Teologia medica

L’Avvenire, stamattina, annuncia che in Spagna, prossimamente, la pillola del giorno dopo sarà venduta nelle farmacie senza ricetta medica.

La pillola, si legge, è erroneamente definita contraccezione di emergenza, mentre è un farmaco abortivo.

Dato che a definirla “contraccezione di emergenza” mi risulta siano stati i medici di tutto il mondo, mi sfugge dove sia l’errore nella definizione.

Forse risiede nel fatto che i medici in questione ritengono che, quando si tratta di classificare farmaci, una laurea in medicina valga più che una in teologia.

Galatea

Questo post è stato pubblicato il 15 settembre 2009 in ,,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

2 Responses to “Teologia medica”

  1. Vaglielo a dire che la RU486 e la pillola del giorno dopo sono due cose diverse :-(

    RispondiElimina
  2. ma vogliamo parlare di quelli che chiamano la RU486 anti-abortiva?

    http://www.google.com/search?q=ru486%20antiabortiva&hl=it&ned=it&tab=nw

    l'ultima volta che ho sentito definirla così al Tg2 mi chiedevo se era un farmaco che evitasse gli aborti spontanei.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post