Chi non ha paura del nero

Ricevo questa mail di Luigi Manconi in Portogallo, dove sarò ancora per qualche giorno, e volentieri(ssimo) pubblico.

Lui è camerunense ed è un rifugiato politico. Non scriveremo il suo nome, lui preferisce rimanere anonimo perché di problemi, come ci dice, ne ha già abbastanza. È in Italia da tre anni ed è scappato dal suo paese dove ora, dopo aver combattuto per la tutela dei diritti civili, rischia la vita. È un giornalista ed è molto colto. Trovare un lavoro, nonostante le sue competenze, è stato estremamente difficile. Da qualche mese, però, una web radio milanese che si occupa di immigrazione gli ha offerto un contratto.

Finalmente, diciamo noi. Ma la parte bella della storia finisce qui e per il momento non si prevede un lieto fine. Perché il nostro amico, da due mesi, sta cercando di affittare un appartamento a Milano. Impresa disperata, a quanto pare. Si è affidato a più di una agenzia immobiliare e ha già perso cinque case. Il motivo? I proprietari degli appartamenti non affittano a stranieri. Non sono servite a nulla le lettere di garanzia firmate dai datori di lavoro e dal Consiglio Italiano per i rifugiati. La risposta, desolatamente, è stata sempre la stessa. Lui ha alloggiato per un po' di tempo in albergo, ma è stato costretto ad andarsene perché non è in grado di pagarselo. È tornato a Roma, ospite di un centro di accoglienza, anche se sta per essere mandato via essendo scaduto il tempo consentito per il pernottamento nella struttura. Lui avrebbe voluto passare il Natale nella sua nuova casa nella città che gli ha offerto una occupazione, adesso rischia di perdere anche quella.

Questa storia è desolante e vergognosa e se chi legge volesse e potesse aiutare il nostro amico scriva a abuondiritto@abuondiritto.it. Chi non ha "paura del nero", per favore, si faccia avanti.

Questo post è stato pubblicato il 21 dicembre 2010. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

4 Responses to “Chi non ha paura del nero”

  1. Trovare una casa a Milano in affitto è un problema per chiunque ma PROVIAMOCI no?
    che gente del cazzo che c'è in giro uffa

    RispondiElimina
  2. Volentieri, ma chi c'è dietro quell'indirizzo? Una struttura legale o un'associazione?

    RispondiElimina
  3. Ha già provato ad affittare una stanza in condivisione? Sono tanti i siti ai quali ci si può rivolgere. Mi viene in mente Easystanza.it, in questo momento.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post