Con disciplina ed onore

Recita l'art. 54 della Costituzione:

I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore.
Bunga Bunga?

Questo post è stato pubblicato il 29 ottobre 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

33 Responses to “Con disciplina ed onore”

  1. Ancora con questa costituzione comunista e liberticida!

    Ma basta!

    (Toh, anonimo del cazzo, ti ho battuto sul tempo: ho detto prima io la STRONZATA tipica dei fascistelli).

    Scusate... non ho resistito :P

    RispondiElimina
  2. Almeno il Silvio dimostra di essere un maschio con le palle.

    Pensiamo piuttosto a quei sinistri che si facevano bunga-bungare il culo...

    RispondiElimina
  3. >scrivere le sue stronzate
    >apologetiche del ladro,
    >pedofilo e puttaniere...

    E poi sarei io l'estremista... Ecco qua il vero network dell'odio.

    RispondiElimina
  4. Caro anonimo, come reagiresti se il "Maschio con le palle" avesse fatto bunga bunga con la tua sorellina??
    Mi pare troppo facile - ribaltando un noto detto - fare il macho col caxxo degli altri.

    E guai se ti offendi!!

    Paolo

    RispondiElimina
  5. sono stronzate? sì
    apologetiche? pure
    è ladro? sì
    pedofilo? anche
    puttaniere? pure

    ergo...

    RispondiElimina
  6. Caro Merdusconiano o come ti chiami, da queste parte gli insulti si accettano molto malvolentieri. Ma non si accettano affatto quando sono meramente offensivi. Per questa ragione, abbiamo provveduto a cancellare i tuoi ultimi qui lasciati.
    Aloha

    RispondiElimina
  7. Continuate, continuate a fare i simpatici che intanto il PD è a quota 24%, se scende ancora un pò manco entra in parlamento alle prossime elezioni.

    AHAHAHAHAHAH!

    RispondiElimina
  8. Siamo in molti, credo, a non sentirci toccati dalle sorti del PD. Anzi, io credo (a malincuore) che una sconfitta totale e definitiva possa essere "catartica".

    In teoria, se esistesse (ma non esiste) un partito di sinistra vera, meno ipocrita e stupido, e più sensibile ai valori di sinistra, sono sicuro che otterrebbe risultati apprezzabili. In ogni caso, anche dopo la fine di SB nessuno vorrà prendersi la responsabilità, né a DX né a SX, di recuperare l'irrecuperabile Italia.

    Paolo

    RispondiElimina
  9. >Caro anonimo, come reagiresti se
    >il "Maschio con le palle"
    >avesse fatto bunga bunga
    >con la tua sorellina??

    Magari dico! Che portasse a casa un'Audi nuova al posto di stare a guardare la tv tutto il giorno, la sfaticata.

    RispondiElimina
  10. Famiglia cristiana: "Berlusconi malato senza freno."


    E' "incredibile" che il premier Silvio Berlusconi "non disponga del necessario autocontrollo", secondo Famiglia cristiana che, in un editoriale sul proprio sito internet a proposito dello scandalo Ruby, rievocando l'ex moglie Veronica Lario, ha evidenziato "uno stato di malattia, qualcosa di incontrollabile anche perché consentito, anzi incoraggiato, dal potere e da enormi disponibilità di denaro". Le rivelazioni del caso Ruby, la cubista marocchina minorenne che avrebbe beneficiato di un aiuto diretto della presidenza del Consiglio per togliersi dai guai alla questura di Milano, e che ha poi raccontato di favolosi regali fatti dal presidente del Consiglio ("Tutte balle", ha commentato lui), ha scritto Giorgio Vecchiato sul settimanale dei paolini, creano un problema "politico", innanzitutto: "La credibilità, meglio ancora la dignità, dell'uomo che governa il Paese; i riflessi sulla vita nazionale e sui rapporti con l'estero; l'esempio che dall'alto viene trasmesso ai normali cittadini. I quali non si sognano né trasgressioni né festini, ma da oggi dovranno abituarsi alle variazioni pecorecce della piu' profonda immoralita'."

    Le DIMISSIONI di un simile personaggio sono necessarie e non piu' rinviabili.

    RispondiElimina
  11. >Magari dico! Che portasse a casa un'Audi nuova al posto di stare a guardare la tv tutto il giorno, la sfaticata.

    A conferma che il merdusconiano e' persona poco raccomandabile... oltre che delinquente, sfaticato e pappone.. manderebbe la sorella a prostituirsi ... e poi vorrebbe usare anche la sua auto.

