Omissis /2

Non c'è niente da fare: come ho già scritto qualche giorno fa, se la vittima è italiana e l'aggressore è rumeno lo specificano a chiare lettere nel titolo, mentre se la vittima è rumena e l'aggressore è italiano ne fanno menzione soltanto nel corpo dell'articolo.

Una domanda: se foste rumeni, sareste contenti di questo andazzo?

Questo post è stato pubblicato il 04 settembre 2009 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

41 Responses to “Omissis /2”

  1. la piantate di gridare al razzismo per ogni STRONZATA?
    inoltre andate a cercare sul vocabolario il SIGNIFICATO di razzismo siccome voi lo utilizzate A CAZZO solo per spandere merda.
    ma sareste in grado di fare altro coi vostri neuroni?

    RispondiElimina
  2. La chiami una stronzata, questa? Sai quante sono le persone che leggono i titoli e non cliccano sull'articolo? Ebbene, tutte quelle persone sono puntualmente informate delle violenze poste in essere dagli stranieri, mentre ignorano che esse vengono perpetrate anche dagli italiani nei confronti proprio degli stranieri.
    Si tratta di comunicazione, amico io, e di strategia. Altro che stronzata...

    RispondiElimina
  3. Emiliano di nome e di fatto4 settembre 2009 12:48:00 CEST

    Anche se servirebbe a poco quel signor anonimo poteva almeno firmarsi visto che è così pronto a giudicare l'articolo e il suo contenuto!!
    Ma il problema di queste persone è che sono molto brave a lanciare il sasso e poi nascondere la mano....
    Oltre che ignoranti e volutament volgari, anche vigliacchi!
    Il problema è che purtroppo sono in tanti,anzi in troppi.

    RispondiElimina
  4. ma quale cazzo di razzismo, una volta ogni tanto tocca anche agli italiani stuprare rumeni, almeno per fare il goal della bandiera

    RispondiElimina
  5. E voi credete ai giornali e ai rumeni? Come minimo è stata la rumena a stuprare l'italiano e non il contrario e poi lo ha anche accusato tanto credono di più alle donne che agli uomini perchè è più facile che un uomo stupri una donna che il contrario!

    RispondiElimina
  6. Secondo me è andata cosi:
    La rumena voleva fregare l'italiano, lui non ha acettato il ricatto, si e fatta pestare da alcuni rumeni e ha denunciato l'itliano.
    Questa e la verita:

    RispondiElimina
  7. la verità è che sono stati gli alieni!
    ma andatevene tutti a fare 15 minuti di vergogna...

    RispondiElimina
  8. la frequenza della violenza sessuale non dipende nè dal passaporto nè dalla "razza" (presupporre ciò sarebbe aberrante): mi sa che sia ubiquamente disseminata tra italiani e altri e sarebbe interessante fare una statistica. anche riguardo alle testate che danno o meno risalto alla identità dell'aggressore, all'occorrenza.

    RispondiElimina
  9. Ma quale razzismo! Che c'entra il razzismo, davvero si sparano scemenze d'ogni tipo sempre e solo per difendere i migranti, per coccolarli ed attirarne sempre di più nell'oramai sfinita Italia. Qusta immigrazione indiscriminata ci ha rovinati e noi dovremmo leccarli pure... dei tanti italiani minacciati, derubati, malmenati, rapinati... da queste belle risorse migranti non ne parliamo? Dell'insicurezza,sudiciume,arroganza che portano spesso? Così come delle pezzenti badanti che raggirano e derubano i poveri assistiti... belle risorse importiamo. Certo,ci sono anche i bravi, giusto quell'1%,il resto è schiuma umana da gettare via. L'immigrazione, lungi dall'essere una risorsa, ci ha riempiti di feccia, di morti di fame straccioni pronti a tutto, spesso delinquenti, ignoranti, despecializzati, lerci, ubriaconi, scrocconi a iosa di denaro pubblico, impestati di malattie, protetti politicamente (bravi,buonisti, così possono fare i loro porci comodi). I paesi seri li mettono giustamente alla porta, costano, causano problemi, non sanno fare niente, non servono. Noi, i buoni, i fessi, li raccattiamo e li sistemiamo col nostro denaro pubblico. Non è razzismo, infatti secondo me se ne dovrebbero andare tutti 'sti morti di fame, a prescindere da pelle,statura,occhi... si stava BENISSIMO senza questi balordi a far casino. E di delinquenti da combattere ci bastano i nostri. Immigrazione risorsa? Si,ma solo per gli immigrati. Problemi infiniti per i padroni di casa. Basta, basta importare pezzenti ed esportare cervelli, basta difendere quella gentaccia, stiamo diventando una favela di ciondoloni e balordi immigrati a cielo aperto. Chi vuole aiutare quella gente, lo faccia coi PROPRI soldi, recandosi nei LORO paesi.

