Che è successo al sito di Scilipoti?

scilipoti

Se provate ad andare sul sito di Domenico Scilipoti, il deputato dell'IDV che potrebbe votare la fiducia al governo Berlusconi, vedrete che in pratica il sito non c'è più: l'unica cosa che c'è è un'immagine, cioè uno screenshot, del sito stesso, peraltro di pessima qualità e troncato brutalmente a un certo punto dello schermo, che non è cliccabile né leggibile in alcuna sua parte.
Che succede? Non è che l'Onorevole ha deciso che è meglio che il suo sito, e quello che c'è scritto dentro, non lo veda nessuno?
Attendo lumi, anche da voi.

Questo post è stato pubblicato il 08 dicembre 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

7 Responses to “Che è successo al sito di Scilipoti?”

  1. http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:LnVyI3vJNXkJ:www.domenicoscilipoti.it/+domenico+scilipoti&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it

    RispondiElimina
  2. http://tv.repubblica.it/copertina/scilipoti-il-transfuga-sul-suo-sito-c-e-antonio-la-trippa/57905?video=&ref=HREA-1

    RispondiElimina
  3. Io attendo anche lumi sulla questione Pannella...

    RispondiElimina
  4. Credo che il sito dell'Onorevole (vabbè...) sia attualmente sotto effetto slashdot, ovvero sia altamente visitato a causa degli articoli sui vari quotidiani nazionali online. Normalmente, per evitare che il server s'intasi, si provvede a sostituire il sito con un'immagine statica, che è molto più leggera sia da trasferire che da gestire per il server.

    Cmq, per un video sull'amico Onorevole (vabbè...) che ho pescato prima che il sito andasse giù, ecco un link che dimostra tutta la sua coerenza:

    http://video.google.com/videoplay?docid=1736789046002142470#

    RispondiElimina
  5. si vabbè, io fossi di pietro lo caccerei dal partito all'istante...

    Un dipietrista che appoggia berlusconi è come se uno di rifondazione che inneggia al Duce o come un Leghista che non vuole il federalismo.
    Non sono "opinioni divergenti", sono punti base del programma,tradirli vuol dire tradire l'anima del partito [in questo caso la difesa della legalità] e dunque essere fuori dal giro...

    RispondiElimina
  6. le crisi di identità ci portano a "rimuovere" il passato...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post