Ah, no?

Non riesco a spiegarmi l' urgenza con la quale l' Aifa è intervenuta.
(9 agosto 2009, sulla pillola RU486)
La legge 40 esprime il diritto alla dignità, non è una legge certamente cattolica, ma che ha voluto intervenire in difesa della salute della donna, davanti a tante sperimentazioni selvagge, che temo possano tornare di nuovo.
(4 aprile 2009, sulla fecondazione assistita)
L' autodeterminazione non può implicare che una persona scelga di non essere nutrita.
(13 febbraio 2009, sul testamento biologico)
Tra le tante cose buone che poteva fare, ha scelto la peggiore. Si tratta di un duro colpo non solo per noi cattolici, ma per le persone che in tutto il mondo si battono contro la strage degli innocenti che si compie con l' aborto.
(25 gennaio 2009, su Barack Obama)
Sono inaccettabili le proposte di usare tali embrioni per la ricerca o destinarli a usi terapeutici oppure donarli a coppie sterili. Non è lecito il congelamento degli ovociti.
(13 dicembre 2008, sulle staminali embrionali)
Siamo di fronte a una sentenza grave dal punto di vita etico e morale. Forse si potranno trovare delle giustificazione nei cavilli procedurali e nelle interpretazioni del linguaggio, nella sostanza però rimane un fatto gravissimo ed estraneo alla cultura del popolo italiano.
(14 novembre 2008, sul caso Englaro)
I parlamentari cattolici non possono appoggiare leggi contrarie alla parola di Dio.
(1° aprile 2007, sulle unioni civili)

Questo post è stato pubblicato il 04 settembre 2009 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

7 Responses to “Ah, no?”

  1. Queste sono solo opinioni, non ingerenze.

    Ah scusate. Dimenticavo che voi, oltre a mentire, usate il dizionario orwelliano della neolingua cattofobica secondo il quale esprimere un'opinione è un'ingerenza e credere in Dio un fanatismo.

    RispondiElimina
  2. A me è piaciuto di più Quagliarella: "A noi non piace che la politica entri nella vita privata delle persone"

    RispondiElimina
  3. Va beh inventarsi le cose. Ma tutto le frasi che hai riportato non riguardano per niente la politica. Che poi sia la politica ad occuparsi, purtroppo, di certi temi questa è una realtà. Ti faccio un'ipotesi: se domani mattina il parlamento decidesse di introdurre la pena di morte in Italia, secondo te la chiesa dovrebbe stare zitta?? Le questioni di etica e di morale, come espresse da Monsignor Fisichella, ci interessano e molto. Perchè non vorremo che domani con la scusa di eutanasia ed aborti, si uccidessero persone negli ospedali solo perchè non in grado di potersi difendersi. E mi pare che queste cose stiano già accadendo.

    RispondiElimina
  4. Prima di tutto: se è come dici tu, fare politica in cosa consisterebbe? Soltanto nel candidarsi alle elezioni? Ed in tal caso, che senso avrebbe l'esternazione di Fisichella?
    In secondo luogo: su questo blog non viene mai inventato alcunché. Si tratta di una tua allusione indebita, che non ti permetto.
    Ciao.

    RispondiElimina
  5. Saccente fai na bella cosa: visto ceh sei tanto antiabortista, mantienili tu tutti i figli indesiderati degli altri.Spero vivamente che ti capitino un sacco di casi in famiglia............

    RispondiElimina
  6. anonimo ma vatt' a 'ffa nu sonno va........

    Tu e Fisichella andatevi a studiare Montesquiet,Locke,Kant,Hume,ROusseau,Schipenauer ma soprattutto da Nietzsche dovete imparare che la vostra morale è Morta. VOi volete imporre i vostri principi alla stessa stregua dei talebani che vogliono imporre la Jihad. Volete impedire alle persone di poter decidere del loro corpo quando non potranno piu' muoversi e avere delle vere relazioni sociali, se fosse per voi le donne non andrebbero a scuola e sarebbe insegnato solo il creazionismo. Ma sarete, e questo è solo questione di alcuni decenni ancora, travolti dalla secolarizzazione globale.

    RispondiElimina
  7. PS: per vostra informazione,caro anonimo cattotalebano e saccente compreso, i gay non hanno niente di meno rispetto alle coppie etero in fatto di adozioni. Non esiste nessuna legge di natura (per forza, si tratta di scienze umane, non di biologia) che imponga la famiglia come la volete voi. Aprite qualche volta i libri di antropologia e vedrete che esiste la poligamia,la poliginia, il levirato, il sororato,il matrimonio con il morto, il matrimonio avuncolare, il matrimonio col cognato ecc.e questo non nel 1800 ma ancora oggi, sia nelle tribu' sperdute del mondo ceh in India ,ad esempio, o in Brasile, dove esiste, per vostra informazione la bilinearita' parentale. Inoltre non solo,non è manco vero che il colore del lutto è il nero, ma presso le popolazioni sud asiatiche è il bianco. Ma credo che per voi la parola relativismo culturale non esista affatto.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post