli che si accorgeranno delle stesse cose un istante dopo che SB ci avra' (politicamente parlando) lasciato.

    rispetto ai comuni esseri umani gianfra' fa la figura di un irrecuperabile tontarello ma rispetto ai tanti futuri convertendi sembra un bambino prodigio :-)

    RispondiElimina
  4. ommioddio è bellissimo XD

    RispondiElimina
  5. Perlomeno Fini non giura sui figli...

    RispondiElimina
  6. Lo so che non c'entra niente col post ma Metil guarda che belle!

    http://www.boston.com/bigpicture/2010/08/same-sex_marriage.html

    io vedo solo tanto tanto amore e felicità!

    Cmq il generatore è fantastico!

    RispondiElimina
  7. Amo il generatore autonomatico!!!
    :-)

    RispondiElimina
  8. Lo so, ma forse è meglio tardi (tardissimo) che mai, no?
    :)

    RispondiElimina
  9. ma metterlo in un megaschermo in tutte le città d'Italia?
    http://vitainpillole.wordpress.com/

    RispondiElimina
  10. Suggerisco altre cose:

    La carbonara si fa con le uova. Certo che 520 euro per un paio di mocassini sono un po' troppi, specie per un pontefice e Berlusconi aveva la tessera 1816 della loggia massonica P2.

    Il barolo è un buon vino, ma a digiuno dopo tre bicchieri può dare alla testa. Bertone potrebbe anche farsi i cazzi del Vaticano, ogni tanto e Berlusconi ha cercato di far passare il Lodo Alfano ungendo la Corte Costituzionale.

    Assaggiare la lasagna direttamente dal forno acceso può essere un'esperienza scottante. La pedofilia tutto sommato è una brutta cosa, specie se la fanno dei preti e Berlusconi aveva come bracci destri Previti e Dell'Utri, che non sembrano delle belle persone.

    RispondiElimina
  11. Io invece trovo molto inquietante che tutta la sinistra italiana e internazionale, per abbattere il "berlusconismo", si stia aggrappando disperatamente alle palle dell'ex-post-fascista Fini.

    Cioe':
    Io trovo davvero patetico che l'anti-berlusconismo abbia trovato in un ex-post-fascista il suo nuovo "lider maximo castrista por la Justicia e la Libertad".

    Cioe':
    Ieri, Berlusconi, Fini e Bossi erano marmaglia fascista e razzista.

    Oggi, (e lo dice perfino l'Economist, antiberlusconiano della prima ora che non si e' mai accorto, forse perche' preso dal fervore, che i suoi nuovi socialisti inglesi stavano precipitando il Regno Unito nella fame e nella miseria), tutti a dire invece che Fini e', invero, uno che ha detto che Mussolini fu uno dei piu' grandi statisti della Storia, ma, da Fiuggi in poi, e' anche colui che e' diventato un liberale: un liberale moderno: un liberale di...sinistra.

    Allora aveva visto giusto Berlusconi a credere nella sua conversione?
    Nient'affatto! Quello che aveva visto Berlusconi non vale quando lo vede Berlusconi: vale solo quando lo vede l'Economist.

    Fini, Bossi e Berlusconi erano un terzetto (oggi ridotto a un duetto) che rappresentava l'Italia bigotta, razzista e fascista che impedisce da un Ventennio all'Italia di progredire e di diventare un paese..."normale", "alla D'Alema". Come la Puglia.

    Forse il "nostalgico" Economist sta rivivendo, attraverso il post-fascista Fini, gli storici momenti della nascita del New Labour: quel gran movimento politico, economico e culturale post-marxista di tendenze liberal/social/progressiste che ha portato allo sfascio la povera Inghilterra.
    Chissa'!

    Certo che la sinistra, tutta, anche quella che, oggi, odia il PD perche' non riesce a vincere, ci sta facendo una gran bella figura di mierda con questo nuovo Nume Ispiratore.
    Scalfari, se potesse, se lo ciuccierebbe tutto il suo nuovo Fini.

    Io direi, a posteriori, che ha sbagliato Berlusconi a vedere in Fini un sottile uomo politico di stampo... "liberale"; e sta sbagliando la Sinistra a leccargli il cu-lo perche' si e' messo a fare un po' di solletico al Berluschello.

    Fini e' un post-fascista moderato cui pero' piace il comando; e per il comando e' capace anche di trasfigurarsi in liberale. Ma con Berlusconi che gli faceva troppa ombra e gode ottima salute l'attesa del comando era troppo lunga. E ha cercato la scusa della "legalita'" per colpire Berlusconi, sapendo pero' da sempre che di "legalita'", a proposito di Berlusconi, si parla da quasi un Ventennio senza cavare un ragno dal buco.
    Doveva pensarci prima di fondersi con il Sultano che il Berluska rappresentava "un inquietante conflitto d'interessi" e un politico che "si e' fatto strada con la Mafia e le stragi di Stato", come da 20 anni ripetono la sinistra italiana e internazionale.
    Se si e' fuso con il puttaniere nano e mafioso lo ha fatto per calcolo personale e non politico. Di "liberale" non c'e' una sega. Fini non era il liberale che (sbagliando) aveva visto Berlusconi, e non e' nemmeno il liberale che sta vedendo oggi, smarrita e rincoionita, tutta la sinistra liberal/social/progressista italiana e internazionale rappresentata dall'Economist, alfiere del liberal/social/progressismo ogni volta che sente puzza di "destra" in ogni parte del mondo.

    Fini, in realta', e' solo un camaleontico e intelligente carrierista della politica. Se la Sinistra si fidasse di lui farebbe, lo ripeto, l'ennesima figura di mierda perche' il Berlusconismo, invece di esaurirsi in modo "naturale" fra tre anni circa, godra' di almeno altri otto anni di potere quasi assoluto:
    grazie a Fini post-fascista, al PD post-comunista, a Di Pietro neo-fascista-giustizialista e a Santoro social/progressista di sinistra.

    Gustavo

    RispondiElimina
  12. Granate e fini bocchini: new italian sex revolution

    RispondiElimina
  13. o fini è anche lui un biscazziere poco onesto che ha certato di fregare i compari o è uno psicolabile che si lascia manovrare dalla tulliani. tertium non datur. nella seconda ipotesi sarebbe folle lasciarlo in carica

    RispondiElimina
  14. http://www.repubblica.it/persone/2010/08/25/foto/gli_sparano_in_testa_se_ne_accorge_dopo_5_anni-6503255/1/?ref=HRESS-1

    pensavo parlasse di Fini...
    Giulio

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post