    RispondiElimina
  10. Cambiano i tempi ma non la storia!
    E pensare che una volta i rumeni eravamo noi, ma si vede che la storia non ci ha insegnato nulla :-(

    RispondiElimina
  11. Ma quale razzismo??? Se hanno scritto anche il nome dell'Italiano.
    Comunque, conoscendo bene le Rumene, sarà sicuramente stata lei a fregarlo!!!!!
    Che tornino tutte e dico tutte al loro paese....
    Via.....
    Creano solo problemi...

    RispondiElimina
  12. Ma la smettiamo di difenderli?? Hanno mai portato qualche cosa di positivo nel ns Paese questi rumeni?
    Brutta razza!!!
    Di bravi??? Anche dal più bravo bisogna guardarsi le spalle!!!
    Che tornino tutti al loro paesello e facciamo costruire un muro così non tornano più!!!
    VIAAAAAAA!!!!

    RispondiElimina
  13. Scrivere questo post è stato molto istruttivo: almeno uno si rende conto di che razza di gente lo circonda...

    RispondiElimina
  14. Ragazzi, o ragazze: siete pericolosi. Ve ne rendete conto, si?
    Se vi dovessi riconoscere per strada, voi anonimi che parlate così, me la darei a gambe.
    Ditemi dove bazzicate che mi tengo alla larga.

    RispondiElimina
  15. LO STUPRO E' COMUNQUE UNA PORCATA PER CHIUNQUE LO COMMETTE. INVECE TUTTI I COMMENTI SI ACCANISCONO COL RAZZISMO E CON LA XENOFOBIA.CERTO CHE LA STAMPA IMBAVAGLIATA (E/O BEN PAGATA)DI QUESTO PAESE TENTA SEMPRE AD ISTIGARE LA GENTE CONTRO GLI STRANIERI DICENDO, ANCHE SOLO TRA LE RIGHE, "DAGLI ALL'UNTORE!" CIO' NON E' NE' GIUSTO NE' ONESTO! Ciao.Antonio.

    RispondiElimina
  16. Razzismo? I razzisti veri in confronto a chi scrive qua, sono dei santi! Fate veramente paura, siete gente da rinchudere.

    RispondiElimina
  17. E' solo una questione di percentuali la matematica non è di parte. Quanti italiani ci sono in italia circa 60 milioni quanti rumeni ci sono in Italia circa 1 milione compresi i clandestini esagerando 1 rumeno ogni 60 italiani Adesso verifichiami il rapporto della popolazione carceraria per ogni 60 italiani dovrebbe esserci in carcere un rumeno DOVREBBE SE FOSSERO PERLOMENO ONESTI COME NOI O LADRI COME NOI GUARDATELO DA CHE PARTE VI PARE. Invece così non è il rapporto tra italiani in carcere e rumeni è 1 5 uno a 6. Questo cosa vuol dire che in nessun paese tutta la popolazione è onesta però i rumeni sono circa 50 volte più delinquenti di noi. QUESTA E' MATEMATICA

    RispondiElimina
  18. Hai ragione Metil...se fossi un romeno in regola, che lavora e ben conscio di essermi meritato il rispetto del paese (scusate se scrivo paese con la minuscola) ospite, non sarei contento di questo andazzo. Ma sopratutto ddisprezzerei connazzionali che infangano il Paese d'origine commettendo crimini fuori dai confini. Ora, il succo è: il fatto che abbiamo una stampa comprata ed indirizzata, implica che quei crimini odiosi commessi da immigrati irregolari non siano mai avvenuti? O che negli ultimi 10-15 anni un immigrazione selvaggia ed incontrollata non sia mai avvenuta? Mai vi è mai successo un fatto di cronaca a voi o a qualcuno a voi vicino? Io capisco che il concetto del Post sia far notare come il potere mediatico sia altamente di parte, ma non vorrei neanche che si neghi ciò che è successo.

