Macché, non siamo mica un paese razzista


razzismo

Questo post è stato pubblicato il 29 settembre 2009 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

52 Responses to “Macché, non siamo mica un paese razzista”

  1. non so se sia sintomo di razzismo o di stupidità, un modo per crearsi un nemico e sfogarci contro le proprie delusioni. e sembrerà la solita retorica, ma il potere si è sempre fatto scudo di ideologie di questo tipo per parare ogni colpo.
    hai notato che negli ultimi tempi basti fare una critica all'azione governativa e si viene additati subito come anti-italiani?

    RispondiElimina
  2. Una società marcia costituita da individui marci.

    RispondiElimina
  3. mi vergogno di essere italiana leggendo queste cose. Il razzismo non nasce se non dal seme dell'ignoranza, ma è sconcertante quanto la stessa sia difusa e abbracci tutti i ceti sociali e soprattutto che tali atteggiamenti siano attribuibili in primis a chi ci rappresenta in parlamento, personaggi discutibili in cui la maggior parte degli italiani si riconosce. E' da voltastomaco

    RispondiElimina
  4. Di questi titoli di giornale hai riempito una paginetta scarsa e stiracchiata. Perche' non ti cimenti invece con la raccolta di titoli che riguardano tutti i crimini e misfatti che i tuoi amichetti immigrati combinano in Italia da anni? Non ti basterebbero tutti i volumi dell'enciclopedia britannica!!!!!

    RispondiElimina
  5. E per quelli degli italiani, quante pagine ci vorrebbero?

    RispondiElimina
  6. Ripeto un concetto che ho già espresso in un post passato.

    Ci sono presone che votano Borghezio e Bossi..uno che disinfettava i treni e l'altro che fino a 10 anni fa era apertamente razzista con i meridionali(ora non lo dice)..

    Su 50 milioni di italiani secondo me se ce n'è 1 che si dichiara apertamente razzista e non è perseguito per questo.

    Solo gli ipocriti dicono che non siamo razzisti, noi siamo razzisti della peggior specie.

    RispondiElimina
  7. Certi commenti degli anonimi lasciano trasparire fin troppo bene il grado di ottusità ed estremismo tipico delle menti bieche del popolino manovrabile.

    RispondiElimina
  8. E un fenomeno presente da anni sulla nostra stampa,mi chiedo cosa insegnano le nostre scuole di gionalismo.
    E semplicemente agghiacciante e testimonia della sindrome del morto di fame (...) vale a dire che è tipico dei morti di fame di prendersela con altri morti di fame ha molto a che fare con la rimozione del proprio passato,i nuovi arrivati la rievocano ed è destabilizante la visione della propria origine....
    E l'italia accattona che emerge in tutto il suo "splendore"!
    Michel Abbatangelo
    100cosecosi.blospot.com/

    RispondiElimina
  9. non credo che si possa parlare di razzismo ma solo doi vigliaccheria da parte di quanti sanno di potere inveire contro un debole perchè tutti gli astanti, altrettanto vigliacchi, faranno finta di non vedere.Questo comportamento è frequente anche nei confronti di anziani, diversamente abili e comunque di persone deboli o ritenute tali.
    rolo@virgilio.it

    RispondiElimina
  10. Non fate troppo i Kompagnoski in cachemire!!!Anche io ho bastonato un albanese e lo farei ancora.Detta così pare brutta,chissà che titoli sui giornali.Magari si scordavano di scrivere che l'ho fatto dopo che mi avevav lanciato addosso la sigaretta che gli chiedevo di spegnere nel mio locale!prendiamo le notizie con le pinze prima di fare i benpensanti!

    RispondiElimina
  11. Manuel, sei forse ritardato?
    Altrimenti non si spiega un simile commento che non tiene conto di nulla di quanto concerne il post nel quale è presente.
    Se le vittime di questi pestaggi fossero state pestate per qualche ragione particolare al di fuori del proprio colore o provenienza, sarebbe statos critto, perchè i media marciano fin troppo sui reati commessi da chi vien da fuori.

    Quindi, su, torna nel tuo baretto, visto che non sei capace a contestualizzare.

