Toh, un giornalista... ah no, ho visto male...

L'immagine sopra riporta un momento della visita del Presidente Obama tra le macerie nel centro storico a L'Aquila. Visita blindatissima e off limits ai giornalisti sia italiani che esteri allo scopo di non rovinare l'aria "festosa" con domande a cui difficilmente si riuscirebbe a dare risposta. Notate anche voi spuntare un volto conosciuto ed al tempo stesso fuori contesto? Vi aiuto, non è il tizio indagato nell'ambito dell'inchiesta “Rompiballe” per traffico illecito di rifiuti e truffa ai danni dello Stato, abbigliato come un boy scout e neanche il tizio in primo piano indagato per... va beh, troppo lungo questo...

Questo post è stato pubblicato il 09 luglio 2009 in ,,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

12 Responses to “Toh, un giornalista... ah no, ho visto male...”

  1. ma no che dici lui e' aquilano, la citta' la consce bene e gli stava facendo da cicerone

    RispondiElimina
  2. Hai visto proprio male: l'insetto non è mica un giornalista.
    Semmai un giornalaio.
    Ma neanche.
    Se fossi Obama starei molto attento a frequentare certe compagnie: negli USA la stampa non è mica come da noi.

    RispondiElimina
  3. Si tratta del noto stercoraro, in alcuni dialetti detto anche rotolamerda.

    RispondiElimina
  4. No Luca, non si vede nulla, il fascino di Barack irradia come una supernova annullando tutti gli omuncoli che lo circondano... mi sembra ovvio :D :D
    Obama non è umano ;)

    RispondiElimina
  5. Hai dell'occhio. Io ci ho messo un po' a vederlo. Sei generoso a chiamarlo giornalista.
    Comunque non vedo l'ora di leggere come sarà andata la conferenza stampa di B. davanti ai giornalisti stranieri. Giornalisti veri.

    RispondiElimina
  6. E' tutto ok, fa parte de "le macerie del centro storico"

    RispondiElimina
  7. Visto il giornale (non "Il Giornale).
    Incontro con i giornalisti ieri: prima vengono fatti sparire i microfoni dalla sala, poi, alla fine del suo intervento, B. chiede se ci sono domande. Diversi giornalisti alzano la mano. B. li ignora: "Mi dicono che non cisono domande". Fine della conferenza stampa. Ma dove credevano di essere questi giornalisti ? Fare domande al premier italiano !
    Vediamo le prossime.

    RispondiElimina
  8. Ci sono ancora due giorni, calma e pazienza!

    RispondiElimina
  9. puo' darsi che ci saranno i microfoni ma che non funzioneranno, finra' la benzina, si buchera' un pneumatico, lo smoking non sara' arrivato in tempo dalla
    tintoria, lo verra' a trovare da lontano un amico che non vedeva da
    anni, qualcuno gli rebera' la macchina, ci sara' un terremoto, una tremenda inondazione, un'invasione di cavallette...
    [J. Belushi] (profetico no?)

    RispondiElimina
  10. Come bisogna considerarlo l'intruso? Giornalista embedded o attached?

    Aloha - StefsTM

    RispondiElimina
  11. Stefs...
    bisogna proprio considerarlo giornalista?

    RispondiElimina
  12. 1 - Bisogna proprio considerarlo?!

    2 - Bisogna?!

    3 - ?!

    Direi che la 3 chiude il cerchio.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post