Trova le differenze

18 ottobre 2010:

6 settembre 2010:

26 agosto 2010:

20 luglio 2010:

16 luglio 2010:

1° febbraio 2010:

Questo post è stato pubblicato il 19 ottobre 2010 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

72 Responses to “Trova le differenze”

  1. Mah, guarda, ti rispondo col mio post (http://minimalessandro.blogspot.com/2010/10/burtone-la-risposta-e-nel-pugno.html): se hai tempo e voglia, leggilo.
    Poi magari se ne parla in privato.
    Perdona l'intrusione vanesia.
    Ciao,
    Alessandro

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Indignazione a buon mercato, buonismo a tutti i costi...

    RispondiElimina
  4. l'unico "buonismo" che vedo qui è quello di un gruppo di ragazzi romani nei confronti del loro amico omicida, caro anonimo...

    RispondiElimina
  5. Bellissimo il post di minimAL.
    I violenti io li manderei ai lavori forzati, magari nei servizi sociali.

    RispondiElimina
  6. @Collettivo

    Prima di definire omicida qualcuno aspetta i risultati delle indagini... Forse non e' stato il pugno ad ucciderla anche se voi sinistri ci sperate... "Ecco! Il rOmano ha ucciso la rUmena! Razzismo Razzismo! Ueee Ueee!"

    RispondiElimina
  7. verso il loro amico indagato per omicidio... così va bene, caro garantista in base alla nazionalità? confermo che l'unico buonismo che vedo è quello degli amici di alessio burtone

    RispondiElimina
  8. Il post parla semplicemente della reazione della gente. Non ci provare, anonimo.

    RispondiElimina
  9. quanto coraggio dietro un commento anonimo...

    RispondiElimina
  10. ricorda la reazione di certa gente in certi quartieri di napoli quando arrestano un boss dellacamorra

    RispondiElimina
  11. Anonimo... Non hai neanche il coraggio di mettere il tuo nome, questo la dice lunga.
    Il fatto e' semplice: Il ragazzo ha dato un pugno alla signora, lei e' caduta A CAUSA DEL PUGNO, ha battuto la testa ed e' morta.
    Certamente il ragazzo non voleva ucciderla, pero' e' colpa sua lo stesso, e' morta e questo si chiama "Omicidio preterintenzionale".
    E la galera ci sta tutta, indipendentemente dalla nazionalita'.
    E pnon rompere le balle con "Sinistri" che non c'entra proprio un tubo.

    Piero Giorgi - IO il nome lo metto.

    RispondiElimina
  12. alessa', eddaje, questa era troppo facile.
    notevole comunque il solito commento idiota da "anonimo" che per il romano aspetta le indagini, mentre quando e' romeno basta la nazionalita'.

    patriottismo da 4 soldi. :vomito

    RispondiElimina
  13. Oh bella... Non è stato il pugno ad uccidere la signora? E cos'è stato allora? Un opportuno attacco di cuore? L'ira divina?
    Che io sappia è stato un pugno e la conseguente caduta. Ma forse è del pavimento della metropolitana la colpa: non doveva trovarsi lì!
    Nulla toglie che sia triste per l'Italia vedere ogni giorno episodi come questo, gente che applaude chi ha picchiato una donna uccidendola.
    Il filtro della nazionalità poi aggiunge la beffa al danno, se così si può dire.

    RispondiElimina
  14. La verità è che istintivamente l'uomo ha paura del diverso. La società dovrebbe aiutare a ridurre questa paura atavica. Finchè ci sono partiti al governo che ci campano e guadagnano voti istigando queste paure... esisterà sempre un diverso.
    Quando non ci saranno più stranieri in Italia, si tornerà a prendersela con coloro che hanno una religione diversa (ebrei?), finiti questi si passerà a quelli delle regioni lontane (terroni?), finiti questi si passerà alle città vicine (Milano contro Brianza?), finiti questi ai vicini di casa, al sesso debole, ... esiste sempre un diverso.
    Ma è ora di capire che è incivile avere paura del diverso e che chi commette un crimine va perseguito nelle forme consentite dalla legge.