    RispondiElimina
  19. da quello che ho letto deduco che gli italiani sono un popolo di razzisti.
    non vi dimenticate che noi abbiamo portato la mafia negli u.s.a. altro che delinquenti....

    RispondiElimina
  20. PICCOLI E SCURI, PUZZANO E RUBANO ...
    Generalmente sono di piccola statura e di pelle scura.
    Molti puzzano perchè tengono lo stesso vestito per settimane.

    Si costruiscono baracche nelle periferie.

    Quando riescono ad avvicinarsi al centro affittano a caro prezzo appartamenti fatiscenti.

    Si presentano in due e cercano una stanza con uso cucina.

    Dopo pochi giorni diventano 4, 6, 10.

    Parlano lingue incomprensibili, forse dialetti.
    Molti bambini vengono utilizzati per chiedere l'elemosina;
    spesso davanti alle chiese donne e uomini anziani invocano pietà, con toni lamentosi e petulanti.

    Fanno molti figli che faticano a mantenere e sono assai uniti tra di loro.
    Dicono che siano dediti al furto e se ostacolati, violenti.
    Le nostre donne li evitano sia perchè poco attraenti e selavtici, sia perchè è voce diffusa di stupri consumati quando le donne tornano dal lavoro.
    I governanti hanno aperto troppo gli ingressi alle frontiere ma, sopratutto, non hanno saputo selezionare tra coloro che entrano nel paese per lavorare e quelli che pensano di vivere di espedienti o, addirittura, di attività criminali.
    DALLA RELAZIONE SUGLI IMMIGRATI ITALIANI DELL'ISPETTORATO PER L'IMMIGRAZIONE DEL CONGRESSO DEGLI STATI UNITI.
    Ottobre 1919.

    QUESTI SOPRA SONO I NONNI DI QUESTI IMBECILLI LAIDI, PUZZOLENTI, E LA VERA FECCIA CHE RISALE IL POZZO.

    Alfredo

    RispondiElimina
  21. ma si può sapere "caro" metilparaben quanti neuroni hai nel cervello?

    Che razza di titolo doveva fare?
    in italia il 94% della popolazione è italiana! E' inutile che ogni articolo venga specificata la nazionalità!!! E' sottintesa...

    Tra l'altro nell'articolo è ben specificato il fatto che la donna è una giovane rumena e il presunto violentatore è italiano con tanto di nome, cognome ed età!

    Fa scalpore invece (ed è per questo che viene solitamente menzionato nel titolo specificatamente) quando giornalmente ed in misura pari a 12 volte più elevata degli italiani in rapporto alla popolazione (dati ministero degli interni) un rumeno, marocchino, senegalese ecc.ecc. stupra una donna, italiana o straniera che sia....

    per assurdo sarebbe come dover specificare ogni volta l'arresto di un camorrista definendolo italiano! non è necessario in quanto sottinteso...

    Cavolo, va bene vivere la propria esistenza terrorizzati da congiure, complotti, manipolazioni di palazzo nei confronti della stampa...ma così è troppo, state tutti diventando psicopatici! ma fatevi una bella vacanza e riposate un pochino và....

    RispondiElimina
  22. dimenticavo il nome....

    commento delle 16.22

    ren78bg

    RispondiElimina
  23. chevifregadelmionomeidioti4 settembre 2009 16:30:00 CEST

    cito l'ultimo che ha scritto, SOTTOLINEANDO come l'ignoranza pregiudiziale sia di voi comunistelli. voi siete PERICOLOSI, e da voi bisogna stare alla larga. anche solo per la vostra abissale ignoranza.
    razzsmo contro un membro dell'ue?
    cavolo ma allora io sono razzista nei confronti di voi comunistelli.
    e me na vanto! e se uno sceglie l'anonimato SONO CAZZI SUOI. la volgarità va benissimo nei confronti di IPOCRITI E STUPIDI come voi.

