Carta vince, carta perde


Daniele Capezzone, nell'agosto del 2006, rivolgeva queste parole a Silvio Berlusconi:

Le dichiarazioni di Silvio Berlusconi contro l'immigrazione, contro l'Italia multietnica e multirazziale, sono preoccupanti e gravi. Non solo perché rischiano di spostare la Cdl su un terreno rischioso e sdrucciolevole, ma perché dimenticano -ad esempio- che anche all'apertura sull'immigrazione gli Stati Uniti devono una parte importante della loro grandezza. (...) Nessuno nega le criticità e le tensioni legate al tema-immigrazione, ma giocare solo sulla paura e sulla chiusura è una pessima carta.
Quest'oggi il buon Daniele, in risposta all'Alto Commissario dell'ONU Navi Pillay, secondo il quale i respingimenti degli immigrati costituiscono una violazione del diritto internazionale, ritiene invece di esprimersi così:
Le ormai troppo frequenti esternazioni di rappresentanti dell'Alto Commissariato Onu per i diritti umani contro l'Italia sono politicamente irricevibili.
Chissà, magari Capezzone ha cambiato idea, e adesso ritiene che la paura e la chiusura siano diventate delle carte ottime per il nostro paese.
Oppure che nel frattempo la poltroncina assicuratagli dal Berlusca sia diventata, per Capezzone, una carta ancora migliore.
A voi la scelta.

Questo post è stato pubblicato il 14 settembre 2009 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

18 Responses to “Carta vince, carta perde”

  1. Ottimo post! Si potrebbe riempire un voluminoso libro comparando il Capezzone pensiero, prima e dopo la svolta. Particolarmente interessanti sono i temi dell'immigrazione, dei diritti civili e della laicita'.

    RispondiElimina
  2. Nel panorama di sconfinato squallore dell'italia degli ultimi anni la parabola di daniele capezzone è sicuramente solo un piccolo, seppur desolante, dettaglio. Ma devo confessare che, personalmente, lo trovo un dettaglio quasi ripugnante.

    RispondiElimina
  3. tutti i soldi che riceve non basteranno mai a ricomprarsi la dignità

    RispondiElimina
  4. Aspetto con ansia che l'onu dia mandato a strasburgo per un processo per crimini contro l'umanità.Voglio vedere se riescono a farsi una legge ad personam anche sontro i diritti dell'uomo.Aspetto ansioso che facciano la fine di tutte le SS e milosecich e altri dittatori.Credo che in italia ci sarà una grande festa nazionale per la liberazione da questi incoscienti.

    RispondiElimina
  5. @AleG: personalmente, toglierei il "quasi".

    RispondiElimina
  6. Capezzone si deve vergognare !
    Ci sono ex radicali, come Della Vedova o Taradash, che sono confluiti nel PDL ma non hanno rinnegato le idee del passato.....
    beh, lasciamo perdere perchè non vale neanche perdere tempo per questo ometto ridicolo .

    RispondiElimina
  7. forse tutte e due le cose: ha cambiato idea (e cambiare idea - ma per intima convinzione - è sempre lecito) e gli piace la poltroncina...

    RispondiElimina
  8. correggo mio intervento non strasburgo ma NORIMBERGA

    RispondiElimina
  9. Quando uno è a 90° deve giocoforza uniformarsi perchè obbligato dalla posizione.
    Comunque sfido chiunque a non comportarsi così, finchè sì razzola 12 o 13mila (o forse più) euro al mese.
    Lucky.

    RispondiElimina
  10. E' solo un lacchè della peggior specie.
    Saverio da CZ

    RispondiElimina
  11. Lo stipendio dei minsitri è di circa 10.000€ poi ci sono gli icanrichi nei vari minsiteri che fanno aggiungere circa 5.000€,poi ci sono le missioni,tipo inaugurazioni di fiere boparie o altro che hanno ancora soldi.alla fine un ministro che si sa intrufolare in vari commissioni e altri intrallazzi se porta via sui 60-70.000€ al mese,spesato di tutto.E vi pare che per quelle cifre si debbano pure preoccuapare per noi,ma date i numeri?

    RispondiElimina
  12. Lo stipendio dei minsitri è di circa 10.000€ poi ci sono gli icanrichi nei vari minsiteri che fanno aggiungere circa 5.000€,poi ci sono le missioni,tipo inaugurazioni di fiere boparie o altro che hanno ancora soldi.alla fine un ministro che si sa intrufolare in vari commissioni e altri intrallazzi se porta via sui 60-70.000€ al mese,spesato di tutto.E vi pare che per quelle cifre si debbano pure preoccuapare per noi,ma date i numeri?

    RispondiElimina
  13. Abietto personaggio. Sottoscrivo in toto il commento di AleG.

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Ecco l'esempio contrario a quello riportato della Roccella: Capezzone non ha cambiato idea, cosa legittima e anzi indicativa di una mente attiva: ha rinnegato tutto ciò in cui credeva sino a che non si è liberato di Pannella e si è accasato con Berlusconi; ma quanta fatica a stare con i liberali :-)

    RispondiElimina
  16. capezzone cloaca di beirut.
    Con tutto il rispetto per le cloache mediorientali che svolgono peraltro, un assai più nobile ed utile compito.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post