    RispondiElimina
  15. è evidente che esiste una forte ostilità nei confronti dei rumeni. bisogna chiedersi il perchè: i rumeni rappresentano una percentuale piuttosto bassa della nostra popolazione, tuttavia, commettono una percentuale di reati relativamente alta. nel momento in cui si comincia ad affermare che la colpa è della nostra società che non fa abbastanza per l'integrazione, è del tutto normale che nascano comportamenti razzisti. è il giustificazionismo che ha causato tutto questo. Domenico

    RispondiElimina
  16. chiaramente è un'ostilità indotta dai media e da certa politica... altro che percentuale di reati e popoli cattivi ecc ecc o il giustificazionismo che, caro domenico, hai visto solo tu e che dai titoli riportati mi pare non ci sia. anzi, pare proprio che sia l'esatto contrario...

    RispondiElimina
  17. @domenico: scusa, ma dove hai trovato l'informazione sulla percentuale relativamente alta dei crimini commessi dai rumeni?

    http://www.inail.it/Portale/appmanager/portale/desktop_nfpb=true&_pageLabel=PAGE_SALASTAMPA&nextPage=Per_i_Giornalisti/Rassegna_Stampa/Indice_Cronologico/2010/Marzo/26/INAIL_nazionale/info-1710240073.jsp

    RispondiElimina
  18. trovo sempre molto intelligenti i post di Metilparaben, spesso vorrei intervenire di più ma mi sento sempre un po' troppo banale per questo blog. Vorrei però dire una cosa.
    Ho letto su alcuni giornali che gli amici di Burtone hanno detto: Maricica era una tipa attaccabrighe, dava sempre fastidio, cercava il pretesto per il litigio tutte le mattine sull'autobus. Questo mi ha fatto molta impressione, perchè si vuol far passare l'idea che il brutto carattere di una persona può essere un'attenuante per il pugno dato. Ci sono persone che sono davvero convinte che questa sia una parziale scusante per il gesto di Burtone.
    C'è gente che ha un pessimo carattere, che attacca lite per ogni stupidaggine, che ruba la posta altrui dalle cassette delle lettere, che non raccoglie la cacca del cane, che parcheggia nel posto dei disabili, e potrei andare avanti. Tutti abbiamo a che fare ogni giorno con persone esasperanti se non insopportabili. Ma se arriviamo a picchiarli e addirittura a ucciderli, e a sentirci giustificati per questa azione, allora potevamo risparmiarci migliaia di anni di fatica e stare ancora dentro le caverne a vestirci di pelli di capra.

    RispondiElimina
  19. Concordo con Martina: in questi giorni ho sentito un sacco di persone portare avanti questo ragionamento, ossia che se l'è cercata. Come se questo non solo fosse un attenuante, ma direttamente una prova di non colpevolezza. Come siamo ridotti!

    RispondiElimina
  20. la signora lo ha seguito , preso a calci, a schiaffi, etc. io non vado a cercarmele e se poi me le trovo me ne sto zitto...
    quindi al massssssimo è un eccesso colposo di legittima difesa. scusate pensate se la signora lo avesse ucciso... lui li su due piedi a pensato a difendersi.
    certo ha un po esagerato ma è appunto un eccesso di legittima difesa.
    insomma se uno se le cerca poi non puo andare a frignare dalla magistratura di sinistra che difende sempre i delinquenti stranieri e punisce la brava gente italiana.
    passo e chiudo

    RispondiElimina
  21. date un'occhiata
    http://www.fondazioneitaliani.it/index.php/Criminalita.-Romeni-primi-un-reato-su-tre-da-stranieri.html
    Gli immigrati delinquono relativamente molto rispetto agli italiani: non si tratta di un'invenzione mediatica. Domenico

    RispondiElimina
  22. razzismo razzismo?
    uno che mena già è uno da galera, se poi ammazza è da galera a vita. questo, oltre a essere recidivo, addirittura ha menato a una donna. come si può difendere. se era un amico mio ce lo portavo io a regina coeli.

    RispondiElimina
  23. Rumena o non rumena, italiano o straniero non si sta parlando di questo. io se una rompi coglioni mi mette le mani addosso o mi insulta chiamo la polizia e la denuncio o al massimo la mando a quel paese, ma mettere le mani addosso mai, perché passi tu dalla parte del torto. E poi non si può generalizzare, stiamo parlando di un ragazzo che ha messo le mani addosso ad una donna! se ogni mattina tutti reagissero così per ogni screzio tra automobilisti nessuno arriverebbe più al lavoro. suvvia stiamo veramente tornando alle caverne!il ragazzo avrebbe dovuto chiamare la polizia se era infastidito, non reagire né tantomeno far finta di nulla!