    RispondiElimina
  12. Mi permetterei di aggiungere che in uno stato di diritto quando uno ti tira una sigaretta addosso si chiama la polizia, non gli si mena. Oppure gli si mena, perché si perdono le staffe, ma non è il caso di andarne troppo fieri.

    RispondiElimina
  13. Innanzitutto,tali fatti accadono,è vero, ma sono casi a parte,commessi da persone particolari;e affermare da ciò che tutti gli italiani sono razzisti è una generalizzazione sconcertante.Per caso,cosi',per curiosità,sapete che anche questo significa razzismo,e più in particolare odio di sè,della propria etnia?Nella fattispecie,è il peggior razzismo che possa esistere.Meditate su questo.Ci terrei anche a precisare,e io non sono razzista,ma sicurmante verrò attaccato dai comunisti(La ragione?Sconosciuta),che le carceri italiane sono occupate,per il 40%,da immigrati.Questo è un dato di fatto,e sapere che in italia,con una popolazione di 60 milioni di abitanti,di cui 4 milioni stranieri integrati,quasi la metà dei carcerati italiani appartiene a quei 4 milioni è riflessivo e interessante.Il razzismo per la propria etnia è un fatto gravissimo,e questo è,quindi,anti-italianismo,mi spiace ma è cosi',dovete arrendervi alle apparenze.

    RispondiElimina
  14. Curioso, ti soffermi fin troppo sul fatto(tanti immigrati criminali), ma non sulla causa del fatto :)
    Forse dovresti farlo, buona ricerca :)

    RispondiElimina
  15. razzista io??? è lui che è nero..

    RispondiElimina
  16. stasera usciro' a strappare tutti i manifesti leghisti presenti nella mia citta' che "vuole difenderci dal clandestino" o che vogliano fare £campagna tesseramento Abruzzo 2009" ma la cosa piu' ridicola è che "Bossi è qui per difendermi". Calci nel culo a loro e quelli di forza nuova.

    RispondiElimina
  17. stasera usciro' a strappare tutti i manifesti leghisti presenti nella mia citta' che "vuole difenderci dal clandestino" o che vogliano fare £campagna tesseramento Abruzzo 2009" ma la cosa piu' ridicola è che "Bossi è qui per difendermi". Calci nel culo a loro e quelli di forza nuova.

    RispondiElimina
  18. Carissimo e onorevolissimo Ombre luminose,io non mi sono soffermato esclusivamente ed unicamente sui cittadini italiani stranieri discriminati,ma anche su altri fatti che forse o non accetti,o a cui non credi.Ma perchè allora io dovrei credere alle tue fregnacce?Vedi?!?Voi comunisti,socialisti o quello che siete,arrivate subito alle conclusioni,senza elaborare i testi e opinioni proposte da altre fonti politiche,sicuramente più affidabili di voi,a questo punto.Inoltre,parlando della tua osservazione,è vero,le cause potrbbero essere tante,tra questi pochi soggetti devianti,fra cui anche il razzismo,certo.Ma dimmi,in quale nazione il razzismo non è presente?Vogliamo parlare della francia,con il front national?O degli stati uniti,con il ku klux klan?Il front national è ricordato per i suoi atti di estrema destra razzista,con valori hitleriani e nazisti.Ti ricordo che,nonostante ciò,era un partito regolare,non contro la legge.In italia,dal dopo-guerra sino ad oggi e spero per il futuro più lontano,non vi è mai stato un partito razzista legale.La lega nord non è di estrema destra,altrimenti come ti spiegheresti dei membri chiaramente di origine africana riconosciuti e apprezzati persino da bossi?Borghezio,un matto da legare e un soggetto a sè,ha commesso reati fuori dall'umanità,e la legge l'ha sempre e comunque punito.Per favore,la volta prossima informati meglio. Con rispetto,Osservatore.

    RispondiElimina
  19. io mi ritengo razzista o almeno credo, mi danno fastidio gli arabi, i negri (non è un termine volgare, la razza è negroide), albanesi, rumeni ecc.. anche forse perchè li collego alla maggior parte di mendicanti, delinquenti e ladri che ci sono in italia. mandiamoli via...

