Obama/Berluska: r/in voluzione

Dal gennaio 2009 Obama ha: - dato vita a un piano anti-crisi da 775 miliardi di dollari; - sferzato un progetto per lanciare l'energia rinnovabile e promuovere 3 milioni di posti di lavoro in soli 2 anni; - liberato i fondi dello stato federale alla ricerca sulle cellule staminali embrionali; - rivisto l'intero assetto bancario; - promosso una nuova politica estera basata sul dialogo con l'Islam. - nota di colore: la moglie ha dato vita a un orto bio alla Casa Bianca. Dall'aprile 2008 Berlusconi ha: - partecipato a feste di compleanno; - organizzato feste in casa sua; - nota di colore: la moglie lo ha lasciato, dichiarando che non può stare con "un uomo che frequenta le minorenni". Ma 'sta rivoluzione liberale che il Berluska ci promette dal '94, era intesa "dei costumi"?

Questo post è stato pubblicato il 18 giugno 2009 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

18 Responses to “Obama/Berluska: r/in voluzione”

  1. Ma che vi mettete a confrontare berlusconi con Obama?
    Ricordate il recente spot che diceva "Vi piace vincere facile?...":-))

    RispondiElimina
  2. Ma hanno pure preso un tea together, il Berluska ha detto che sono friends, buddies, e Obama ha dichiarato: "sto guajò me piasce". E poi, saremo pure l'Italietta, ma incredibilmente siamo ancora nel G8...

    RispondiElimina
  3. Ma allora quando diceva che faceva 'all'ammore' tre ore a notte non mentiva...

    Meno male che c'e' lui...

    RispondiElimina
  4. avete visto cosa succede a non dar retta a Berlusconi ?

    RispondiElimina
  5. si ma solo dei suoi. noi è bene che si continui a seguire i precetti di santa romana chiesa.

    RispondiElimina
  6. Speriamo che non sia il paese ad andare a p... icco.

    RispondiElimina
  7. "La rivoluzione liberale che Berlusconi ci promette dal 94 era intesa come dei costumi?" Ma chi è questa qui che parla? Dall'icona che vedo mi pare che che sia Giulia Innocenzi? Ma questa quì non è radicale? E come fa una che vota per il partito da sempre più libertino d'Italia a fare la scandalizzata per il presunto libertinaggio di Berlusconi? In fondo Berlusconi mette in pratica proprio la teoria della libertà sessuale dei radicali, siete voi che avete spianato la strada candidando a suo tempo Cicciolina in Parlamento, agitando pacchetti di sigarette alla marijuana nei comizi(cosa fatta da Pannella una volta). Il Partito Radicale vuole la pornografia libera senza censura, considera l'esercizio della prostituzione come un normale lavoro da equiparare a tutti gli altri mestieri e considera i clienti della prostituzione stessa come dei normali, dignitosissimi compratori. E tu vuoi farmi credere che le abitudini sessuali di Berlusconi ti scandalizzano? Ma ai tempi del caso Lewinsky che aveva coinvolto il filoabortista presidente americano Clinton tu stavi dalla parte di chi criticava Clinton o stavi dalla parte di chi lo difendeva?

    RispondiElimina
  8. @clodoaldo il problema è questo: è Berlusconi che va a baciare l'anello a Benedetto XIV e che si sente quasi + cattolico di lui in pubblico e in privato fa tutto il contrario. Delle due l'una o diventa radicale anche in pubblico e non va a baciare l'anello a Benedict oppure si mette la cintura di castità!!!!!!( e come ha detto Giovanni Paolo II in tempo di quaresima non basta confessarsi per redimersi dai propri peccati ma bisogna anche agire di conseguenza perciò...)

    RispondiElimina
  9. @clodoaldo
    mi sembra che tu faccia scientemente finta di non capire per mero spirito polemico.
    cosa c'entra la politica radicale, anche quella di massima apertura al "corpo" e a tutte le sue manifestazioni naturali, con l'insozzamento delle pubbliche isituzioni?
    Ieri, sui giornali, c'era un trafiletto che riportava affermazioni di Chirac sui suoi incontri con Berlusconi. Chirac racconta che quando è stato ospite di B, questo lo avrebbe portato a vedere il proprio bagno (!) per dirgli che su quel bidet ci si sarebbero poggiati innumerevoli glutei.
    L'ex premier britannico, ci ha raccontato la moglie qualche tempo fa, non voleva neanche farsi fotografare vicino a B.
    Mentre B organizza festini di puttane negli stessi luoghi dove si svolgono importanti incontri istituzionali ed internazionali, in parlamento promuove e fa votare leggi contro la prostituzione di cui si circonda privatamente.
    Ti sembra serio tutto ciò?
    Hai ancora voglia di prendertela coi radicali?