    RispondiElimina
  24. http://www.jusprimaenoctis.net/?x=entry:entry101014-151514

    RispondiElimina
  25. @domenico.. questa è la notizia ansa:
    "Circa il 35% dei reati in Italia sono commessi da stranieri, con i romeni al primo posto. E sono soprattutto i clandestini a delinquere, mentre tra gli immigrati regolari il tasso di criminalità è in media con quello degli italiani. Il premier romeno telefona a Berlusconi" ti esorterei solo a riflettere su un paio di questioni, in primo luogo il fatto che la maggior parte degli stranieri che delinque sia clandestino dovrebbe dare un senso al dato. un clandestino delinque di più necessariamente, ed è talmente rilevante come dato che tre sillabe dopo viene sottolineato che tra i residenti extracomunitari regolari i tassi di delinquenza sono gli stessi.
    tra le altre cose dire che i rumeni delinquono di più rispetto alle persone provenienti da altri stati (seguiti da albanesi e marocchini) e non dire che sui 4.000.000 abbondanti di stranieri più di 800.000 sono rumeni, più di 400.000 sono albanesi ed altrettanti i marocchini (seguiti dai cinesi che sono appena 190.000) vuol dire continuare a mettere paglia sul fuoco.
    e i risultati sono quelli evidenziati in questo post e in quello precedente

    RispondiElimina
  26. ps. il link di prima non si apriva, ne ho trovato uno più breve
    http://www.inail.it/repository/ContentManagement/information/N1710240073/QORUQ.pdf

    RispondiElimina
  27. ma poi non ci sono cazzi, il fatto è identico a quello di doina matei, lei rumena che ha ucciso un'italiana (che la provocava e la insultava) durante una lite con un'ombrellata sta dentro con una condanna di 16 anni per omicidio preterintenzionale.

    RispondiElimina
  28. Sentite un po', provincialotti dagli orizzonti limitati alla piazzetta del paesino dove vi incontrate alle sei del pomeriggio al Bar da Giulio, di fianco al campanile, con la televisione sempre accesa che mostra i gol della settimana per farvi l'espressino con il quale vi guadagnate il posto a sedere fino a tarda sera per commentare quello che scrivono L'Unita', il Manifesto, la Repubblica dello Zuccone e il Corriere del Pizzaiolo di Via Solferino, Beppe Severgnini, ....SENTITE UN PO' - dicevo - ...ma VOI qualche giornaletto in lingua Inglese, Francese, Tedesca, Spagnola lo leggete qualche volta?

    Avete studiato abbastanza da potervi sintonizzare su qualche notiziario Radio o Televisivo in una lingua che non sia il "dialetto" della vostra microscopica parte del mondo onde poter "cogliere" in tempo reale, le brutture (e le bellezze) del Resto del Mondo?

    NO ?!?!?!?!?

    Allora continuate a scambiarvi le vostre scemezuole di contrada da "palio di Siena" e divertitevi.

    Capisco il Beppino Pizzaiolo che per vendere i suoi librettini per pendolari deve parlare dell'Italia come di un fenomeno "unico e barbaro" della Specie Umana, ma possibile che tanta gente sia cosi stupida da credere che l'Italia sia il Buco del Culo dell'Umanita'?

    Quando l'"Arabia" era una cosa seria, prima cioe' di perdere il treno della Storia e ancorarsi per sempre nel sottoviluppo civile, sociale ed economico, produceva proverbietti intelligenti come questo:

    "Racconta la storia del tuo villaggio, e avrai raccontato la Storia del Mondo".

    Sta faccenda del "Razzismo Italiano", ormai, ha rotto le biricoccole.
    Cambiate disco.

    RispondiElimina
  29. @ FRANCESCA:

    E se prima di morire sfracellandosi il cranio sul marmo del pavimento della stazione la povera Romena si fosse rivolta all'assassino dicendogli:

    "E vaffanculo te italiano stronzo e mafioso, razzista, mezzo frocio, figlio di puttana e berlusconiano di merda..."

    facendo affidamento sul fatto che, essendo donna, e dal momento che in Italia una donna non si tocca nemmeno con un fiore, (mentre in Romania, invece...bla bla bla...) il ragazzo se la sarebbe messa via e avrebbe digerito senza reagire?

    Non possiamo escluderlo.