    RispondiElimina
  12. RUBY: RISCHIA ESPULSIONE MA PROBABILE PERMESSO TEMPORANEO


    (ASCA) - Milano, 29 ott - Extra-comunitaria minorenne, senza fissa dimora e senza lavoro. Con questo curriculum, almeno sulla carta, una volta compiuta la maggiore eta' per Ruby dovrebbe scattare l'espulsione. Ma in pratica e' difficile ipotizzare che la giovane protagonista del nuovo sexgate italiano sia costretta a lasciare il nostro Paese quando avra' compiuto 18 anni. A trattenerla in Italia potrebbe essere proprio l'inchiesta avviata a Milano sul presunto favoreggiamento alla prostituzione commesso - secondo l'ipotesi accusatoria - dal direttore del Tg4, Emilio Fede, dall'agente dei vip Lele Mora e dalla consigliere regionale Pdl della Lombardia, Nicole Minetti, in concorso tra loro.

    Un'inchiesta dove, almeno per il momento, la giovane marocchina e' parte lesa. La legge italiana prevede che un extracomunitario debba essere in possesso di permesso di soggiorno per risiedere in Italia. Un documento al momento non richiesto a Ruby, ancora minorenne.

    RispondiElimina
  13. La cosa fantastica e' che sono indagati per induzione e favoreggiamento della prostituzione come e' giusto che sia Emilio Fede che ha portato la tipa ai festini, Lele Mora che ne era il pappone ufficiale e quell'altra testolina scarica della Minetti ( nominata dal berlusca in persona alla regione ) che era andata a prelevarla direttamente in Questura ... ma per assurdo ... il personaggio principale continua a fare finta di nulla .. che paese incredibile. Il fallimento e' quello che vi meritate ..

    RispondiElimina
  14. L'unica cosa "catartica" che vedo e' lo sfascio progressivo del PDL che sta andando verso l'azzeramento territoriale.

    RispondiElimina
  15. Shakira ci ha fatto il tormentone col Waka Waka, il prossimo sarà Bunga Bunga.

    RispondiElimina
  16. Che tristezza questi merdusconiani. Neanche un triciclo ci hanno guadagnato. In compenso continuano a fare la figura deideficieti contenti e coglionati. E lo fanno pure gratis.

    Piano piano gli monterà un rosicamento di culo ...

    RispondiElimina
  17. Tra l'altro pare che la Noemi Letizia
    ci sia rimasta alquanto male e si sia incavolata


    http://oknotizie.virgilio.it/go.php?us=79011a1dbf9f5c64

    RispondiElimina
  18. Ma scusate cari laicisti(si fa per dire), il rapporto sessuale è avvenuto tra consenzienti o no? Perchè se è avvenuto tra consenzienti da un punto di vista laico ed anche ateo(voi siete atei o no?) sono fatti loro che riguardano solo loro due. Dove sono finiti tutti quelli(Metilparaben per primo) che esaltavano il sesso libero stile scimpanzè bonobo? Vi ricordate i vostri discorsi sugli scimpanzè bonobo che vi sarebbero simpatici perchè sono dediti alla promiscuità sessuale più sfrenata? Mal che vada abbiamo un Capo del Governo che si comporta come i bonobo, che male c'è? Ah voi dite che la ragazza era minorenne? Già però che età aveva? Perchè se era minorenne ma prossima ai diciotto anni un consenso potrebbe anche averlo dato o no? E poi perchè mai uno dovrebbe scandalizzarsi per avere una sorella che si prostituisce? Quello della prostituta è o non è un lavoro come un altro per il Partito Radicale????? Berlusconi sarebbe malato perchè fa sesso a pagamento? Ma su quale libro di sessuologia o di medicina sta scritto che fare sesso con prostitute sarebbe una malattia? Un parente omosessuale non vi farebbe scandalizzare una sorella prostituta invece si? Proprio quì su questo sito lo scorso Settembre ho letto di qualcuno o qualcuna che citando Pia Covre diceva: anche la prostituzione, come l'omosessualità è un normale orientamento sessuale, e nessuno di voi ha detto niente!!!!!!! firmato:unochecadedallenuvole

    RispondiElimina
  19. "I cittadini che svolgono funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore" frase quanto mai vaga che si può prestare a varie interpretazioni, chi l'ha detto che chi fa sesso a pagamento non possa adempiere le pubbliche funzioni con disciplina ed onore? Cosa si intende per disciplina ed onore? Un politico omosessuale, lesbica o prostituta o cliente di prostitute non potrebbe essere disciplinato, dignitoso ed onorevole come gli altri? Vi siete dimenticati di quando Vladimir Luxuria stava dalla vostra parte? Luxuria in vita sua non ha mai avuto a che fare con la prostituzione? firmato: unochecadedallenuvole.

