La rete ai Leader del G8: Non lasciateci soli..

"Bisognerebbe non avere ogni giorno sinistra e media che cantano la canzone del disfattismo e del catastrofismo. Anche voi devreste operare, anzi dovreste fare di più: non date più pubblicità a chi si comporta così"
Silvio Berlusconi, 13 giugno 2009
Ad una parte del popolo della rete questa affermazione rilasciata dal Premier durante il convegno dei giovani di confindustria, tenutosi a Santa Margherita Ligure, non è andata giù.
Un gruppo di utenti di internet, infatti, si sono dati appuntamento su di una pagina di Facebook creata appositamente per l'occasione e, previa tassazione di 1 euro ciascuno hanno deciso di acquistare in data odierna una pagina di Repubblica allo scopo di informare i leader del G8 ed i giornalisti al seguito di quello che considerano un indegno attacco alla libertà di stampa e di informazione.
Ad aprire la pagina redatta dai firmatari dell'appello, che si definiscono "Un gruppo di cittadini di diversi rientamenti politici", è l'articolo 21 della costituzione:
La stampa non può essere soggeta ad autorizzazioni o censure
L'appello, indirizzato esplicitamente a: Taro Aso, Gordon Brown, Dmitry Medvedev, Angela Merkel, Barack Obana e Nicolas Sarkosy, si chiude con la frase: Non lasciateci soli.
Qui la pagina in Pdf contenete oltre che l'appello anche tutte le firme di chi ha contribuito all'acquisto della stessa.

Questo post è stato pubblicato il 08 luglio 2009 in ,,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

2 Responses to “La rete ai Leader del G8: Non lasciateci soli..”

  1. forse sto diventando monotono ma per fortuna che si chiama Popolo delle Libertà e che si definiscono liberali...liberali!!!

    RispondiElimina
  2. Ecco come devi fare: prendi quello che dicono, lo rivolti come un calzino e ottieni quello che pensano.

    E tutto si illumina!

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post