    Ecco perche' forse il ragazzo ha reagito e c'e' scappata la morta. Pace alla sua anima benedetta.

    Chi l'avrebbe detto!
    Se fosse caduta su un braccio, su un fianco, sul culo la povera romena con la lingua di serpente adesso sarebbe ancora viva...e invece...LA SFIGA ha voluto giocare la sua parte.

    Io non escluderei la provocazione grave da parte della povera donna: nel filmato si vede chiaramente che lei parla e gesticola contro il suo assassino... sembra addirittura che sia lei, per qualche secondo, a insistere, standogli dietro, in quello che dev'essere stato un violento scambio di parole.

    A me sembra che il body language dell'assassino sia quello di uno che voglia tagliar corto e lasciar perdere.

    Posso sbagliarmi, certo.

    Ma se la ragione del ripensamento da parte del ragazzo/assassino da cui scaturisce l'idea di mollare il fatale cazzotto fossero stati proprio gli insulti, magari razzisti, della povera disgraziata?

    Lo vedremo al processo.

    Dico subito, a chi pensa gia' all'ergastolo, che in caso di preterintenzionalita' e considerate le circostanze sara' tanto se l'assassino fara' un anno di galera. Forse.

    Io inviteri la difesa a fare ingrandimenti delle riprese registrate al momento dell'incidente: se ci fosse un'inquadratura diretta della povera e sfortunata ragazza romena si potrebbe, ingrandendo le immagini, affidare ad un esperto di decrittazione del linguaggio labiale la possibilita' di sapere che cosa effettivamwente la ragazza abbia detto al suo assassino per scatenargli quella improvvisa e inaspettata reazione.

    Niente la giustifica, sia chiaro, ma il codice penale ammette il temporaneo momento di follia come circostanza attenuante.

    Un po' come quando il marito che torna a casa prima del solito e sente che la moglie che credeva frigida sta sospirando di goduria con uno stallone nero in camera da letto.
    Sconvolto per l'oltraggio dell'adultera colta in flagranza di reato, con in bocca un grosso sigaro di 30 sentimetri, e accecato dalla rabbia di constatare che la moglie non e' affatto frigida, ma caliente come una muchacha espagnola e che lo aveva preso in giro per 15 anni, il povero cornutello prende il ferro da stiro e lo rompe nel cranio della consorte.
    Anche lo stallone nero, di fronte a tanta furia, nulla puo' e si becca una martellata sui genitali che gli impedira' di avere erezioni prolungate per il resto dei suoi giorni.

    Ecco: in questo caso la Giuria capirebbe che quello e' stato un temporaneo momento di follia e invece dell'ergastolo darebbe al temporaneamente demente solo una quindicina d'anni di galera con la possibilita' di rilascio dopo 7 anni in caso di buona condotta e sincero pentimento.

    Questo succede nei paesi civili.

    In Iran, invece, impiccano e lapidano con entusiasmo religioso. A meno che il cornuto e la sua famiglia scucino l'equivalente di 50 mila euro alla famiglia dell'adultera uccisa e in quel caso il reato si estingue con soddisfazione di tutti.
    Si chiama Sharia Law, la Legge del Corano.
    Eh Eh Eh

    RispondiElimina
  30. Bertoldo, credo tu abbia sbagliato nick: come recitava il noto film, dovresti chiamarti Cacasenno.
    Ciao,
    Alessandro

    RispondiElimina
  31. Grande Bertoldo!
    QUOTO TUTTO!

    RispondiElimina
  32. Quindi il povero italiano provocato da una rumena (che non si capisce come si sia mai potuta permettere) le ha tirato un cazzotto in faccia e, sfiga nera, lei é caduta di testa e ci ha lasciato le penne. Povero ragazzo, davvero, la prossima volta stia attento, magari il pugno lo tiri in pancia e non in faccia. Va bene così, Bertoldo?

    RispondiElimina
  33. @elenao

    Fai quasi tenerezza

    RispondiElimina
  34. La legittima difesa è una causa di giustificazione prevista dal codice penale italiano del 1930 all'art. 52: "Non è punibile chi ha commesso il fatto per esservi stato costretto dalla necessità di difendere un diritto proprio o altrui contro il pericolo attuale di un'offesa ingiusta, sempre che la difesa sia proporzionata all'offesa".

    Fate sempre tenerezza, ma alcuni muovono quasi a compassione.

    RispondiElimina
  35. E tu, Anonimo, fai (quasi?) schifo.

