La grande abbuffata

La notizia è che da oggi anche i Valdesi e gli Avventisti, che in precedenza non godevano della seconda ripartizione dell'8 per mille (per intenderci: non partecipavano a spartirsi i soldi dei cittadini che non avevano espresso alcuna opzione), potranno usufruire di questo curioso espediente (meglio sarebbe chiamarlo col suo nome, cioè una truffa bella e buona, ma tant'è) già allegramente praticato dagli altri beneficiari, Chiesa Cattolica in testa.

Così, per l'ennesima volta, anziché seguire l'esempio corretto si preferisce correre dietro a quello sbagliato: c'era chi si pappava senza tanti scrupoli i quattrini dei contribuenti inconsapevoli e chi invece se ne asteneva? I secondi, ovviamente, si adeguano ai primi, e non viceversa.
L'occasione mi è quindi gradita per comunicarvi, a titolo strettamente personale, che a far data da oggi smetterò di destinare il mio 8 per mille ai Valdesi, così come ho fatto finora, e lo darò (pur con tutte le controindicazioni del caso) allo Stato.
Statemi bene.

Questo post è stato pubblicato il 10 giugno 2009 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

26 Responses to “La grande abbuffata”

  1. Ma visto che lo Stato lo rimanda comunque alla Chiesa, non è meglio continuare a darlo ai Valdesi?

    RispondiElimina
  2. Nooo! E io cosa farò ora?! Anch'io li destinavo ai Valdesi, maledisiùn!
    E sì che il fatto che fossero Valdesi sia Galan che De Michelis, avrebbe dovuto insospettirmi...

    RispondiElimina
  3. Ne rimanda alla Chiesa una parte. D'altronde, la scelta di dare l'8 per mille ai Valdesi, oltre che da una minima intenzione di dare una mano ai "diversamente credenti", per ciò che mi riguarda era ispirata quasi del tutto alla mancata partecipazione dei Valdesi stessi alla vergognosa seconda ripartizione.
    Venuta meno questa istanza, per me diventa più importante il vecchio assunto per cui, alla fine della fiera, sono pur sempre preti.

    RispondiElimina
  4. @Metil
    concordo con Giulia.
    e poi i Valdesi spendono tutto in "opere di bene": sono volontari, non usano i nostri soldi per mantenersi (come fanno i preti veri) e finanziano la ricerca sulle staminali.
    L'8 x 1000 ai Valdesi si può dare.

    RispondiElimina
  5. Non ho detto che non si può dare, ma semplicemente che il mio non lo do. :-)

    RispondiElimina
  6. Sono contento. Proprio quest'anno ho firmato per i valdesi! E' vero che avevo letto da qualche parte che anche loro chiedevano oramai di partecipare al perverso meccanismo di ridistribuzione, ma non è che ci sia molta scelta.E poi,poveretti,la loro scelta iniziale virtuosa non era mica tanto premiata: lo stato fa aspettare per anni prima di dare loro i soldi (stesso problema per le associazioni che hanno diritto al 5xmille). Alla chiesa cattolica,ovvio,invece li anticipa addirittura.
    Sempre di preti si tratta,è vero,ma questi mi sembrano i meno peggio. In attesa che UAAR firmi una convenzione con lo stato pure lei -io sarei d'accordo- bisogna accontentarsi.
    p.s.
    forse mi sbaglio,ma credo che ai fondi 8xmille destinati allo stato abbiano attinto,qualche anno fa, per finanziare una missione militare all'estero.
    Poco male;se era l'Afghanistan mi sta bene.Giudizio rovesciato se invece era per l'Irak.

    RispondiElimina
  7. Come da commenti precedenti anch'io continuerò a darli ai Valdesi, anzi estremizzando un po' se loro riescono a farsi dare qualcosa in più è tutta roba che tolgono alla chiesa Cattolica. Sono piccole soddisfazioni ma questo ci è rimasto.

    RispondiElimina
  8. Mi spiace, me io la vedo diversamente. Partecipare a una mangiatoia in questo modo subdolo, secondo me, ha sempre lo stesso valore. Poco contano, se me lo consentite, le concrete finalità a cui i soldi vengono destinati: sta di fatto, e questa è per me la cosa più importante, che parte di quei soldi provengono da chi ignora di darli.
    In altre parole, non credo che la bontà degli utilizzi possa valere in qualche modo a sanare il "peccato originale" (ora ci vuole), riguardante il modo in cui si sono conseguiti i soldi con cui farvi fronte.
    Sono d'accordo, peraltro, sul fatto che i Valdesi impieghino i loro mezzi in un modo che incontra di più le mie personali preferenze e il mio senso della giustizia: resta il fatto, tuttavia, che a mio parere i mezzi prefigurano i fini, e non li giustificano.

    RispondiElimina
  9. Seguirò il tuo esempio, mi resta però ancora ignoto chi sono coloro che invece non usufruiscono di qs beneficio, hai notizie in merito? Fammi sapere. Grazie.

    RispondiElimina
  10. Il fine non giustifica i mezzi, giusto. Che fai però, mandi più soldi alla Chiesa cattolica perchè anche i Valdesi sono ammessi alla divisione "sporca" dei quattrini?
    Rinunci a co-finanziare la ricerca sulle staminali e paghi lo stipendio al catechista?