    RispondiElimina
  20. @ Anonimo (come ti sbagli?) del 29/09 ore 17:05

    "Il razzismo per la propria etnia è un fatto gravissimo, [...] dovete arrendervi alle apparenze"

    Che io e te apparteniamo alla stessa etnia deve essere quindi un'apparenza.

    RispondiElimina
  21. Non amo generalizzare in nessun campo, e quindi dire "siamo un paese" mi sembra semplicistico. Come in tutte le cose ci sono persone che si comportano male e altre invece no, penso che si stia arrivando ad un grado di intolleranza palpabile, dovuto all'emergenza immigrazione, tanti, troppi, ovunque..Sono un pò razzista? forse si, ma ricordo i primi vù cumprà negli anni 80 con quanta umiltà e simpatia cercavano divenderti qualcosa, ora mi sono trovata (più volte) a sentire nei parcheggi dei super, i nuovi immigrati dare detta tr...o putt...a signore che non gli lasciavano il carrello! e non dite che non è vero....

    RispondiElimina
  22. @ Crissy

    "e non dite che non è vero"

    Non dico che non è vero. Però dico che non mi è mai capitato e non ho mai sentito raccontarlo prima d'ora. Però ricordo distintamente persone italianissime dare della t...a o p.....a ad una sconosciuta (del resto da qualcuno questi stranieri quelle parole le hanno imparate). La differenza forse è che gli italiani buoni buoni non ci sono mai stati,come erano invece i buoni vucumprà degli anni ottanta.

    RispondiElimina
  23. Vorrei aggiungere una cosa. qualche tempo fà mia figlia più che 20enne è stata fidanzata con un Albanese impiantato in italia da piccolo(per cui cresciuto quà) nonostante la mia disapprovazione per le evidenti differenze culturali e caratteriali ho fatto buon viso, ospitandolo in casa, cucinando solo i cibi da lui graditi e trattandolo sempre con il massimo rispetto, dopo un anno mia figlia ha voluto andare in Albania con lui a trovare i parenti, e per poco non è stata lapidata(e in non in senso letterario), comunque non è stata ammessa in casa e lasciata per strada con epiteti del genere: Putt... Italiana! e siamo noi razzisti??

    RispondiElimina
  24. Vorrei aggiungere una cosa. qualche tempo fà mia figlia più che 20enne è stata fidanzata con un Albanese impiantato in italia da piccolo(per cui cresciuto quà) nonostante la mia disapprovazione per le evidenti differenze culturali e caratteriali ho fatto buon viso, ospitandolo in casa, cucinando solo i cibi da lui graditi e trattandolo sempre con il massimo rispetto, dopo un anno mia figlia ha voluto andare in Albania con lui a trovare i parenti, e per poco non è stata lapidata(e in non in senso letterario), comunque non è stata ammessa in casa e lasciata per strada con epiteti del genere: Putt... Italiana! e siamo noi razzisti??

    RispondiElimina
  25. stasera usciro' a strappare tutti i manifesti leghisti presenti nella mia citta' che "vuole difenderci dal clandestino" o che vogliano fare £campagna tesseramento Abruzzo 2009" ma la cosa piu' ridicola è che "Bossi è qui per difendermi". Calci nel culo a loro e quelli di forza nuova.

    RispondiElimina
  26. crissy probabilmente tua figlia zoccola ci è...........

    RispondiElimina
  27. Per Paolo: Non è vero che gli Italiani buoni non ci sono! sempre i soliti estremisti! perchè non guardare anche ai tanti casi di solidarietà che l'Italia ci propone ogni giorno? se così fosse non si spiegherebbe l'affluenza di così tanti stranieri in Italia no?Troppo facile dire :Tutti razzisti, tutti cattivi! io un pò lo sono diventata, perchè mi ci hanno portata, non voglio essere approvata, ma ritengo che di tolleranza ce ne sia fin troppa,che Come dicevano alcuni ragazzi Albanesi che conosco: perchè ce l'hai con la mafia Albanese? anche voi l'avete! e io : si, anche la camorra e la ndrangheta, ma questo non ci fà felici...ma dobbiamo prenderla tutta noi??