    RispondiElimina
  24. Fatico a concepire la necessità di questo articolo, che probabilmente vuol stare a dimostrare che i cattivi non sono gli immigrati ma siamo noi. Tornando all'articolo, fino a 10 anni fa non veniva mai specificata la nazionalità di chi in Italia delinqueva per il semplice motivo che di italiano trattavasi, da una decina d'anni almeno la metà dei reati che vengono perpetrati sono commessi da extracomunitari. Ma ragazzo se non arrivi a capire ste cose fai un corso serale, non saprei neppure consigliarti di cosa, ma di qualunque materia sia ti farà solo bene.

    RispondiElimina
  25. a Vasto, nella mia citta', i romeni stimati sono circa 700 su 40mila persone.I maschi Si spaccano le nocche nei cantieri della sacra corona unita pugliese(portata qui grazie alla liberalizzazione del PRG fatta da Forza Italia) in grigio (mezzi messi in regola e mezzi no)e le donne sono per lo piu' badanti preso le nostre nonne lasciate sole(non è il mio caso) da finti borghesotti che come massima aspiraziona hanno l'audi a8. I marochcini pèoi sono talmente organizzati che hannoi la gestione dello sportello immigrati e ce ne sono diversi risalenti dalle prime immigrazioni anni 80. Chi rompe i coglioni aizzando risse l'estate e spacciando droga sono gli italiani,nella fattispecie etnia rom. Tuttalpiu' i romeni si menano fra di loro.quindi fatevi due calcoli e vediamo chi ha la trave nell'occhio.......

    RispondiElimina
  26. se non era in italia, non veniva stuprata....

    RispondiElimina
  27. No dai, state scherzando vero?
    Ma da cosa dipende tanto odio?
    Io non stimo il Vaticano, ma non è che a ogni dichiarazione della Santa Sede che mi fa andare di traverso il plumcake la mattina, esordisco con frasi del tipo: "bisognerebbe appendere per le palle quei porci, luridi e infami preti pedofili, schifosa razza che infetta la terra". Quanto meno avrei bisogno di uno psicologo, no?
    (e la risposta è "sì").

    Ancora prima di addentrarmi nelle vostre argomentazioni, resto colpito dal tono che usate.

    RispondiElimina
  28. 1) @ Antonio
    Non si tratta di "leccare i migranti", ma di CONSIDERARLI PERSONE, semplicemente. Un paese CIVILE si vede anche da questo, ricordatelo.
    "Attirarne sempre più"? Non siamo noi che gli attiriamo, SONO LORO CHE SCAPPANO!!! Dalle guerre civili, dalla fame, dalle persecuzioni... ma giusto: l'importante è definirsi CATTOLICI, poi il resto si vedrà, no?
    Però avere badanti in casa e rumeni nei campi, sfruttati, sottopagati ed al nero, non è "essere sfiniti", vero? Credi che "i tanti italiani minacciati, derubati, malmenati, rapinati" siano tali a causa solo, AL 100%, dei rumeni? O piuttosto siamo noi italiani i maggiori responsabili di quello che avviene in casa nostra? Guarda, fossi in te leggerei un po' di più i giornali. Fanno più criminalità i BRAVI ITALIANI che i CATTIVI IMMIGRATI. Vanne certo.
    Spero allora che non ti capiti mai di dover ricorrere ad una badante, e spero vivamente che tu trovi subito una BUONA ITALIANA, piuttosto che una PEZZENTE RUMENA. Te lo auguro di cuore.
    "Schiuma umana"??? Ma ti rendi conto delle cose SCHIFOSE che hai detto?? O.O Il prossimo passo sarà lo sterminio?
    "Ci ha riempito di feccia"? Fossi in te mi leggerei le cronache d'inizio secolo, in America, quando ERAVAMO NOI feccia, morti di fame, straccioni pronti a tutto, delinquenti, ignoranti, despecializzati, lerci, ubriaconi, scrocconi a iosa di denaro pubblico, impestati di malattie, protetti politicamente.
    Già che ci sei, rileggiti quello che hai scritto. Attentamente. Ti reputi una "persona tollerante"? Una "persona misericordiosa"? Una "Persona Buona"?
    Venendo da un paese come sopra, come credi che siano, questi disgraziati: ricchi, benestanti, profumati e con lo yacht?
    I paesi seri non li mettono alla porta, MA LI INTEGRANO! Ne fanno UNA RISORSA PER LA NAZIONE, e non si indignano se poi questi diventano cittadini nel vero senso della parola ed hanno il diritto di voto! Non fanno leggi contro l'immigrazione clandestina, e, se le fanno, cercano di PREVENIRLA, ottimizzando i tempi di regolamentazione e di integrazione, non varando le RONDE!
    Ma tanto noi abbiamo l'ottima Lega, fatta da uomini che "ce l'hanno duro", uomini che blaterano di "terroni" e di "negri".

