Manco il fascismo sappiamo fare bene


No, scusatemi, io oggi volevo parlare di tutt'altro, volevo parlare di argomenti leggeri, tipo la politica italiana, che oggigiorno è facile e alla portata di tutti. Io mi ricordo quand'ero bambino e ragazzino e non capivo nulla di quello che dicevano al telegiornale, la scala mobile, il sistema elettorale maggioritario, la bicamerale, il trattato di Maastricht. Oggi è tutto più semplice, più vicino alla gente normale, ai giovani d'oggi. Berlusconi fa le orge, sei d'accordo? Boffo gay, come la vedi? Brunetta si droga pesantemente, è un bene o un male? Partito democratico, ne hai mai sentito parlare? E' facile, è veloce, e c'è tutta una nuova generazione che si sta riavvicinando alla politica tra una partita a Restaurant City e l'altra. Io ve ne parlerei per ore, e infatti era questa la mia intenzione oggi. Ma ditemi voi come si fa a star qui tranquilli a cazzeggiare quando in giro si vedono cose come questa:

Nella foto: l'Italia del 2009

Io, giuro, sono rimasto senza parole. E' mai possibile che in Italia - il paese che ha vissuto l'esperienza del Fascismo, quello vero -, a Roma - la città della famosa marcia -, ci si ritrovi ancora nel 2009 a veder sfilare impunemente per le strade una riproposizione dello squadrismo così approssimativa? Ma vi pare, ma si può lasciare un compito del genere ai dilettanti? Dico, le avete viste le foto?

Nella foto, Roy Paci e gli Aretuska

Ma stiamo scherzando? Stiamo rifacendo il fascismo o Fred Buscaglione? No, perché se stiamo rifacendo Fred Buscaglione basta dirlo e in un paio di giorni organizziamo la marcia su MySpace. L'unica marcia, peraltro, che quest'uomo qui

può permettersi di fare tra uno psicofarmaco e l'altro. Questo sarebbe il meglio che l'italica gioventù ha da offrire alla causa? E quell'altro, quello stempiato - oh, scusate, non mi ero accorto che TUTTI avete perso i capelli - insomma, questo qui

Nella foto: però, che allegria la sign... ODDIO! DIETRO DI LEI!

perché è depresso? Da quanto tempo non mangia? E' questo il modo di mandare un fascista a marciare? Ma la cosa che più mi ha lasciato interdetto, al di là della facile ironia sull'aspetto, sugli occhiali da sole, sulle divise da SS tarocche, è sicuramente il saluto. Cos'è - no, ditemi, che cos'è - questa roba qui?

Nella foto: quanto fa due più due

Sarebbe un saluto romano questo? No, ditemelo voi. Oh, certo, il saluto romano è vietato dalla legge. Perché invece vorreste farmi credere che in Italia mettersi i pantaloni negli stivali è perfettamente legale. Certo, il saluto romano è vietato, e allora togliamo due dita, tanto il fascismo ormai si fa così, a cazzo di cane, a chi vuoi che importino le cose fatte bene in questo paese? Bene, allora basta dirlo, facciamo a cazzo di cane. Io, personalmente, trovo che il saluto di Sant'Oronzo sia poco efficace e poco comunicativo. Se dobbiamo taroccare il saluto romano, ho qualche proposta migliore:

Questo post è stato pubblicato il 21 settembre 2009 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

32 Responses to “Manco il fascismo sappiamo fare bene”

  1. Lo sciagurato che lancia coriandoli sullo sfondo della prima foto è un colpo di genio..
    Ora mi domando: ma com'è che riusciamo a fallire anche nelle stronzate?

    RispondiElimina
  2. già, che c'entreranno i coriandoli? ma le chiazze di sudore ascellare che si vedono in un'altra foto del servizio di repubblica le avete viste? serviranno a fare il tipo più macho? (http://download.kataweb.it/mediaweb/image/brand_reproma/2009/09/18/1253294347935_00ffa492.jpg). si fallisce nelle stronzate perché quando si incomincia a fallire in una cosa si fallisce in tutto.

    RispondiElimina
  3. anche nano-nano come saluto non sarebbe male

    RispondiElimina
  4. Da quello che ho letto, i coriandoli sono un gesto di reazione di un cittadino comune alla carnevalata che si è trovato di fronte!

    RispondiElimina
  5. Bene, cerchiamo di trovare il tizio dei coriandoli ed istituiamo un premio..

    RispondiElimina
  6. Mi sa che è il saluto della legione straniera!
    URCA et OIBO'!!!

    PS: splendido post! :-)

    nr

    RispondiElimina
  7. Hahaha! I Fantastici 4 della sfiga porteranno legge e rispetto per le istituzioni nelle debosciate periferoe della terra italica!!! :D

    RispondiElimina
  8. QUELLO NON è rOY PACI E NEMME GLI Aretuska,QUELLO è Gaetano Saya..,mi sa che hai preso un granchio,cmq questa è gente pericolosa io propongo di fare le ronde ande ronde in tutte le città D'italia.

    RispondiElimina
  9. Allora va bene: carnevalata + coriandoli.

