Idv o Ctrl-V?

Pare che nell'ufficio legislativo dell'IDV siano dei fenomeni nell'uso del mouse.

Questo post è stato pubblicato il 06 ottobre 2010 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

13 Responses to “Idv o Ctrl-V?”

  1. va che su Mac, il tasto per il copia non è il control, ma la melina (spesso chiamata command), due tasti a sinistra rispetto a quello evidenziato.
    Lorenzo

    RispondiElimina
  2. Prima suoni le fanfare quando scopri Ubuntu e le meraviglie della collaborazione, poi se è l'IDV a usare openscource's way l'idea di altri, riscopri i copyright?
    Sai che ubuntu ha tanti cloni, chiamati fork, in cui, praticamente, cambia solo il nome? E che Canonical, la casa mamma di Ubuntu, non ha ironie in contrario?

    2 pesi 2 misure.

    RispondiElimina
  3. Se è per questo Ubuntu è una copia di Debian unstable...

    RispondiElimina
  4. E linux a sua volta è una caciara di programmi presi da un po' dovunque.

    RispondiElimina
  5. Ubuntu è derivata da Debian seguendo la licenza di Debian stessa, e così hanno fatto le distribuzioni derivate da Ubuntu - che NON sono fork.

    Qual è la licenza del documento originario? Né sul pdf né sul sito ne ho trovato menzione. Se è rilasciato come Creative Commons consentendo le modifiche senza attribuzione, oppure nel pubblico dominio, allora l'operazione dell'IDV è legittima, altrimenti no.

    PS: Piccola provocazione al tenutario: mettere la tastiera di un Mac sbagliando la combinazione di tasti dimostra un certo fighettismo latente. ;)
    Affidati ad Ubuntu per la cura!

    RispondiElimina
  6. E ogni singolo programma opensource e' un ammasso di codice schifoso fregato qua e la.

    RispondiElimina
  7. @Turycell; Ubuntu include in modo subdolo codice non open source nella distribuzione, con la scusa della facilità d'uso, violando nei fatti la GPL, anche se formalmente è tutto OK... Sull'articolo hai perfettamente ragione. @anonimo; fossi in te prima di dire che Apache o Tomcat sono una caciara ci penserei 7-8000 volte...

    RispondiElimina
  8. Sbagliato combinazione tasti? E perché, non è forse possibile far girare, in bootcamp, Windows su una macchina Apple? La tastiera è Mac, ma dell'OS cui essa è collegata che ne sapete? Anzi, potrebbe fin essere una distro Linux. Tié.

    RispondiElimina
  9. @daniele sensi; la tastiera è di un Mac vecchio, quelli nuovi (su cui è possibile far girare Bootcamp) non hanno più la meletta. Direi che è improbabile che il sistema operativo dietro a quella tastiera non sia OS X...
    ;-)

    RispondiElimina
  10. Tornando on-topic... non mi sembra molto appropriato lamentarsi di essere "solo" citati come fonte. Se non vuoi che il tuo lavoro sia usato per crearne altri, dovresti specificarlo.
    Fermo restando il diritto alla lamentazione, io questa somiglianza tra i due testi non la vedo.

    RispondiElimina
  11. Ubuntu è derivata da Debian seguendo la licenza di Debian stessa, e così hanno fatto le distribuzioni derivate da Ubuntu - che NON sono fork.

    Qual è la licenza del documento originario? Né sul pdf né sul sito ne ho trovato menzione. Se è rilasciato come Creative Commons consentendo le modifiche senza attribuzione, oppure nel pubblico dominio, allora l'operazione dell'IDV è legittima, altrimenti no.

    PS: Piccola provocazione al tenutario: mettere la tastiera di un Mac sbagliando la combinazione di tasti dimostra un certo fighettismo latente. ;)
    Affidati ad Ubuntu per la cura!

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post