Chi è, che rovina i bambini?


Ah, ecco: sono le famiglie allargate e le convivenze, che rovinano i bambini.

Mica questi qua.

Questo post è stato pubblicato il 25 settembre 2009 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

35 Responses to “Chi è, che rovina i bambini?”

  1. il mondo è vario, i preti sono persone come noi, la famiglia allargata però di certo non fa' bene ai ragazzi.....

    RispondiElimina
  2. Ma io vorrei sapere: ma chi l'ha detto? Il Papa? E chi è il Papa, un assistente sociale? Uno psicologo? Un comportamentista? Lasciamo stare, dai...

    RispondiElimina
  3. e gia'.....nessuno e' perfetto....l'importante è chiedere perdono al signore per questi peccatucci(si sa la carne è debole!!)
    E poi andare a letto tranquilli ..e la mattina alzandosi ringraziare il buon dio per la bellezza del creato e per la vita meravigliosa che ci ha concesso...tutto ha un disegno in mente dei....

    RispondiElimina
  4. ragazzi... vi posso amare incondizionatamente?

    (mi riferisco ai gestori del blog!!...dato il tenore di questo post...)

    RispondiElimina
  5. Fallo pure, ma sappi che è un peccato. Mortale.

    RispondiElimina
  6. Mi avete tolto le parole di bocca sono veramente senza vergogna...

    RispondiElimina
  7. è proprio il caso di dire " da che pulpito viene la predica..."

    RispondiElimina
  8. Non riesco a smettere di ridere...Oggi quando l'ho letta pensavo già al tuo post...Secondo me ogni volta che apre bocca il PAPA il cattolicesimo perde 1000 fedeli...speriamo che non smetta mai di parlare...

    RispondiElimina
  9. Ho sputato vetriolo su Fb e lo faccio anche qui. "Troppe persone" che amano i bambini sono un danno? Ma che emerita cazzata è questa? Ho cresciuto i miei figli nell'isolamento di un matrimonio zoppicante senza famiglie di supporto, senza amici, purtroppo anche senza conviventi. E solo adesso che mi sono separata i miei figli cominciano a vedere la luce... spero che in futuro abbiano la famiglia più allargata del mondo, con tante persone che li sostengano, li vogliano bene, li facciano sentire sicuri.
    Ma si vede proprio che questa massa di pedofili non ha la più pallida idea del significato della parola "famiglia"...

    RispondiElimina
  10. quello che dice il papa e' un opinione come tante,sicuramente rispettabile anche se da parte mia non condivisibile.Forse il problema sta' nel fatto che questa opinione non dovrebbe influenzare chi governa il nostro paese che e' o dovrebbe essere uno stato laico e quindi disgiunto dalle opinioni delle alte cariche vaticane.Il problema dei preti pedofili e' qualcosa di molto grave,ma ancor piu' allucinante e' il fatto che la Chiesa non abbia mai fatto chiarezza sulla questione,ma anzi per certi versi abbia sottaciuto quanto sicuramente sa'

    RispondiElimina
  11. B16 & friends. Che banda di mattacchioni.

    RispondiElimina
  12. La domanda è: il fatto che sia il papa (P minuscola) lo autorizza a dire qualsiasi cosa?

    RispondiElimina
  13. come chiunque di noi il papa (volutamente con la p minuscola) puo'avere l'opinione che vuole e dire cio' che vuole,sta' a noi non farci influenzare da' cio' che riteniamo sbagliato e controbattere alle sue affermazioni quando queste sono contro i nostri principi e i nostri valori di laicita'.Le battaglie si conducono con la parola non riducendo al silenzio qualcuno

    RispondiElimina
  14. Per il primo anonimo:

    la societa' italiana negli anni cinquanta era estesa( si dice estesa,non allargata)e specie nel Sud vigeva il patriarcato. Vale la pena ricordare le nostre nonne utilizzate come vere e proprie macchine da figli.Stranamente su tutte le regioni era il Veneto a spiccare per tale pratica,seguita da Calabresi,siciliani, pugliesi ecc... Inoltre il ruolo maestatis era del padre del padre giovane (ossia il nonno) e la sua parola era legge all'interno delle mura domestiche. Tutto cio' fino all'esplosione dell'industrializzazione di massa e alla scolarizzazione universitaria accessibile per le classi meno abbienti. Non si comprende come possa danneggiare i ragazzi cotal famiglia estesa, che in verita' dalla famiglia apprendono solo il 40% scarsi della loro socializzazione e delle identita' valoriali. La maggior parte dei modelli e degli atteggiamenti sono esogeni.
    Magari una spruzzatina di sociologia spicciola sarebbe bene averla prima di digitare sulla tastiera.

    RispondiElimina
  15. mi dispiace ma l'assunto di questo blog non logicamente valido.
    Il fatto che ci siano 100-1000 preti pedofili non significa che le famiglie allargate non facciano male.