    P. S. IO il mio nome ce lo metto

    RispondiElimina
  36. beppino pizzaiolo? ho capito chi è bertoldo, un pirla di dimensioni mostruose

    RispondiElimina
  37. A parte i casi specifici, certo viene da chiedersi qualora i 'protagonisti' fossero stati tutti italiani se le reazioni della gente - e dei lettori - sarebbero state le stesse. E non è un fenomeno prettamente italiano, la paura istintiva del diverso è una cosa che richiederà molte generazioni per svanire, lì dove non ha senso di esservi (diverso per nazionalità, per colore della pelle, per religione, etc.).

    RispondiElimina
  38. Grazie Anonimo.

    Avviso tutti a leggere sempre con attenzione e a meditare su quello che scrive l'Anonimo:
    Non abbiate pregiudizi. Non fate come i fascisti che se non sei nero non ti cagano neanche.

    La gente che la pensa diversamente da quelli della Sinistra Progressista anti-fascista che lavora per un mondo "piuggiusto eddemmocrattico" non e' sempre razzista e ignorante.
    Oddio! C'e' anche quella, intendamoci: in Inghilterra, per esempio, i neo-nazisti hanno un milione di iscritti e hanno rappresentanti eletti localmente e al Parlamento Europeo. In Francia il neo-nazista Le Pen stava quasi per diventare President de la Republique Francaise. In Olanda i Neo-Nazi sono nel governo di coalizione, in Svezia sono sulla stessa strada.

    In Italia siamo messi bene! A confronto.

    Insomma: I Comunisti Buonisti sono bravaggente. Pero' un po' di spazio ai "cattivelli" bisogna darlo: sai che palle, altrimenti!?

    Ve la immaginate un Italia dove tutti sono come voi: bravini, educatini, civilini, buonini, altruistini, terzomondini, cattolichini, comunistini che tendono le manine ai poverini sofferentini che popolano questa valluccia di lacrimucce?
    Non ci siete solo voi intelligentoni con le mani tese e il cuore in mano!

    DATE UN PO' DI SPAZIO ANCHE AI NORMALI (a quelli che andranno all'Inferno!)!

    Non siamo mica come in UNIONE SOVIETICA dove solo gli intelligenti AVEVANO FACOLTA' DI PAROLA e gli altri andavano in SIBERIA.

    Siamo in Italia!
    Qui abbiamo fatto la RESISTENZA!!!
    Non le avete viste nel post precedente quelle bandiere che sventolano a Livorno per ricordarci che qui, in Italia, e' stata instaurata, grazie agli Americani (quando l'America Obamista del Beppino Pizzaiolo e dello Zuccone Americano era razzista e segregazionista) la DEMOCRAZIA?

    Se i Romeni si son fatti una brutta fama nel mondo un po' e' colpa di Ceausescu, un cretino comunista che li ha tenuti nell'ignoranza e nella miseria per decenni, e un po' e' colpa loro perche' non sempre si comportano bene.

    Ve li ricordate gli Italiani del Sud che si son messi a fare "COSE LORO" in America dal 1930 in poi.

    Un secolo dopo il mondo e' ancora convinto che gli Italiani siano tutti mafiosi.
    E' un brutto pregiudizio che un povero valdostano, o un friulano, appena mette il naso al di la' dei confini nazionali si trova sbattuto in faccia come se fosse un pezzo di merda. E s'incazza nero!

    Noi sappiamo dove operano i Mafiosi e i Camorristi, ma per colpa di...."pochi" (Eh Eh Eh) tutta l'Italia onesta si e' fatta una re-putana-zione che la D'Addario a confronto sembra Maria Teresa di Calcutta.

    Si, lo so: per voi, per il Pizzaiolo di Via Solferino e per lo Zuccone Americano la colpa e' di Berlusconi: e' lui che ha sempre sputtanato l'Italia nel mondo.
    Se non ci fosse lui, e ci fosse il Mortadella, per esempio, ogni volta che andiamo all'estero gli Stranieri ci farebbero gli inchini.

    Ma mi sembra un po' ingenuo credere che quando faranno il nuovo governo Fini-Mortadella-Bertinotti-Scalfari-Concita-DiPietro-Zuccone/Americano, Beppino/Pizzaiolo-Bersani-Diliberto e tutti gli altri compreso l'insostituibile PECORARO/SCANIO, la re-putana-zione italiana tornera' a risplendere.

