Guardate com'eri, guardate come sei: me pari tu' zio /3

Berlusconi si paragona a Napoleone e Churchill. Mi ricorda la barzelletta dei due matti: uno dice "Io sono Mosè e Iddio mi ha dato le tavole della legge" e l' altro, offeso "Ma guarda che io non ti ho dato niente!" Ecco, lui potrebbe essere il secondo matto, mentre per il novello Mosè bisogna scegliere tra Bondi e Fede.
(Daniele Capezzone, 12 febbraio 2006)
Una cosa è sempre più chiara: Silvio Berlusconi è l' aggredito, mentre una certa stampa e il Pd sono gli aggressori. Una guerriglia fatta di fango, insulti e offese.
(Daniele Capezzone, 21 giugno 2009)
Senza la preziosa esperienza di uomini come Sandro Bondi non si va da nessuna parte.
(Daniele Capezzone, 27 novembre 2007)
- Queste povere vittime, poverini... - Ah, ah, eh sì, eh sì....
(Daniele Capezzone e Emilio Fede, 9 gennaio 2009)

Questo post è stato pubblicato il 11 settembre 2009 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

4 Responses to “Guardate com'eri, guardate come sei: me pari tu' zio /3”

  1. LUI NON LO POSSO VEDERE.

    In romagna si dice "uno scorpione nella maletta"

    RispondiElimina
  2. Non ti dico come si dice a Roma, che qua c'è sempre la querela in agguato...

    RispondiElimina
  3. Si, ma che schifo di uomo. In America i Network vanno a nozze con situazioni del genere. Si divertirebbero a trasmettere i vari sketch inframmezzandoli simpaticamente.

    RispondiElimina
  4. Potrebbe essere un'idea, farlo video...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post