    E torna tutto, vedi?

    Ma non è razzismo, tranquillo. Tu sei una persona buona, profondamente cattolica scommetto, con la pancia piena di ostie e la mente di preghiere, che segue l'insegnamento di Gesù Cristo.
    Oh sì.
    Un Gesù leghista.



    2) @ Anonimo delle 16:06.

    "La matematica non è di parte".
    LO SAREBBE, finchè non arriva gente come te a sottometterla con le sue deliranti teorie numeriche! O.O

    Esempio facile facile: in Congo c'è UN SOLO armeno: questo delinque. Gli abitanti del Congo sono... un numero a caso, 100.000: quindi GLI ARMENI SONO 100.000 VOLTE PIU' DELINQUENTI DEI CONGOLESI???

    Ti pare ragionevole???

    E' logico che chi emigra ha più possibilità di portar malattie! Non perchè E' GIA' malato, ma perchè SI AMMALA QUA, a causa delle precarie condizioni di vita!!!
    E' logico che ha + possibilità di un autoctono di ricorrere a mezzi estremi per vivere! E' scappato dalla FAME e dalla POVERTA'!!! La criminalità va prevenuta, non usata come scusa per ritenerli pezzenti o ladri!
    Questa non è matematica, ma IDIOZIA pura! E non è un'offesa, ma una pura constatazione... aritmetica.



    3) @ chevifregadelmionomeidioti

    Intanto idiota sarai tu. Giusto per par condicio. E magari pure ignorante, pericoloso, ipocrita e stupido. Ma sempre per amor della democrazia, sia chiaro.
    Che poi, vero, nemmeno sostenessimo che "gli immigrati vanno messi tutti al muro", che "i negri sono inferiori", che "chi scappa dalla guerra, CAZZI SUOI, CI TORNA"!

    Se esser comunista vuol dire NON essere come te, che offendi gli altri solo per la diversità delle loro idee... ALLORA SON FIERO DI ESSER COMUNISTA, caro il mio coso.

    E tu non scegli l'anonimato, vai tranquillo: COL TUO NICK TI SEI PRESENTATO BENISSIMO.

    RispondiElimina
  29. all'estero, germania america ecc.., per colpa di alcuni , e sottolineo alcuni, siciliani e napoletani , siamo considerati mafiosi. Per colpa di alcuni veneti degli ubriaconi... per colpa di alcuni romani dei presuntuosi, insomma.. pizza mafia e mandolino, come ci apostrofano tuttora in occasione dei vari mondiali.
    Queste sono croci che per colpa di alcuni ci portiamo ancora dietro, e in un certo senso ce le siamo meritati.
    Ora tocca ai romeni, che per colpa di alcuni saranno ricordati come violentatori e violenti. Questo è quanto hanno dimostrato in questi anni. Di italiani che commettono reati di rapine e violenze in genere ce ne sono eccome... ma di extracomunitari ce ne sono attualmente di più. Non è colpa della romania se in italia le leggi sono..diciamo..soft (per tutte le nazionalità).Io sono di padova , quindi penso di poter dire qualcosa. Ho molti amici romeni, che riconoscono la bestialità di alcuni gesti dei loro connazionali (rapine violente, ad esempio).Non cerchiamo sempre tra dinoi, ovvero il popolini, la causa di tutto, ma andiamo a vedere più in alto quello che non va. GIUTIZIA E PENA CERTA PER TUTTI I DELINQUENTI E CHI SE NE FREGA SE SI SCRIVE LA NAZIONALITA' DI CHI DELINQUE. QUESTO E' CIO' CHE ALIMENTA L'ODIO..LA MANCAZA DI GIUSTIZIA:
    Saluti carissimi a tutti quelli che scrivono essendo indignati dal gesto e dal carnefice e non dalla sua nazionalità

