Roma, Alemanno: metteremo tassa su cortei

(ANSA) - ROMA, 15 AGO - 'Metteremo una sorta di tassa sui cortei: devono pagare qualche cosa, non possiamo pagare solo noi'. Ha detto il sindaco di Roma Alemanno.'I romani pagano un prezzo altissimo a essere capitale -osserva il primo cittadino-: a Roma ci sono piu' di 525 manifestazioni a carattere nazionale in 6 mesi, tanto per fare un esempio'. E ha aggiunto:'Roma non e' ladrona. Dalla capitale arrivano nelle casse dello Stato piu' di 36 miliardi di euro.

Al di là dei numeri da fantascienza (sarebbero circa 3 manifestazioni di carattere nazionale al giorno), a quando il divieto?

Questo post è stato pubblicato il 16 agosto 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

13 Responses to “Roma, Alemanno: metteremo tassa su cortei”

  1. Una tassa sull'occupazione di suolo pubblico, cioè di tutti. Delirio.

    RispondiElimina
  2. Errata corrige: "...occupazione non a fini di lucro di suolo pubblico...".

    RispondiElimina
  3. E roma quanto si becca dallo stato per essere capitale?
    Ministeri, politici, partiti, portaborse, indotto... e chi più ne ha più ne metta?
    Cioè roma ci campa con la politica, i politici e i manifestanti che vanno a roma (a spendere tutto sommato) perchè c'è quella brutta razza di parassiti!
    Se non fosse la capitale d'Italia roma sarenne una mediocre città del sud.
    Alemanno farebbe meglio ad accendere il cervello prima di fare esternazioni deliranti.
    Cosa vuole fare portare via il primato a bossi?
    Ma per favore va!
    Sono senza vergogna!!

    RispondiElimina
  4. @robylarm: Roma se non avesse quella porcilaia sarebbe ancora di più la più bella città del mondo. Detto ciò il discorso non fa una grinza, Alemanno deve aver preso un colpo di sole e spero che abbia passato il ferragosto con la testa nel freezer.

    RispondiElimina
  5. ... ma qualcuno dimentica quanti soldi ha calamitato il progetto "Roma Capitale", soltanto quest'anno? Soldi stanziati in finanziaria, soldi di tutti noi, che si spendono solo su Roma perché é Roma, mica presi dalle tasche dei romani ..
    E visto che ci siamo qualcuno mi deve spiegare poi come tutto questo si concilia con l'art 17 della Costituzione, quella stessa Costituzione che é vecchia quando fa da scomodo intralcio a soprusi di ogni genere, ma inviolabile se può far comodo rigirandola al proprio interesse ..
    che vergogna !!

    RispondiElimina
  6. Perchè non iniziano a chiedere al vatik-ano di autofinanziarsi le manifestazioni religiose che appestano Roma e l'intero suolo italico?

    RispondiElimina
  7. Mmmm, mi chiedo se comprenderebbe anche tutti gli eventi organizzati da Chiesa Cattolica (TM)

    RispondiElimina
  8. Perchè non comincia a far pagare l'ICI ai beni della Chiesa?

    RispondiElimina
  9. Alemanno è pronto per Pontifex...ahahahah

    RispondiElimina
  10. intanto i suoi protetti, i tassinari, stanno per essere rinviati a giudizio per un'occupazione (quella sì) criminale contro le liberalizzazioni e per mantenere i loro (quelli sì) privilegi.

    RispondiElimina
  11. @robylarm: Roma non sara' mai una citta' mediocre.. Potrebbe anche nn essere la capitale d'Italia.. Ma rimarra' sempre uno di quei posti senza tempo.. L'unico altra citta' paragonabile a Roma e' Gerusalemme.. Ed ho detto tutto.

    RispondiElimina
  12. Roma è una città moderna (e piuttosto caotica) con problemi logistici, di spazio e di sicurezza. Ma caso mai ospitasse il G8 tasserebbe i no-global, che non hanno una lira? E a chi li chiederebbe i soldi, all'organizzatore? Ad Agnoletto? E tasserebbe anche le manifestazioni della CEI e dei VatiCANI?

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post