    Anzi, basandomi sui fatti, sapete come la penso io? Volete che ve lo dica? Bene: Pero' tenetevi fermi e respirate profondamente:

    Io penso che se Maroni sta al suo posto per altri tre anni la Mafia comincia a sgretolarsi; e se ci rimane per altri 5 anni l'avremo smerdata per sempre.
    Cosi poi dal Sud non scapperanno piu' scrivendo al Pizzaiolo di Via Solferino che lo hanno fatto per colpa di Berlusconi.
    Io poi eleggerei Bertolaso sindaco di Napoli. Perche' con la monnezza camorrista amministrata dai Sinistri l'Italia sta facendo un'altra brutta figura nel Resto del Mondo.

    Adesso mi volete gigliottinare o solo lapidare, secondo la Legge del Corano?

    RispondiElimina
  39. Mi hanno censurato.
    I fascismo rosso ha colpito ancora!

    RispondiElimina
  40. La cosa comica è che Metil ci chiede di cercare le differenze tra i diversi fatti raccontati dai titoli dei giornali qui postati, ma nessuno ha notato la differenza tra questo post e quello precedente, dove la "stessa gente" che anela al linciaggio dei rumeni che delinquono è la stessa che torturerebbe l'assassino di Avetrana, pertanto viene a cadere la "questione razziale" che con tanta insistenza il narcisista relatore di questo blog vuole far passare.

    Per il resto Bertoldo ha torto ha definirvi "provincialotti dagli orizzonti limitati alla piazzetta del paesino", a me sembrate il pubblico di Buona Domenica!!!!

    RispondiElimina
  41. Interessanti questi post, soprattutto perchè attirano una serie di commentatori borderline sovreccitati dall'argomento.
    Il comunismo ha fatto certamente dei danni grandi al mondo. Non ultimo, ha generato la stirpe degli anticomunisti compulsivi, una delle categorie intellettualmente più derelitte della storia.

    RispondiElimina
  42. Sono perfettamente daccordo con Fabio:

    Infatti, senza anti-comunisti compulsivi i post-comunisti sarebbero al governo.

    I post-comunisti sono come i Nuovi Laburisti inglesi: hanno messo in soffitta l'esproprio dei mezzi di produzione e si sono messi a fare economia di mercato.
    Risultato: l'Inghilterra e' al collasso economico e con il nuovo governo di Liberali e conservatori sta partendo una manovra di tagli che durera' 5 lunghi, terribili anni.
    Questo solo per pagare gli interessi del disavanzo.

    Se volevate una prova di cosa sono capaci di fare i post-comunisti quando tengono a lungo le leve del potere guardate come hanno ridotto l'Inghilterra in soli 13 anni di follie sociali e di finanza allegrissima.

    Si, FABIO, la "STIRPE degli ANTI-COMUNISTI COMPULSIVI" E' VIVA, VEGETA E SCALPITANTE.

    Il loro motto e':
    "Salviamo il mondo dal disastro del Comunismo in tutte le sue salse e in tutte le sue trasformazioni! Inclusa la metamorfosi nel PD."

    Eh Eh Eh

    RispondiElimina
  43. Grazie Anonimo.

    Avviso tutti a leggere sempre con attenzione e a meditare su quello che scrive l'Anonimo:
    Non abbiate pregiudizi. Non fate come i fascisti che se non sei nero non ti cagano.

    La gente che la pensa diversamente da quelli della Sinistra Progressista anti-fascista che lavora per un mondo "piuggiusto eddemmocrattico" non e' sempre razzista e ignorante.
    Oddio! C'e' anche quella, intendamoci:
    in Inghilterra, per esempio, i neo-nazisti hanno un milione di iscritti e hanno rappresentanti eletti localmente e al Parlamento Europeo.
    In Francia il neo-nazista Le Pen stava quasi per diventare President de la Republique Francaise. In Olanda i Neo-Nazi sono nel governo di coalizione.
    In Svezia sono sulla stessa strada.

    In Italia siamo messi bene! A confronto.

    Insomma: I Comunisti Buonisti sono bravaggente. Pero' un po' di spazio ai "cattivelli" bisogna darlo: sai che palle, altrimenti!?