    RispondiElimina
  28. Simpatico Giacinto, decisamente! non è provocandomi che otterrai niente.Può darsi, come può essere tutto nella vita.. Il problema è che loro non conoscevano mia figlia e nenche sapevano che il nipote era fidanzato con un italiana. il problema era che lei era zocc....(come dici tu) in quanto Italiana!

    RispondiElimina
  29. E comunque il mio essere "razzista" non implica l'essere offensiva e violente con nessuno, salvo difendermi verbalmente se vengo attaccata, e capita...

    RispondiElimina
  30. caro paolo de gregorio,non vorrei che tu la prendessi come un' offesa alla tua intelligenza,ma hai letto bene fra le righe?Non è il fatto di appartenere alla stesa etnia un'apparenza,ma quello dell'odio di sè.Ultimamente,infatti,nel nostro paese,più persone ed altri hanno iniziato a discriminare la loro stessa etnia,quella italiana.Il problema principale è la generalizzazione.Siccome un cittadino italiano è razzista,allora tutti gli altri lo sono.E' su questa base che il razzismo nasce,dagli stereotipi e dai pregiudizi negativi.In particolar modo,gli italiani,o almeno,una parte,odia la propria etnia,e questa è un'apparenza.Chiaro?Spero di si'.Ed è gravissimo odiare il proprio popolo su una base infondata e falsa,nel modo più assoluto.Infatti,la maggior parte degli italiani è ospitale e aperta verso le altre etnie emigrate in italia.Osservatore

    RispondiElimina
  31. Giacinto, vorresti smetterla di scrivere le tue solite baggianate idiote?Se non ci fosse stata la lega,chissà dove saresti adesso...Senza offesa.Non dire poi che il PD o i radicali comunisti sono migliori,perchè inizierei a preoccuparmi seriamente della tua sanità mentale.Com'è possibile votare una parte politica che disprezza il suo stesso paese e ci ha già gettato più volte nell'abisso?Osservatore

    RispondiElimina
  32. @13 Non tieni conto del fatto che in quel 40% di immigrati in carcere rientrano anche coloro che hanno avuto la "disgrazia" di non morire in mare per stenti dopo l'approvazione del pacchetto sicurezza... come dire: non solo sei un superstite di una tragedia, ma sei anche un criminale per il solo fatto di essere un superstite!
    NB: il commento è postato da una persona che non si definisce razzista perché non si riconosce come cittadina italiana, ma come cittadina del mondo. Però forse un po' razzista lo sono: nei confronti dei razzisti!

    RispondiElimina
  33. Cosa vi aspettavate? quando ci si trova difronte a fenomeni di massiccia e incontrollata immigrazione la popolazìone reagisce in questa maniera.
    Sulle coste africane ci sono circa 3 milioni di persone pronte ha sbarcare sulle nostre coste. li facciamo entrare tutte? siamo o no uno stato sovrano? dobbiamo difendere o no i nostri confini? immaginate se a casa vostra cominciano ad entrare persone ininterrottamente, cosa fate?
    se poi considerate che molte di queste persone rifiutano di integrarsi, di sottostare alle nostre leggi di rispettare la nostra cultura, che facciamo?
    magari ci integriamo noi a loro? abbiamo fatto un paio di guerre per conquistarci l'indipendenza ricominciamo tutto da capo?
    quindi, vi prego, andiamoci piano con l'uso di certi termini.
    cerchiamo di amare di piu' il nostro paese indipendentemente da chi ci governa.
    LIO

    RispondiElimina
  34. Il "razzismo" non esiste!
    Dato che vi è una SOLA razza, ovvero quella umana, si può parlare solo di "xenofobia" o "etnocentrismo"!!!!
    Cominciamo a sfatare un pò di luoghi comuni e a usare le parole giuste, altrimenti i nostri ragazzi continueranno a credere che esistano più razze quando non è così!!!!

