Di lusso

Alle 21:45 di venerdì 2 dicembre 2010 un tizio ubriaco fradicio ha travolto con la macchina, tamponandolo a settanta all'ora a un semaforo rosso, lo scooter sul quale viaggiavamo io e un mio amico.
Miracolosamente, nonostante il violento urto, lo scivolamento sull'asfalto per una ventina di metri e l'approdo finale sulla fiancata di un'altra autovettura, ce la siamo cavata entrambi con qualche contusione, un'attesa di quattro ore sotto la pioggia prima che arrivassero i vigili a fare i rilievi e a sottoporre il tamponatore a etilometro quando la sbronza gli era praticamente passata, una puntatina al pronto soccorso per gli esami di rito che è durata dalle due e mezza al momento in cui vi scrivo e uno scooter accartocciato come una lattina di Pepsi vuota.
E ci è andata davvero di lusso.

Questo post è stato pubblicato il 03 dicembre 2010. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

13 Responses to “Di lusso”

  1. cavolo, mi dispiace! Hai ragione tu, vi è andata davvero di lusso! L'importante, sarò banale, è che stiate bene entrambi.
    Ma, per curiosità, Come è andata a finire col tipo che guidava? Gliel'hanno tolta la patente?

    RispondiElimina
  2. Come motociclista ti capisco, quando mi muovo con la motocicletta (una 1000 di cilindrata non propriamente piccola), non vengo minimamente considerato da quelli che guidano sani, figurati uno ubriaco.
    Con la moto ho dovuto imparare a guidare mettendo il sale in zucca anche per gli altri che sono nel raggio di 100 metri!
    Ma a volte non basta.....

    RispondiElimina
  3. E' andata veramente di lusso. In moto, un tamponamento anche a veloctà molto più basse può fare davvero male.

    RispondiElimina
  4. Se non vi siete fatti veramente male, potete considerarvi veramente fortunati!

    RispondiElimina
  5. Mache togliergli la patente come dice voiz, se non decapiti un paio di vecchiette e non metti sotto un passeggino con infante bigemellare non succede una mazza, tornerà a guidare più ubriaco di prima.

    RispondiElimina
  6. Fortunati, sul serio. E almeno il tizio non è scappato, come sovente accade in queste situazioni. Però forse un po' di stordimento l'hai preso; ieri era giovedì :)

    RispondiElimina
  7. Quelli di là mi dicono l'angelo custode, anche per l'ubriaco.

    RispondiElimina
  8. Porca troia, Ringrazia che hai avuto culo!
    Buona guarigione! :)

    PS: hai notato che il colpo ti ha procurato dei problemi "cronologici"? Oggi è venerdì 3 dicembre! non 2!

    RispondiElimina
  9. Alessandro,
    mi dispiace per quanto è accaduto a te e al tuo amico, ma sono felice che ve la siate cavata, tutto sommato, con "poco".
    Non provarti a lasciare orfano questo blog, eh!? :)
    Ciao e state bene.

    RispondiElimina
  10. Questo succede per la totale (o quasi) assenza di controlli. Vi è andata davvero bene, e probabilmente siete stati (molto) protetti dallo scooter: un pedone investito a quella velocità ha meno del 10% di possibilità di sopravvivere.
    Esamina bene anche i caschi ed eventualmente sostituiscili.

    RispondiElimina
  11. Solidarietà a te e al tuo amico. E' davvero incredibile con quanta leggerezza è concesso a qualsiasi idiota di guidare un mezzo così letale come l'auto.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post