    RispondiElimina
  20. Posto quanto da me postato su generazione italia sulla vicenda Ruby:

    Ho rimuginato non poco sulla fuga di notizie riguardo alla vicenda Ruby.
    C’ho riso, c’ho scherzato, mi sono sbellicato sul Bunga Bunga e continuerò a farlo.
    Detto questo s’impone una riflessione seria.
    Premetto subito che non ho alcuna simpatia per il premier, anzi, però come in tutte le cose cerco sempre di essere il più obbiettivo possibile.
    Il punto sulla vicenda è che quelle notizie non dovevano uscire, o meglio, dovevano uscire nel momento in cui si fosse trovato un reato.
    Ho apprezzato il fatto che ha difesa dell’istituzione del presidente della camera, la procura abbia salvaguardato Fini com’era giusto.
    Ma allora deve essere altrettanto giusto salvaguardare l’istituzione “presidente del consiglio”, ahimè anche se secca ammetterlo.
    Primo, perchè come Italia ci facciamo una figura di cacca, e certamente la colpa è sua che si atteggia in quel modo ma anche (non so dire in che percentuale) colpa della fuga di notizie.
    Questo non è giusto. Punto.
    Non è giusto e il fatto che non sopporto Berlusconi non può far diventare giusta questa cosa.
    Ormai la notizia è uscita, ma sarebbe bello un giorno che maggioranza e opposizione si mettessero in testa non di fare censura, ci mancherebbe, odio la censura in ogni sua forma, a cominciare da quella televisiva, dove si censura anche un peto.
    Non censura, però riservatezza che fra l’altro sarebbe dovuta si. E’ un atteggiamento inaccettabile, dobbiamo fare autocritica, le notizie devono uscire quando tali informazioni vengono legittimamente rese pubbliche.
    Ma pensiamo se al posto dell’odiato Berlusconi ci fosse stato qualcuno di noi, qualcuno con moglie, qualcuno che magari non ha commesso reato ma nel frattempo si vede la sua vita sputtanata ai quattro venti e sottoposto alla gogna.
    Penso al povero Marrazzo, ora non ricordo bene la faccenda perchè non l’ho seguita molto, non ricordo se Marrazzo avesse commesso qualche reato o meno, e comunque se di qualche reato fosse stato accusato.
    Nel caso, non raro che alla fine uno risulta innocente succede che ormai l’individuo è rovinato.
    Scovare notizie, scoop è lecito se fatto seguendo la legge, senza violare la proprietà altrui e senza estorcere o peggio comprare da ambienti di legge le suddette notizie.
    Ciò che non è reso pubblico dagli ambienti giudiziari deve restare tale fino a quando non si decide di rendere pubblici i fatti, non prima. E’ un modo di fare perseguibile e da perseguire.
    Giornalisti e coloro che diffondono ad essi le notizie dovrebbero fare mea culpa.
    Ho difeso la rispettabilità istituzionale di Fini, ho difeso quella di Marrazzo, lo devo fare mio malgrado anche per Berlusconi. Se non all’uomo che disistimo, di certo all’istituzione che rappresenta.
    E’ mio dovere, è dovere di tutti.
    Non c’è disprezzo che tenga. Altrimenti non saremmo migliori di loro.

    RispondiElimina
  21. Ho rimuginato non poco sulla fuga di notizie riguardo alla vicenda Ruby.
    C’ho riso, c’ho scherzato, mi sono sbellicato sul Bunga Bunga e continuerò a farlo.
    Detto questo s’impone una riflessione seria.
    Premetto subito che non ho alcuna simpatia per il premier, anzi, però come in tutte le cose cerco sempre di essere il più obbiettivo possibile.
    Il punto sulla vicenda è che quelle notizie non dovevano uscire, o meglio, dovevano uscire nel momento in cui si fosse trovato un reato.
    Ho apprezzato il fatto che ha difesa dell’istituzione del presidente della camera, la procura abbia salvaguardato Fini com’era giusto.
    Ma allora deve essere altrettanto giusto salvaguardare l’istituzione “presidente del consiglio”, ahimè anche se secca ammetterlo.
    Primo, perchè come Italia ci facciamo una figura di cacca, e certamente la colpa è sua che si atteggia in quel modo ma anche (non so dire in che percentuale) colpa della fuga di notizie.
    Questo non è giusto. Punto.
    Non è giusto e il fatto che non sopporto Berlusconi non può far diventare giusta questa cosa.