    RispondiElimina
  35. caro anonimo 32,mi prendo la briga di rispondere alla tua affermazione.Sono il numero 13.Ascolta,il fatto che il crimine di clandestinità sia presente in tutti i paesi che voi prendete come esempio(Francia,Inghilterra,Germania etc...),che a dire il vero,sono molto meno civili di noi italiani,noto popolo democratico e diplomatico,è un dato di fatto.Ora che il nostro paese e un governo finalmente degno di essere chiamato tale hanno approntato un provvedimento severo ma giusto,saltate fuori voi.Non mi pare che in tutti in questi anni abbiate criticato gli altri paesi europei per questo tipo di reato.Inoltre.è stato introdotto questo provvedimento non per odio razziale,etnico o culturale(chi dovesse pensarla cosi'avrebbe torto marcio),ma per addirittura aiutare gli immigrati,che altrimenti verrebbero assoldati da organizazioni criminali e sfruttati.E' facile arrivare subito alle conclusioni quando si parla di avversari politici molto più qualificati dei nostri,nevvero?Riflettici.Osservatore

    RispondiElimina
  36. "Carissimo e onorevolissimo Ombre luminose,io non mi sono soffermato esclusivamente ed unicamente sui cittadini italiani stranieri discriminati,ma anche su altri fatti che forse o non accetti,o a cui non credi.Ma perchè allora io dovrei credere alle tue fregnacce?"

    Difatti io non ho avuto da ridire su quello, ma solo sulla questione del 40% dei carcerati a cui facevi riferimento. Di conseguenza sei tu che sei saltato subito alle conclusioni, mancando ovviamente di additare di comunismo, socialismo o qualsiasi altra categoria( è più semplice ghettizzare, deve essere un vizio)
    Dunque tutto ciò che hai scritto nella prima parte del post è...inutile e sbagliata poichè basata su basi errate.
    Tutto ciò che hai scritto a seguito inoltre, è fuori dal contesto sia della tua che della mia precedente osservazione, sembra volto unicamente a voler mettere a segno qualche punto o a voler spostare la discussione su altri lidi.
    Non ha senso quindi io perda tempo a risponderti su ciò, dato che non era quella la discussione.
    Per favore, la prossima volta leggi meglio e sii coerente con le tue stesse osservazioni. :)

    RispondiElimina
  37. Senza offesa a nessuno, ma questo accade perchè in Italia gli immigrati entrano senza limiti (buona gente e non), questo caratterizza molto gli Italiani che in qualche volta (per fortuna: qualche volta) tendono a generalizzare e da quì parte il razzismo.

    Se l'italia fosse un paese più controllato (es: Svizzera) il 99% dei casi di razzismo scomparerebbero.

    RispondiElimina
  38. Ombre luminose.Io ho semplicemente risposto ad una domanda che si riferiva chiaramente alla discriminazione,e non ai carcerati,ma si vede che sei stato tu a non centrare a pieno la domanda,non specificando il tema della conversazione.Infatti,se tu rileggessi meglio la tua affermazione,potresti accorgerti,forse,che la tua domanda non è stata formulata in modo specifico.Comunque,se sei interessato alle mie opinioni riguardo ai carcerati immigrati,sei libero di leggere i miei commenti precedenti a questa risposta.Buona lettura,Osservatore

    RispondiElimina
  39. ai
    Ma lol,la mia osservazione poneva l' accento esclusivamente sulla tua parte di discorso che parlava della quota di immigrati carcerati, e l' ho anche specificato.
    Lo ripeto, impara a leggere, e non a divagare ^^
    Bye

    RispondiElimina
  40. No,caro ombre luminose,affatto,e adesso inizio a dubitare del tuo comprendonio.Tu parli di (immigrati criminali(...)fai delle ricerche etc...).Ma non specifichi mai della situazione carceraria degli immigrati.Un dibattito sano di politica con te sarebbe impossibile,perchè ti intestardisci su fatti non attinenti a tale disciplina.E' chiaro che non intendi chiarire questioni forse troppo scomode per te e la tua parte politica.Se intendi dibattere in modo onesto,mi trovi qui.Osservatore

    RispondiElimina
  41. Non dovete dare ascolto ad "ombre luminose",perchè racconta storielle e falsità riguardo a situazioni mai esistite.Inoltre,il suo odio per la sua stessa etnia sarebbe da prendere in considerazione come monito e difesa.Speriamo che individui come questi scompaiano,perchè sono loro il vero pericolo per una vera informazione libera.Osservatore

    RispondiElimina
  42. Stai cercando di dimostrare in tutti i modi che non sei capace a leggere?