    Ovviamente io sono favorevole alle famiglie allargate, ma bisogna stare attenti alle deduzioni logiche.

    RispondiElimina
  16. IgnazioC: Non mi pare che qualcuno abbia fatto questa deduzione logica. Il punto, mi par di capire, è che se sei a capo di un'organizzazione nota per proteggere e coprire i propri membri colpevoli di pedofilia, non hai l'autorità (che l'autorevolezza questi non sanno nemmeno cosa sia)per parlare di cosa possa rovinare i bambini, perchè è chiaro che non te ne frega niente, della salute dei bambini.

    Che poi la famiglia estesa faccia male o meno, dipende esclusivamente dai singoli casi, certo è che non è bello crescere con genitori che litigano e si insultano quotidianamente, o peggio.

    RispondiElimina
  17. Mi piace questo blog, siete molto bravi, davvero.
    C'è un post in cui ho letto "noi radicali".. mi sono simpatici i radicali. Si può fare qualcosa per far sì che Radio Radicale trasmetta della musica decente?

    Insieme possiamo farcela..

    Saluti, e grazie per i generatori automatici!

    RispondiElimina
  18. "Il papa ha diritto ad esprimere il suo pensiero come tutti; basta non farsi influenzare...."
    Belle parole, peccato che siamo in Italia, non in francia o altrove!
    Se non è ancora capito qui viviamo una condizione di ipocrisia e bigotteria becere ed odiose. Abbiamo una classe politica che combina ogni porcata possibile ed immaginabile però è sempre prona di fronte ai vari papi, vescovi & C.
    E' davvero difficile l'esercizio delle libertà (quelle autentiche! Non le licenze di fregare il prossimo e farla franca, prerogativa caratterizzante di questo governo!)
    Saverio

    RispondiElimina
  19. ragazzi,scusate, in cosa può nuocere una famiglia allargata? può essere nociva se lo sono i genitori che la formano, non è il numero di componenti ma l'indole degli stessi a renderla tale, sarebbero dei pessimi genitori anche in due e non con i nuovi rispettivi compagni.
    La chiesa dovrebbe imparare a fare un mea culpa tanto professato e decantato invece che girarsi dall'altra parte e fare finta di nulla....

    RispondiElimina
  20. Dopo le menzogne per le quali non avete mai chiesto scusa, non hai mai chiesto scusa metalpera ora anche le calunnie.
    Oltre al potere mediatico di gettare fango su brava gente avete anche il potere omicida come dimostra la storia di quel poveretto di un prete innocente che è morto di infarto quando si è visto ingiustamente accusare di pedofilia.

    Vergognatevi, tutti quanti

    E per concludere un bel sito su tutti i falsi che diffondete: questo qui

    RispondiElimina
  21. Caro E219, ti leggo da poche ore e già mi sei simpatico.

    RispondiElimina
  22. non scherziamo...alcuni sacerdoti sono stati cacciati dalla curia, "oh oh mi sembrato di vedere un gatto" mi sembra pericolosamente riduttivo. Si dovrebbe evitare di accusare persone che scambiano pareri di avere "potere omicida"...se fosse così la terra non sarebbe così densamente popolata e, personalmente, avremmo già un altro presidente del consiglio

    RispondiElimina
  23. Un appunto: stavolta il papa non parla di aborto e pillole varie, eutanasia e testamento biologico, ecc... se il discorso era diretto ai parlamentari c'è tanto da ridere! (ce ne fosse uno che abbia UNA sola famiglia! :D) Secondo voi qualcuno di loro replicherà qualcosa?

    RispondiElimina
  24. Anvedi chi c'è: Saccente@vatican.va
    Scusa ma il sito che hai segnalato è quantomeno ambiguo. Sicuramente ci sono casi di malagiustizia, ma questo si presenta proprio male.
    Next!

    RispondiElimina
  25. Articolo 5 "2 ANI e 8 mesi al prete che ha confessato le molestie"

    Nel senso che gli verrà praticato un secondo orefizio o che saranno a sua disposizione?

    RispondiElimina
  26. Metil: dì la verità, tu paghi Saccente così possiamo tutti farci quattro risate?

    RispondiElimina
  27. sembrno i titoli dei giornali del tipo "rumeno stupra donna x" solo che quelli sono titoli razzisti giusto, almeno secondo quello che si scrive su questo stesos blog?

    allora tiriamo le somme, i preti rovinano le famiglie, i rumeni stuprano le donne, l'essere rumeno implica l'inclinazione allo stupro per natura, come il clergyman implica pedofilia

    RispondiElimina
  28. Il papa cerac di difendere il matrimonio come sempre, ma credo che sia altre le cose che rovinano i bambini:

    - La mancanza di genitori
    - la violenza dei genitori
    - genitori che tutto il giorno si fanno il culo, e poi non arrivare alla fine del mese e crescono turbati
    - le crisi coniugali
    - le discriminazioni a scuola
    - ecc ecc

    Quindi penso che la priorità sia la felicità dei bambini, e questa può esserci anche nelle famiglie allargate, se i genitori sono abbastanza intelligenti a non farsi la guerra.