    RispondiElimina
  22. Minorenni per merdusconi30 ottobre 2010 07:11:00 CEST

    Che squallore questi merdusconiani ... sono proprio senza vergogna e senza dignita'.. adesso abbassano le orecchie, ma rimangono quello che sono dei delinquenti, soggetti socialmente pericolosi .. che giustificano qualcunque reato.

    VOGLIAMO LE DIMISSIONI DI QUEL LADRO PREGIUDICATO !!!

    E se non si dimette .. andiamo alle elezioni subito!


    Merdusconi e' politicamente un cadavere.. non raggiunge nemmeno il 4% ... il PDL e' morto e sepolto... una accozzaglia di ladri, delinquenti e pregiudicati che insidiano le minorenni

    RispondiElimina
  23. @anonimo delle 23:14
    Guarda che nessuno critica il fatto sessuale in se (se avvenuto tra consensienti). Si critica l'uso osceno del potere che fa il nano per procacciarsi merce sessuale, e nella suo modo di passare sopra le leggi e di raccontare cazzate a cui credono solo persone incapaci di intendere e volere.

    Il problema del consensiente o meno nasce proprio da questo aspetto. Non è un caso se le ragazzine di cui ama circondarsi il nano non solo sono minorenni, ma sembrano veramente tutte "minorate" mentali.

    C'è un articolo interessante che da un punto di vista di una donna a tal proposito:

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/10/29/berlusconi-luomo-che-odia-le-donne/74303/

    RispondiElimina
  24. Marina (alias asuka_excel)30 ottobre 2010 21:30:00 CEST

    Minchia Anonimo, ma non ti stufi mai di ripetere sempre la stessa, identica frase? Non ce l'hai una vita fuori da questo blog, che evidentemente disprezzi?
    Fai pena (senza quasi).

    RispondiElimina
  25. X Marina,

    Figurati.. l'anonimo merdusconiano ma quale vita vuole avere, quello e' un povero infelice, i merdusconiani sono dei delinquenti, rottami sociali senza prospettive.

    Probabilmente l'anonimo merdusconiano scrive dal carcere ed occupa l'ora d'aria a chattare per difendere il delinquente.. chissa, povero caro, magari arrotonda anche con due o tre centesimi a post che gli passa qualche mano amica del pdl.

    RispondiElimina
  26. Riflettevo su una cosa: ma perché l'insulto tipico che gli elettori di destra rivolgono a sinistra è "ipocriti e snob"?
    Mi sono dato una risposta: loro probabilmente credono che i loro difetti - che loro sanno essere tali - siano obbligatoriamente i difetti di tutti, e che a sinistra, semplicemente, non lo si voglia dire o ammettere. E da qui l'ipocrisia.

    Però qui non si parla di difetti privati, tipo ruttare a tavola, ma di approvare e incoraggiare reati anche gravi come corruzione, abuso d'ufficio, evasione fiscale "alta", ecc.
    L'argomento è: "Lo fate pure voi di nascosto e male perché siete invidiosi; noi almeno lo mostriamo perché siamo sinceri".
    E invece no, bisogna mostrare che disinnescare questo assunto sbagliato e pericoloso.

    Se posso parlare per me, io non sono PER NIENTE invidioso di gente che ruba, corrompe, si piega, mente, paga prostitute quasi minorenni, anche perché non lo faccio. E un vecchio che si intrattiene (per non dire altro) con una minorenne mi disgusta.

    A me fanno tenerezza (cit.) quelli che parlano d'invidia, perché evidentemente sono loro stessi che ne soffrono, innamorati di un eroe che neanche li conosce, e anzi li disprezza e se ne serve, e con il quale invece non condividono assolutamente niente.

    RispondiElimina
  27. Merdusconi deve DIMETTERSI IMMEDIATAMENTE !