    "Ma non specifichi mai della situazione carceraria degli immigrati"
    Difatti non ti ho mai detto di fare delle ricerche sulla situazione carceraria degli immigrati, ma di come un immigrato può diventare un criminale e successivamente essere carcerato. vedi che non sei capace a leggere?

    ".Un dibattito sano di politica con te sarebbe impossibile,perchè ti intestardisci su fatti non attinenti a tale disciplina"
    Al massimo è impossibile con te. prima di tutto, comunque, non ho mai fatto riferimento ( IO) alla politica, in secondo luogo, se tu imparassi a leggere questi disguidi non ci sarebbero.

    "E' chiaro che non intendi chiarire questioni forse troppo scomode per te e la tua parte politica."
    Lampante che nonostante io non abbia mai fatto riferimento alla politica, tu, oltre a non saper leggere, non possa fare a meno di associarmi in tale contesto, dandoti la zappa sui piedi da solo.

    "Se intendi dibattere in modo onesto,mi trovi qui."
    è abbastanza ipocrita, dal momento che poi, nel post seguente, affermi:
    "Non dovete dare ascolto ad "ombre luminose",perchè racconta storielle e falsità riguardo a situazioni mai esistite.Inoltre,il suo odio per la sua stessa etnia sarebbe da prendere in considerazione come monito e difesa.Speriamo che individui come questi scompaiano,perchè sono loro il vero pericolo per una vera informazione libera"

    Dunque, riprendendo le tue stesse affermazioni:
    "Non dovete dare ascolto ad "ombre luminose",perchè racconta storielle e falsità riguardo a situazioni mai esistite."
    Io a differenza tua sono rimasto sempre nel contesto della mi affermazione, tu invece, che non sai leggere e fai continue illazioni divaganti su ciò che gli altri scrivono, no. In poche parole, hai scritto di te stesso.

    "Inoltre,il suo odio per la sua stessa etnia sarebbe da prendere in considerazione come monito e difesa"
    Non ho mai espresso odio verso la mia etnia, dunque hai scritto una illazione senza basi, dunque hai affermato il falso, dunque sei un bugiardo e non sai leggere.

    "Speriamo che individui come questi scompaiano,perchè sono loro il vero pericolo per una vera informazione libera"
    Qui stai di nuovo parlando di te.
    Sei totalmente incapace di non mettere la questioen sul personale, quindi totalmente incapace di entrare nel merito di qualsiasi dibattito. E, come hai già ampiamente dimostrato, non sei capace a leggere.

    RispondiElimina
  43. Basta demagogia! Gli italiani sono diventati razzisti perchè non ne possono più di tutti questi extracomunitari che fanno quello che vogliono, rubano, ammazzano violentano donne ecc. . Se non si metterà un freno all'immigrazione saranno sempre più quelli che manifesteranno nostalgia della S.S. la quale garantiva ordine e sicurezza. Perfino persone che sono state in campo di concentramento in Germania invocano le S.S.! Questo dovrebbe aprire gli occhi ai governanti e capire il grado di esasperazione della povera gente che non ne può proprio più di extracomunitari!