    RispondiElimina
  11. @ Metil
    "...quei soldi provengono da chi ignora di darli"
    Il bizantino,ingegnoso,truffaldino meccanismo dell'8/000 da qualche anno a questa parte è conosciuto da tutti (o quasi).All'inizio sfuggì a molti questa astuzia tremontiana (se poi è una sua trovata;certo lo stile è il suo)anche perché doveva essere una misura "in prova" per sostituire la congrua.Alla fine è rimasto.Ma,ripeto,ormai tutti sanno,secondo me,come funziona.
    Devo anche confessare che quando lo scoprii,questo sistema,rimasi quasi ammirato.

    RispondiElimina
  12. No, Allegra, ci mancherebbe. Credo però che arrivati a questo punto la cosa migliore da fare sia dare i soldi allo Stato e lavorare sodo affinché nemmeno un centesimo venga rigirato alla Chiesa Cattolica: cercando, nel contempo, di fare in modo che il meccanismo venga modificato, almeno nel senso di abrogare la seconda ripartizione.
    Scegliere i Valdesi, sia pure con tutte le precisazioni che hai fatto (e che condivido), equivarrebbe secondo me a legittimare un sistema perverso che truffa i cittadini proprio laddove essi sono più deboli, ossia sul fronte dell'informazione.
    Per entrambe le questioni, te lo preannuncio, ci stiamo già muovendo, per quanto ci sarà possibile, con iniziative legislative, parlamentari e giudiziarie.
    Debbo dire, a margine, che nella circostanza i Valdesi mi hanno molto deluso.

    RispondiElimina
  13. @Alessandro B
    Da micro-sondaggio sui colleghi (laureati, generalmente informati, non papalini), la maggior parte non sanno nulla del meccanismo di ridistribuzione, che è comunque truffaldino.

    @metil
    Sono rimasta molto male su questa cosa, speravo che rimanessero "duri e puri", ma rinunciare a centinaia di migliaia di euro è veramente difficile, direi sovrumano...
    In merito alle iniziative appoggiate dai valdesi, anche lì qualche perplessità: vero che finanziano missioni per poveracci, vero che danno un contributo alle staminali, ma la maggior parte dei fondi mi sembra che sia andato a scuole e centri di ricovero valdesi.
    Sicuramente meglio fare un bell'ospizio per vecchini valdesi che non pagare il family day o lo stipendio del tarcisione, qualche dubbio però mi rimane.

    Mi sa che dovremo trovare un nuovo soggetto "laico" che non sia lo stato...

    Silvia

    RispondiElimina
  14. Per quel che ne so, la discussione interna alla Chiesa Valdese è stata simile a quella che ha portato la Chiesa a essere parte del meccanismo dell'OPM: il meccanismo fa schifo, privilegia pesantemente UNA parte (lo Stato ridà i soldi alla Chiesa Cattolica, di fatto), sabotiamolo dall'interno - per ridistribuire i soldi anche fuori.

    I Battisti, per contro, non prendono soldi dall'OPM tout-court.

    Onestamente: visto che si deve firmare preferisco sempre i Valdesi, e sosterrei la scelta anche se fossi atea. "Son sempre dei preti" ma come posizioni sono sempre più laici degli altri: gli le Assemblee di Dio, per dire, sono degli evangelical che ti sbattono fuori dalla comunità se sposi uno non dei loro (non parliamo se sei gay, vero?).

    RispondiElimina
  15. Le motivazioni che ho letto sono tutte condivisibili e più o meno valide. Ciò non fa che accrescere il mio imbarazzo. Ma, otto per mille o no, ci saranno un sacco di altre fonti da cui lo stato finanzi il clero corrotto.
    Sigh...

    RispondiElimina
  16. Sono d'accordo con metil. Dare i soldi dell'8 per 1000 allo stato, a questo punto, mi pare il male minore. Comunque già prima io non ero del tutto contento di darli ad un clero, illuminato finchè si vuole, ma pur sempre un clero. Io non amo le religioni, nessuna esclusa.

    RispondiElimina
  17. Io non so se ha senso farne una questione morale.
    Se fossi stato nei valdesi avrei fatto lo stesso.
    Poi a come uso i soldi ci penso io.
    Non credo che tu e i tuoi clienti facciate diversamente quando si tratta di ottimizzare le detrazioni d'imposta nel rispetto delle leggi.

    PS: dico queste cose nel quadro realista che nel prossimo e medio futuro sarà IMPOSSIBILE introdurre alcun cambiamento nel meccanismo dell'otto per mille.

    PPS: ad ogni buon conto, e senza ironia, in bocca al lupo.

    RispondiElimina
  18. Il sinodo valdese aveva avanzato richiesta per l'accesso alle quote inespresse già nel 2001, firmata da Prodi nel 2006 (mi pare) ed rimasta finora in attesa della ratifica da parte della Camera. Insomma "duri e puri" lo sono stati da quando hanno ottenuto l'8x1000 (1995?) al 2001.