    . L'intervento illegittimo di Berlusconi deforma i comportamenti della polizia, che rifiuta di rispettare i primi ordini della magistratura. È il mondo che il capo del governo immagina. Lui è lassù. Decide. L'intera sua vita privata diventa pubblica. I suoi interessi sono pubblici e pubblica diventa anche la personalissima urgenza di contenere le pericolose esuberanze di una giovanissima amica. Manipola accortamente i fatti per rendere il suo comando meno indigesto. Le burocrazie dello Stato ubbidiscono. Anche a costo di entrare in conflitto con istituzioni di controllo come la magistratura. E non solo con quella, e per rendersene conto bisogna leggere un secondo documento.
    È la relazione che la questura di Milano invia al Viminale in questi giorni, a scandalo scoppiato: sarebbe diventato la bozza dell'intervento del ministro dell'Interno. Leggiamo:
    "... essendo stata identificata la minore e che la stessa aveva dato il consenso conoscendo la Minetti, si procedeva ad affidare la minore d'intesa con l'Autorità Giudiziaria".
    Una sola frase, due frottole. Uno. Identificata la minore? Come? Con l'identità stabilita al telefono dal presidente del Consiglio? O con quella, indiscutibile, assicurata dal cervello elettronico del Viminale? Egiziana o marocchina? Due. Di quale "intesa con l'autorità giudiziaria" si discute? Il pubblico ministero ha indicato, come suo dovere, la via maestra: una comunità protetta, capace di alleggerire il disagio del minore. Dove finisce Ruby? In mezzo a una strada. E chi ce l'ha cacciata? Lo stesso tipo che dice oggi di essersi comportato "come un buon padre di famiglia". In questa storia, tra gli inganni organizzati da Silvio Berlusconi, 74 anni, quest'ultimo è il più deprimente.

    RispondiElimina
  28. @ Anonimo 29 ottobre 2010 23:14:00 GMT+02:00
    Prova a fare sesso tu con una ragazza di 17 anni e 10 mesi,farti beccare dalla polizia,convincere il giudice che era consenziente e gli mancavano 2 mesi per diventare maggiorenne e quindi fa lo stesso,non stiamo a fare i fiscali.
    Se ti scarcerano hai ragione tu e potrai fare 1 bel pernacchione a me e a tutti i comunisti cattivi che leggono il blog...
    Però credo che sia più probabile che tua madre/moglie/sorella porterà a te,semplice cittadino italiano che non sei ricco nè potente, arance in carcere per qualche anno...:P

    RispondiElimina
  29. #Silvia

    Immaginiamo che l'anonimo, oltre a quanto detto da te, provi ad aggiungere che la minorenne è la nipote di Gheddafi...

    Paolo

    RispondiElimina
  30. Merdusconi deve DIMETTERSI IMMEDIATAMENTE !

    . L'intervento illegittimo di Berlusconi deforma i comportamenti della polizia, che rifiuta di rispettare i primi ordini della magistratura. È il mondo che il capo del governo immagina. Lui è lassù. Decide. L'intera sua vita privata diventa pubblica. I suoi interessi sono pubblici e pubblica diventa anche la personalissima urgenza di contenere le pericolose esuberanze di una giovanissima amica. Manipola accortamente i fatti per rendere il suo comando meno indigesto. Le burocrazie dello Stato ubbidiscono. Anche a costo di entrare in conflitto con istituzioni di controllo come la magistratura. E non solo con quella, e per rendersene conto bisogna leggere un secondo documento.
    È la relazione che la questura di Milano invia al Viminale in questi giorni, a scandalo scoppiato: sarebbe diventato la bozza dell'intervento del ministro dell'Interno. Leggiamo:
    "... essendo stata identificata la minore e che la stessa aveva dato il consenso conoscendo la Minetti, si procedeva ad affidare la minore d'intesa con l'Autorità Giudiziaria".
    Una sola frase, due frottole. Uno. Identificata la minore? Come? Con l'identità stabilita al telefono dal presidente del Consiglio? O con quella, indiscutibile, assicurata dal cervello elettronico del Viminale? Egiziana o marocchina? Due. Di quale "intesa con l'autorità giudiziaria" si discute? Il pubblico ministero ha indicato, come suo dovere, la via maestra: una comunità protetta, capace di alleggerire il disagio del minore. Dove finisce Ruby? In mezzo a una strada. E chi ce l'ha cacciata? Lo stesso tipo che dice oggi di essersi comportato "come un buon padre di famiglia". In questa storia, tra gli inganni organizzati da Silvio Berlusconi, 74 anni, quest'ultimo è il più deprimente.

    RispondiElimina
  31. X Marina,

    Figurati.. l'anonimo merdusconiano ma quale vita vuole avere, quello e' un povero infelice, i merdusconiani sono dei delinquenti, rottami sociali senza prospettive.

    Probabilmente l'anonimo merdusconiano scrive dal carcere ed occupa l'ora d'aria a chattare per difendere il delinquente.. chissa, povero caro, magari arrotonda anche con due o tre centesimi a post che gli passa qualche mano amica del pdl.

    RispondiElimina
  32. Shakira ci ha fatto il tormentone col Waka Waka, il prossimo sarà Bunga Bunga.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post