    RispondiElimina
  30. Trovo paradossali i commenti di coloro (principalmente anonimi...) che negano il razzismo, quando il razzismo esce fuori da ogni parola che scrivono.

    La deriva razzista (ebbene sì) del nostro paese è veramente preoccupante.

    RispondiElimina
  31. Per ex-it
    nelle tue risposte ci hai dato ragione sul fatto che scappando dalla povertà e dalla guerra vengono in Italia per migliorare la loro vita non trovando il paradiso promesso finiscono in mano alla malavita organizzata. Questa è la barzelletta che gli raccontano gli scafisti e la mafia per farli venire qua e poi sfruttarli ma che questa cazzata del paradiso italiano la racconti uno pseudo intellettuale mi sembra veramente il colmo e poi si lamenta perchè vengono sfruttati dalla mafia o loro stessi delinquono per sopravvivere. Ma non ti rendi conto che in Italia non c'è lavoro per gli italiani che gli stessi italiani finiscono sfruttati dalla mafia, e tu con la scusa dell' "aiutiamoli tutti" li fai venire da noi con il miraggio di un futuro migliore senza nemmeno rendersi conto che la realtà e ben lungi da quella che racconti. Che loro vengono fregati dalla promessa del futuro migliore e del lavoro per tutti posso anche capirlo ma che lo sostenga anche tu, fa solo pensare che sia in malafede.

    RispondiElimina
  32. PER EX-IT
    Sono quello che ha scritto che la matematica non è di parte al quale hai dato dell'idiota, questo la dice lunga sul rispetto che hai delle persone.
    Forse sarà anche vero che io sono un idiota ma tu in fatto di matematica sei un'emerito ignorante che un armeno che commente un delitto in congo non faccia statistica è palese, che un milione di armeni commettano ottocentomila delitti fa statistica è questa è la realtà.
    Ma cosa posso pretendere da un filosofo che vive solo delle sue illusioni lontano anni luce dalla realtà.
    Sostieni seccessivamente le tue teorie dicendo che vengono sfruttati dalla mafia e dai vari caporali italiani, ed è questo proprio il motivo per cui non dovrebbero essere in Italia per non andare ad ingrossare le file della delinquenza.
    Se abbiamo bisogno dei loro servizi dobbiamo accertarci che quando vengono in Italia abbiano lavoro e casa, se questo non siamo in grado di farlo è inutile farli entrare e lavarci la coscenza tanto in qualche modo si arrangiano, perchè tanto come si arrangiano lo leggiamo tutti i giorni nei giornali Prima si risolve il problema del casa e lavoro poi si fanno entrare non il contrario e questo è solo buon senso.

    RispondiElimina
  33. alcuni di voi dicono che i rumeni sono quelli che commettono più reati.ma perchè accade questo secondo voi?
    un esempio:un rumeno migra in italia,non trova lavoro e non si integra nella società (per colpa del progetto di integrazione del governo italiano),cosa fa?
    se un italiano di 20 anni non trova lavoro perchè sfaticato(ce ne sono molti)vive con i soldi del padre.ma un immagrato o lavora o delinque