    RispondiElimina
  29. @saccente: stendiamo una coperta pelosa sul sito, ti spiace inoltre se non mi vergogno per niente e, vista la conclamata abitudine degli amichetti tuoi a coprire ignominiosamente questi rifiuti umani che riparano dietro la tonaca le loro voglie, ti invito a farti un pò parecchio schifo almeno per rispetto a quei bambini che si son visti rovinare la vita? Poi fai come credi, eh.

    RispondiElimina
  30. io mi sono sempre chiesto perché il Clero mette il naso su cose che per loro sono proibite.

    Sono degli ipocriti bastardi.

    Inoltre avete presente chi fa le statistiche sulla percentuale di criminalità straniero e italiano dicendo che i criminali stranieri sono di più (bhe ti credo con il parlamento che abbiamo se fossi un delinquente non vorrei andare certo via dall'Italia)?

    Beh nessuno ha mai fatto la percentuale sul clero cattolico pedofilo?

    RispondiElimina
  31. Mi sembra giusto, meglio che le persone si costringano a stare insieme, magari urlando dalla mattina alla sera per il fatto di essere insofferenti nonchè infelici.
    Farà molto bene ad un bambino vivere in un clima di tensione continua. Sì, sì. Come no.
    Il Papa poi, è di sicuro un esperto per quanto riguarda l'educazione all'infanzia...
    Bah...
    Quel che mi stupisce, non è tanto chi proferisce parola dicendo continuamente queste palesi boiate, quanto il fatto che vi sia qualche fesso che gli crede...

    Creduloneria derivante dall'ignoranza e dalla mancanza di cultura e spirito critico direte voi...

    Sigh...

    A parte ciò, questo blog è proprio forte! Complimenti a tutti, continuate così! ;-)


    Daphne

    RispondiElimina
  32. Io credo che il problema non sia il fatto che il papa ha un'opinione... Il problema è che siamo tutti costretti a saperla, tale opinione, perché ci viene strombazzata attraverso tutti i canali possibili... se non guardi la TV, la trovi sicuramente su internet... Non puoi sfuggirle.
    E' questo che è sbagliato: se si da voce al papa, la si dovrebbe dare a chiunque: ai testimoni di geova, a vanna marchi, a scentology, a chi crede agli ufo... e visto che ci siamo, magari anche a qualche psicologo o sociologo, che FORSE qualcosina in più, su queste cose, la sa.
    Ma figuriamoci se una cosa così ovvia e semplice può aver luogo qui

    RispondiElimina
  33. Ottima raccolta di titoli, anche se chiaramente sono apparsi sui giornali solo i piu' significativi, e per ognuno ce ne saranno altri 100 che restano nel silenzio.
    La memoria è importante, in un tempo in cui dimentichiamo in fretta e certuni (Papa compreso) si sentono in diritto di ribaltare la realtà.

    RispondiElimina
  34. ... son le PUTTANE a pagamento che rovinano le FAMIGLIE disse il PRESIDENTE DEL CONIGLIO DO HARDCORE

    RispondiElimina
  35. Gran bell'articolo..per dire la mia, io sono figlia di separati e credo che la separazione, sia stata la cosa migliore per i miei genitori e per me: onestamente, al sentirli litigare tutti i giorni, ho preferito e preferisco tuttora vederli separati, ma parlarsi amichevolmente.
    A distanza di ben 19 anni dalla separazione, posso tranquillamente dire che non mi è mai mancato niente lo stesso, nè la presenza della mamma o del papà nè il supporto e l'aiuto a fare qualsiasi cosa. Vedo, invece, in tantissimi ragazzi della mia età, cresciuti in famiglie "normali", grandi problemi comportamentali dovuti proprio al rapporto con i genitori.
    Io posso portare rispetto per la religione e per le persone che hanno una qualsiasi fede, ma sicuramente non porto rispetto a coloro che fanno parte della "chiesa" che si spacciano per santi scesi in terra, ma nascondono altarini spregevoli, quali stupri e atti di pedofilia. Sia chiaro, non si può ovviamente fare di tutta l'erba un fascio...ma allora perchè farlo per le famiglie allargate?
    Quel che mi viene da pensare in effetti è: ma il papa ha una laurea in "educatore/psicologo" per poter affermare senza ombra di dubbio che le famiglie allargate rovinano i bambini a prescindere? Ha fatto ricerche in merito? Ha seguito tot famiglie personalmente per poter affermare cosa è meglio e cosa no?
    La crescita sana di un bambino dipende dalla qualità del rapporto con i genitori, non dal rapporto con il "matrimonio" dei genitori.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post