    RispondiElimina
  10. ahahahahahah!!!! mi sono scompisciata dalle risate!!!! :D grazie!!! come sempre brillante... :D
    ire

    RispondiElimina
  11. @Pietro: quello non è Roy Paci? Cazzo sei proprio sagace, io non c'ero arrivato. Complimenti per il senso dell'umorismo.

    RispondiElimina
  12. Oddio!! Non è Roy Paci!! Eppure c'era quello lì a cantare sul palco l'altra sera.
    A questo punto facciamo anche un'altra puntualizzazione: 2+2 non fornisce come risultato 3

    RispondiElimina
  13. Articolo 2, comma 3 del decreto sicurezza sulle ronde dei cittadini.... oltre che stupidi sono anche fuorilegge:

    "3. Gli osservatori volontari, durante lo svolgimento delle attivita' previste al comma 1, indossano una casacca, con le caratteristiche di cui all'allegato A del presente decreto, di colore giallo fluorescente, contenente la scritta «osservatori volontari», il logo dell'associazione, il nome del comune ed un numero progressivo associato al nominativo dell'operatore. E' fatto divieto di utilizzare uniformi, emblemi,simboli, altri segni distintivi o denominazioni riconducibili, anche indirettamente, ai corpi di polizia, anche locali, alle forze armate, ai corpi forestali regionali, agli organi della protezione civile o ad altri corpi dello Stato, ovvero che contengano riferimenti a partiti o movimenti politici e sindacali, nonche' sponsorizzazioni private."

    RispondiElimina
  14. Muoio... adesso io muoio dal ridere... sarò la loro prima vittima...

    RispondiElimina
  15. Cinzia mi segnala questo video e questa registrazione audio.. Particolarmente interessante la seconda, non è il momento esatto dell'apertura delle gabbie ma ci si avvicina parecchio..

    RispondiElimina
  16. Domani alla "Trasmissione di Morelli" su RadioStreet Messina (http://www.escualotis.com/ltdm) si parlerà del manichino di Bossi dato alle fiamme dalla Guardia Nazionale nel pieno centro di Messina.

    RispondiElimina
  17. veramente complimenti! ...è la seconda volta che vi leggo, lo farò più spesso ;)

    RispondiElimina
  18. quello li dietro coi coriandoli è un mio amico ed è un mito :))))

    RispondiElimina
  19. Ti prego Davide, mettici in contatto con lui..

    RispondiElimina
  20. quello che lancia coriandoli nella prima foto ha le fattezze di gesù cristo!!!! O__O

    RispondiElimina
  21. Saya e soci sono degli imbecilli e questo è indubbio. Ma le tre dita che mostrano sono tutt'altro che un errore e/o un modo di mascherare un saluto romano: al contrario, si tratta di un numero "magico" che rimanda a un significato preciso. Anche il Cristianesimo, che è un plagio di politeismi ben più elaborati, ne ha fatto ampio uso. Nella circostanza - benché siano di fatto dei paramassoni filo-americani e filo-israeliani, il ché non può che ridurli a una becera xenofobia da bar (sul modello della Lega Nord, praticamente) - si rifanno a "Dio, Patria e Famiglia"... che è a sua volta una rielaborazione di "Ein Volk, Ein Land, Ein Reich" (Un Solo Popolo, Una Sola Terra, Un Solo Impero) - che non è un'invenzione del nazional-socialismo tedesco, ma riprende il pangermanesimo precedente. Insomma, d'accordo essere irriverenti con degli idioti come quelli ritratti nelle foto... ma a volte si rischia di fare figure peggiori di quelle...

    RispondiElimina
  22. In realtà credo che si tratti del saluto degli Ustascia croati.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Ustascia
    Comunque ieri sera a Presa Diretta, sui RaiTre si parlava di ronde ed hanno intervistato anche Saya. Salta fuori che questo tizio è il segretario del Partito nazionalista, che vuole cacciare i non-italiani entrati in Italia dopo il 1977, che è indagato dalla Procura di Genova e che la sua ronda ha a disposizione nientemeno che un elicottero.
    http://chiusoperferie.ilcannocchiale.it

    RispondiElimina
  23. A questo proposito, per chi non lo conoscesse, qui il delirio del P.N.I.

    RispondiElimina
  24. Grazie Federico, ma del saluto a tre dita ho letto diverse spiegazioni sui giornali: saluto del legionario (sè, vabbè), giuramento delle S.S., ustascia, esoterismo, incapacità di aprire correttamente la mano destra... Per me è semplicemente un modo di fare un saluto simile a quello romano però legale, poi tanto per il numero tre una scusa plausibile si trova sempre.

    RispondiElimina
  25. Il genio che lancia coriandoli è tale Gianluca Peciola di rifondazione.

    RispondiElimina
  26. Complimenti vivissimi per il salace articolo ;-)

    RispondiElimina
  27. Tre dita come Terzo Reich (regime nazionalsocialista - Hitler).

    RispondiElimina
  28. Gianluca Peciola è consigliere provinciale di Sinistra e Libertà, non di Rifondazione, per la precisione ;)

    RispondiElimina
  29. Comunque il braccio teso e le tre dita stanno a ricordare il loro capo spirituale Micheal Jackson:

    clicca per immagine

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post