    RispondiElimina
  34. MA SCUSATE, VISTO CHE ORA SONO NEOCOMUNITARI (CHE VERGOGNA PARAGONARLI A NOI!) PERCHE' NON SE NE TORNANO AL LORO PAESELLO? IL LAVORO C'E' ANCHE LA, LO SAPETE? SEMPRE CHE QUESTA SIA LA SCUSA, PERCHE' DALLE STATISTICHE SI DIMOSTRA CHE I PIU' TANTI DI LORO, COMMETTONO REATI E NON APPORTANO BENEFICIO ALL'ITALIA.
    LE DONNE POI CERCANO SOLO IL POLLETTO O NONNINO DI TURNO DA SPELLARE!!! E QUESTO E' LAVORO?? VENDONO GIA' DA NOI CON QUESTE IDEE CREDETEMI!! NON SONO POVERELLI CHE NON TROVANO LAVORO QUINDI SI UMIGLIANO A RUBARE, VIOLENTARE, MALMENARE, PROSTITUIRE...
    CHI CREDE A QUESTO E' MEGLIO CHE VADA IN UN CENTRO PSICHIATRICO...
    W L'ITALIA!!!!

    RispondiElimina
  35. Gli immigrati, in Italia come a Londra, fanno funzionare la società. Costruiscono le case che compriamo, spalmano il cemento sulle strade che poi noi percorriamo, e raccolgono la frutta che troviamo nelle cassette dentro ai supermercati. Voi ci andreste a fare i muratori? Io no per esempio. E per questo ho rispetto di chi questo lusso di decidere non ce l'ha e lavora duramente.

    Ora, mandiamoli via tutti, e da domani se vogliamo mangiare andiamo a raccogliere le pere al mattino di buona lena.

    Senza contare che poi i nonni di molti vanno lavati e accuditi... mica possiamo soffocarli nel sonno.

    RispondiElimina
  36. Mi pare che si parli di cose ben lontane dal problema vero, che è e continua a rimanere lo stupro. L'unica vittima qui è la donna, italiana, rumena o di qualsiasi altra nazionalità sia. Dimentichiamo che lo stupro è purtroppo internazionale, e fare classifiche su chi sia più strupratore tra italiani e rumeni mi sembra francamente fuori luogo.

    Mi pare che lo spettro del razzismo venga tirato fuori ad ogni occasione, mentre il problema vero, ossia la MISOGINIA IMPERANTE, passa sotto silenzio.
    Ogni volta che c'è uno strupro ci si preoccupa di sapere la nazionalità della vittima e dello stupratore: ma che importanza hanno?
    Il fatto che ci siano sia italiani che stranieri in ballo dovrebbe far riflettere che siamo veramente tutti uguali, anche nel crimine, e che la soluzione non è quella di gridare al razzismo, ma semmai al maschilismo e ai suoi sottoprodotti.

    RispondiElimina
  37. Prima avevo qualche dubbio, ma dopo aver letto tutti i commenti mi rendo conto che davvero l'italia è un paese di razzisti!! E me ne vergogno...tanto

    Gian

    RispondiElimina
  38. Non avevo notato prima l'omissione della nazionalità quando ad uccidere o commettere stupri sono gli italiani e a subirli stranieri. E oggi me ne capita uno sotto gli occhi. Vedo solo il titolo grazie al feed, apro la pagina ed eccola là...
    http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/200909articoli/47004girata.asp