    Andando ancora a memoria (non ho voglia di verificare), mi sembra che da parte loro fosse girata la proposta (non so se tradotta in delibera) di girare gli extra delle quote inespresse completamente alla ricerca o ad altri fini del tutto estranei alla comunità valdese. Se questo è davvero il caso - e immagino che eventualmente non mancheranno di evidenziarlo sui loro siti - trovo che sia un motivo in più per firmare valdese. Se invece se li tengono per loro capisco che questo generi in molti delusione ma personalmente continuerò a sostenerli, se non altro perché trovo utile il potenziamento di alternative cristiane più progressiste della CCAR - sperando ovviamente che restino tali anche se si ingrandiscono.

    RispondiElimina
  19. basta dichiarare l'1% in meno del reddito e destinare tutto allo stato ed è come se l'8%1000 non esistesse.

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. @astrolabio:
    Nah, l'80% del tuo 8x1000 va comunque alla Chiesa.

    RispondiElimina
  22. ged che le tessa cengono usate per scopi che non piacciono ai paganti è logico. sennò non sarebbero imposte.

    comunque potete anche dichiarare zero reddito l'8X1000 di zero è zero.

    maanche se dichiarate qualcosa va bene lo stesso perchè poi visto che funziona come un calderone e donate i soldi allo stato (che fa cose meravigliose come guerre missioni di pace voli di stato incarcerare i pusher eccetera mica come i malvagi chierici) in realtà visto che donate poco state donando anche i soldi dell'8%1000 altrui.

    RispondiElimina
  23. mah né buona né cattiva. "teoricamente" cattiva, "praticamente" buona.
    infatti, come molti hanno ricordato nei post, vengono spesi diversamente e sono totalmente trasparenti nei loro conti. a quanto ne so, almeno.
    saluti!

    RispondiElimina
  24. grandissima trasparenza, se andate sul sito dei valdesi è riportato l'elenco di tutti i progetti coperti. ci sono anche le istruzioni per presentare nuovi progetti da coprire e non mi sembra che richiedano il certificato di battesimo ;)

    silvia

    RispondiElimina
  25. Mi sento tirata in causa, metil - - mi conosci già, sono valdese... vorrei solo chiarire una cosa, dall'interno; è solo grazie al fatto id vedere come lo Stato utilizzava MALE le quote non espresse girate dalla chiesa valdese che il Sinodo valdese ha - con decisione sofferta - deciso di "riprendersele"... leggete i dati riportati dall'ADUC (associaz utenti e consumatori) http://www.aduc.it/dyn/pulce/art/singolo.php?id=259534 e vedrete: dei suoi 80-90 milioni, lo Stato usa correttamente 3.5 milioni per calamità naturali, tutto il resto va: a ripianare la Finanziaria in debito, nel migliore dei casi, quando non a finanziare missioni in IRaq e Kosovo (in passato) e a restauri di enti cattolici (ebbene sì, per chi crede che sia un OPM allo stato laico). Ecco perchè, a torto o ragione, i valdesi hanno deciso che forse le loro quote inespresse le utilizzano meglio, più laicamente e trasparentemete - con resocnoti fino all'ultimo euro - loro, rispoetto a questo stato. La campagna di quest'anno si chiama "facciamo qualcosa di laico" e finanzia anche la ricerca sulle cellule stamninali embrionali...Tutti i dettagli come sempre, chiari e trasparenti, li trovate su: www.ottopermillevaldese.org Poi ovviamente, decidete voi, se la firma per lo Stato vi soddisfa di più, nonostante quanto sopra - liberi di farla... E se volete, leggete l'intervento su questo tema della nostra Moderatora, Past. Maria Bonafede, "Nuove forti responsabilita" in home page su www.chiesavaldese.org e forse si chiarirà lo spirito con cui è stata fatta questa scelta... Spero di essere stata utile (PS @ubikindred: non mi risulta che siano valdesi nè Galan nè De Michelis, forse ti confondi con Malan - ok, ok... - e Valdo Spini, non più in parlamento...) ciao da Simona, valdese

    RispondiElimina
  26. @ graziano e al: che io sappia, gli unici che ancora lasciano la quota al nostro Stato "laico" - che - dati ADUC - usa il suo OPM anche per enti cattolici, per la guerra in Iraq (sì, caro Alessandro) o per rifinianziare le mancata ICI, regalo fatto da berlusconi- sono le ADI, ovvero le chiese pentecostali delle assemblee di Dio in italia. Tutti gli altri prendono anche le quote non espresse. Ma - va ricordato -solo valdesi, ADI e avventisti NON usano il proprio OPM per fini di culto (costruzione nuove chiese, stipendi di pastori e pastore - che non sono preti! - noi siamo TUTTI laici (e anche, "tutti sacerdoti", perchè per noi protestanti ogni lavoro ha la stessa dignità davanti a Dio se fatto con scrupolo e onestà: Martin Lutero e Giovanni Calvino parlavano di "sacerdozio universale";-)..) scusate se mi infervoro un po'... ma io ci credo:-) e spero non me ne vogliate per questo, eheh... ciao, di nuovo - Simona (sempre la valdese)

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post