    RispondiElimina
  44. Questa discussione è diventata ormai deprimente. Dal parlare insistentemente di etnia (salvo poi - beninteso - dichiarare metà dell'etnia italiana marcia) al farneticare di fantomatici ex deportati che invocherebbero il ritorno dei loro carnefici. Il tutto a seguito di titoli di giornale messi in bella mostra dal post che testimoniano non tanto di stranieri colti con le mani nel sacco ad infrangere le leggi e perciò puniti, bensì di sommarie rappresaglie verso cittadini del mondo con la sola, unica e dichiarata giustificazione di essere non italiani (o neri o gialli o brutti). Al di là di come la si pensi, al di là dei numeri e del problema criminalità, la giustificazione subdola, sottintesa, implicita o retroattiva di queste rappresaglie ha un solo nome: vigliaccheria nella sua accezione più cupa applicabile al genere umano. Grazie delle vostre istruttive testimonianze; grazie (immagino che dovrei anche dire) alle radici autenticamente cristiane della Vostra Italia.

    RispondiElimina
  45. Intanto la faccia di Bossi nella mia citta' l'ho levata cancellandola con lo spray. Nella mia citta' i romeni sono oltre 800 e i maghrebini oltre 400 ma a creare i problemi sono i 4-5 nipoti e i figli dei camorristi latitanti in Abruzzo.Poi sulle paranoie dei vari anonimi la varieta' delle cazzate è tale che potremmo prendere spunto per delle puntate di Zelig OFF.

    RispondiElimina
  46. Wow, un antropologo ci sguazzerebbe alla grande, in questo thread!

    RispondiElimina
  47. ripeto quanto già scritto su analogo post sull'omofobia. non siamo un paese razzista. diversamente non troveresti queste notizie sui giornali. che alla fine sono poche, davvero poche e non sembrano di più se le metti tutte insieme.

    RispondiElimina
  48. Stanno facendo i lavori intorno alla palazzina dove abito. Tutti i giorni sono lì che gliene danno di martello dalle sette del mattino fino alle sei di sera. Anche il sabato mattina. E quelli che lo fanno, sono tutti immigrati.

    Fatemi capire, chi è che ruba in questo Paese, gli immigrati? E Tanzi cosa fa, moltiplica i pani?

    RispondiElimina
  49. vorrei tanto complimentarmi con il Genio che ha fatto il lapsus sul "credere alle apparenze" ROTFL!

    RispondiElimina
  50. Babbia, è lo stesso poveraccio con cui ho avuto da ridire io.
    Evidentemente la logica non è proprio il suo forte ^^

    RispondiElimina
  51. Caro Anonimo 13, 35 e non mi ricordo più quanti altri commenti hai postato (anche se sono sufficienti, insieme ai tuoi errori di grammatica, per cominciare a pensare che sei un throll)... Sono Anonimo 32. Ci ho riflettuto e sono giunta alle seguenti conclusioni: 1) Non capisco, innanzitutto, come puoi stabilire quale sia il mio schieramento politico in base a quello che scrivo... sappi che oltre che "cittadina del mondo" mi definisco ormai apartitica da diversi anni, poiché non mi riconosco in nessuno dei partiti presenti nel nostro Paese. 2) Chi ti dice che io non critichi anche le leggi sull'immigrazione e la clandestinità degli altri Paesi? 3) Ho seri dubbi sul fatto che il nostro attuale governo (il minuscolo è obbligatorio) sia degno di essere chiamato tale... Potrei cambiare opinione se alla parola "governo" facessi seguire gli aggettivi "totalitario" e "dittatoriale", visto che il Parlamento legifera solo decreti legge di dubbia costituzionalità e democrazia emessi dal governo. 5) La parola "addirittura" che utilizzi nella frase "ma per addirittura aiutare gli immigrati,che altrimenti verrebbero assoldati da organizazioni criminali e sfruttati" ha un gusto sarcastico incantevole che fa trapelare come neanche tu sei convinto della balla con il quale hanno giustificato l'ennesima legge vergogna. 6) Il pacchetto sicurezza è una legge vergogna non perché è un mio capriccio o perché di politica sono a secco, ma perché viola la Carta dei diritti umani ed almeno 1 degli articoli della Costituzione Italiana, il che mi porta al punto successivo. 7) Se tra i miei avversari politici ci collochi te stesso e l'attuale governo, allora è evidente che politicamente parlando sono più qualificata di voi: almeno io conosco e rispetto la Carta dei diritti umani e la Costituzione Italiana. Cari saluti.

    RispondiElimina
  52. molto intiresno, grazie

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post