    RispondiElimina
  39. @ Anonimo delle 23:39

    Intanto grazie per lo “pseudo intellettuale”: pseudo è pure troppo per le mie misere aspettative.
    Volevo farti notare che la cosa del “paradiso italiano” (termine che io non ho usato) non è una caz zata: per loro il nostro è DAVVERO il paradiso. Secondo le statistiche fornite dalla UE, la maggior parte degli immigrati viene in Italia per spostarsi verso l'entroterra europeo, cosa che non viene nemmeno lontanamente considerata. L'Italia è una specie di tappa provvisoria, insomma.
    Ma certo, sono d'accordo, è più facile gridare “al lupo, al lupo”, piuttosto che analizzare SERIAMENTE tutti i dati in nostro possesso.
    Non è colpa dell'Italia, né degli italiani, se ci troviamo nel bel mezzo dell'Adriatico, e se, come penisola, ci troviamo vicinissimi all'Africa, all'Albania, alla Somalia ecc. E' sempre stato così, fin dal tempo dei Romani e dei Greci.
    E' colpa nostra, invece, COLPISSIMA, se anziché aiutare i migranti che scappano da zone in piena crisi umanitaria, li ricacciamo indietro rendendoci, semplicemente, COMPLICI DI UN OMICIDIO.
    Questo non vuol dire ovviamente che dobbiamo prenderli tutti in massa, ma che possiamo benissimo accogliere chi fa domanda di asilo sì! Ti ricordo che questo è, secondo la Convenzione di Ginevra e la Carta dei Diritti Umani, un sacrosantissimo diritto di TUTTI gli essere umani!
    Nessuno dice che l'Italia debba accollarsi tutto il peso della situazione: non potremmo. Ma, semplicemente, non dobbiamo essere ipocriti, facendo finta di niente, e tacendo il virare del nostro paese sempre più verso una esplicita e netta deriva razzista.
    Finalmente le cose si stanno muovendo, in Europa: forse stavolta riusciremo a rendere partecipi gli altri Stati Europei del DRAMMA UMANITARIO che si sta svolgendo in quelle terre.
    Sono in malafede? Forse. Ma certo non sono ipocrita e cerco VERAMENTE di far qualcosa per questi poveri disgraziati. Qualcosa che sia diverso dal rimandarli nell'inferno donde provengono, qualcosa di diverso dal FAR FINTA CHE NON ESISTANO.
    Possiamo disquisire sul COME aiutarli, sul CHI coinvolgere, su QUANTO impegnarci... ma dobbiamo farlo. Semplicemente.
    Loro, come me, come te, sono persone. Non scordiamocelo mai.

    @ Anonimo delle 00:20

    Sei tu quello che ha scritto una cosa del genere, non io. La statistica non è fatta solo di numeri astratti e di percentuali, ma anche di BUON SENSO. Puoi tirar fuori tutti i numeroni del mondo, ma se poi non li usi come il buon senso dovrebbe insegnarti... beh, questi sono i risultati. Non te la prendere con me, ma con te stesso e l'uso che fai TU, della tua, di matematica.
    Perchè, secondo te i rumeni commettono molti più delitti degli italiani? Fossi in te ci ragionerei un attimo e presterei più attenzioni a giornali e notizie. Mi pare che buona parte dei delitti che tanto sentiamo in Italia sia fatto da ITALIANI, non da immigrati. Ma forse mi sbaglio. Certo, è facile per un poco di buono criminalizzare un'intera nazione, ma, sempre in base ai numeri di cui sopra, forse è un pochetto esagerato, non trovi?
    Leggi questo.
    http://www.stranieriinitalia.it/attualita-bankitalia_stranieri_non_aumentano_la_criminalita_6855.html
    E leggiti le ultime statistiche, RAGIONATE, riportate da Bankitalia riguardo all'impatto dell'immigrazione sul mondo del lavoro: è emerso che, lungi dal togliere lavoro agli italiani, offrono ottime possibilità di inserimento ai laureati ed alle donne, in quanto svolgono lavori che gli italiani mai si sognerebbero di fare.
    http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=69997&sez=HOME_ECONOMIA
    Non sono un filosofo: sono solo uno che cerca di usare il proprio cervello e che decide ogni giorno di non farsi influenzare dai soliti luoghi comuni, stabiliti sempre più spesso dagli altri, non si sa bene con quali criteri.
    Per il resto vale quel ch'ho scritto sopra: non si tratta di accoglierli tutti e di trovargli una casa, ma di SALVARLI e di NON RESPINGERLI.
    Adesso, non fra un po'.
    Prima che siano condannati a morte, non dopo.

    RispondiElimina
  40. So che non si dovrebbe dar cibo ai troll, ma chiedo scusa a tutti in anticipo.
    Mi ha fatto troppo schifo, ma davvero troppo, vedere come qui c'è gente subito pronta a dare la colpa a lei.
    Siamo ritornati agli anni '60, che se subivi una violenza ti dovevi anche giustificare?

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post