    RispondiElimina
  10. il vostro modo di argomentare è il seguente:

    a) grande indignazione per tutte le libertà sessuali di berlusconi, per le sue porcate feticiste da vecchio rimbambito

    b) qualcuno vi fa notare che siete da sempre difensori della libertà sessuale

    c) capovolgete tutto affermando che voi difendete la libertà sessuale, che voi non parlavate di questo ma della COERENZA di berlusconi.

    Clodoaldo ha centrato il punto, ed è un punto che vorrei centrare anche io:
    voi difendete (a mio parere giustamente, ma A MIO PARERE) la libertà sessuale, la prostituzione, qualsiasi tipo di pratica sessuale, TRANNE se questa è messa in atto dal presidente del consiglio che, vecchio arrapato, non può assolutamente permettersi birichinate per soddisfare i suoi appetiti. Perché? Perché il presidente del consiglio, e questo lo rende meno libero di essere un porco.

    Mostra orgoglioso il bidè dove si sono poggiati diversi glutei? Fantastico, mi sembra una scena del Teatro di Sabbath!, ma allora?


    Questa dualità è decisamente marcia.

    Decidetevi: o contestate LA POLITICA di Berlusconi o contestate la sua moralità. Ma se decidete per quest'ultima, poi non fate i paladini della libertà, ché siete peggio dei bigotti.

    RispondiElimina
  11. a proposito, potete anche aggiungere che Obama ha ucciso una mosca.

    RispondiElimina
  12. Il problema è che berlusconi continua a difendere la sacra famiglia, la chiesa cattolica e i suoi precetti, poi, fa tutto il contrario. Questo è il problema di fondo. E' inutile che andate a dire che sono i radicali incoerenti, è lui incoerete con quello che professa e quello che poi fa nella realtà.

    RispondiElimina
  13. Chiaramente ignorare che i festini con escort e mignottazze varie erano anche finalizzati a favorire appalti e intrallazzi di amici degli amici è materia da evitare accuratamente, vero?

    http://www.repubblica.it/2009/06/sezioni/politica/berlusconi-divorzio-8/berlusconi-inchiesta-ragazze/berlusconi-inchiesta-ragazze.html

    Ora venitemi pure a dire che i radicali proponevano la liberazione del corpo per ottenere appalti di protesi ortopediche e che l'antiproibizionismo radicale ha provocato questo:

    http://www.repubblica.it/2009/06/sezioni/politica/berlusconi-divorzio-8/nuove-indagate/nuove-indagate.html

    A questo punto voglio un'altra Repubblica di Fiume, almeno si gode tutti. Eccheccazzo.

    RispondiElimina
  14. clodoaldo, tu pensi che la libertà sessuale sia un reato e gesuisticamente la identifichi per un peccato come il tuo presidente scambia il cazzo con le 48 ore.

    La libertà è tale e senza aggettivi.

    Tu sei un discepolo di Torquemada, tu appartieni alla categoria di quelle persone che ancora non si rendono conto che le streghe hanno smesso di esistere quando quei mascalzoni dei tuoi papi hanno smesso di bruciarle.

    L'ipocrisia del tuo Papi sta proprio nel fatto della doppia morale, non a caso inventata dai bigotti come te : fate quel che dico e non fate quel che faccio.

    Adesso vatti a confessare, hai già peccato abbastanza frequentando persone non superstiziose ...
    ciao

    RispondiElimina
  15. Per me Berlusconi ricorda (non come statura storica s'intende) il cardinale Richelieu che per indebolire l'Impero si alleò con i protestanti e così per rafforzare la Francia aiutò il protestantesimo a sopravvivere, mentre per giustificarsi a Roma disse che indebolendo l'Impero aiutava la Chiesa. Non ci credette nessuno neanche all'epoca ma così almeno il monopolio cattolico in europa crollò con la successiva pace di Vestfalia a opera del cardinale Mazzarino (altro socio). Il morale della favola è questo: la chiesa farebbe meglio a guardarsi dai suoi più fedeli alleati perchè la stanno portando alla rovina. Non che la cosa mi dispiaccia. Quello che mi dispiace e che il berlusconismo sta pordando alla rovina anche il Paese.

    RispondiElimina
  16. caspita nessuno mi caga avete un filtro contro le mie cazzate? : D

    RispondiElimina
  17. tra le cose fatte da Obama hai dimenticato:
    - ha lanciato la più grande operazione militare (in Afghanistan) dopo il Vietnam

    con più o meno gli stessi argomenti di Bush:
    lo facciamo per battere il terrorismo, per gli afghani, per la democrazia, per la sicurezza del mondo

    per ora solo Bossi sembra scandalizzarsi
    diana

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post