    Ve la immaginate un Italia dove tutti sono come voi: bravini, educatini, civilini, buonini, altruistini, terzomondini, cattolichini, comunistini che tendono le manine ai poverini sofferentini che popolano questa valluccia di lacrimucce?
    Ma al mondo non ci siete solo voi intelligentoni con le mani tese e il cuore in mano!

    DATE UN PO' DI SPAZIO ANCHE AI NORMALI (a quelli che andranno all'Inferno)

    Non siamo mica come in UNIONE SOVIETICA dove solo gli intelligenti AVEVANO FACOLTA' DI PAROLA e gli altri andavano in SIBERIA.

    Siamo in Italia!
    Qui abbiamo fatto la RESISTENZA!!!
    Non le avete viste nel post precedente quelle bandiere che sventolano a Livorno per ricordarci che qui, in Italia, e' stata instaurata, grazie agli Americani (quando l'America Obamista del Beppino Pizzaiolo e dello Zuccone Americano era razzista e segregazionista) la DEMOCRAZIA?

    Se i Romeni si son fatti una brutta fama nel mondo un po' e' colpa di Ceausescu, un cretino comunista che li ha tenuti nell'ignoranza e nella miseria per decenni, e un po' e' colpa loro perche' non sempre si comportano bene.

    Ve li ricordate gli Italiani del Sud che si son messi a fare "COSE LORO" in America dal 1930 in poi.

    Un secolo dopo il mondo e' ancora convinto che gli Italiani siano tutti mafiosi.
    E' un brutto pregiudizio che un povero valdostano, o un friulano, appena mette il naso al di la' dei confini nazionali si trova sbattuto in faccia come se fosse un pezzo di merda. E s'incazza nero!

    Noi sappiamo dove operano i Mafiosi e i Camorristi, ma per colpa di...."pochi" (Eh Eh Eh) tutta l'Italia onesta si e' fatta una re-putana-zione che la D'Addario a confronto sembra Maria Teresa di Calcutta.

    Si, lo so: per voi, per il Pizzaiolo di Via Solferino e per lo Zuccone Americano la colpa e' di Berlusconi: e' lui che ha sempre sputtanato l'Italia nel mondo.
    Se non ci fosse lui, e ci fosse il Mortadella, per esempio, ogni volta che andiamo all'estero gli Stranieri ci farebbero gli inchini.

    Ma mi sembra un po' ingenuo credere che quando faranno il nuovo governo Fini-Mortadella-Bertinotti-Scalfari-Concita-DiPietro-Zuccone/Americano, Beppino/Pizzaiolo-Bersani-Diliberto e tutti gli altri compreso l'insostituibile PECORARO/SCANIO, la re-putana-zione italiana tornera' a risplendere.

    Anzi, basandomi sui fatti, sapete come la penso io? Volete che ve lo dica? Bene: Pero' tenetevi fermi e respirate profondamente:

    Io penso che se Maroni sta al suo posto per altri tre anni la Mafia comincia a sgretolarsi; e se ci rimane per altri 5 anni l'avremo smerdata per sempre.
    Cosi poi dal Sud non scapperanno piu' scrivendo al Pizzaiolo di Via Solferino che lo hanno fatto per colpa di Berlusconi.
    Io poi eleggerei Bertolaso sindaco di Napoli. Perche' con la monnezza camorrista amministrata dai Sinistri l'Italia sta facendo un'altra brutta figura nel Resto del Mondo.

    Adesso mi volete gigliottinare o solo lapidare, secondo la Legge del Corano?

    RispondiElimina
  44. Grazie Anonimo.

    Avviso tutti a leggere sempre con attenzione e a meditare su quello che scrive l'Anonimo:
    Non abbiate pregiudizi. Non fate come i fascisti che se non sei nero non ti cagano neanche.

    La gente che la pensa diversamente da quelli della Sinistra Progressista anti-fascista che lavora per un mondo "piuggiusto eddemmocrattico" non e' sempre razzista e ignorante.
    Oddio! C'e' anche quella, intendamoci: in Inghilterra, per esempio, i neo-nazisti hanno un milione di iscritti e hanno rappresentanti eletti localmente e al Parlamento Europeo. In Francia il neo-nazista Le Pen stava quasi per diventare President de la Republique Francaise. In Olanda i Neo-Nazi sono nel governo di coalizione, in Svezia sono sulla stessa strada.

    In Italia siamo messi bene! A confronto.

    Insomma: I Comunisti Buonisti sono bravaggente. Pero' un po' di spazio ai "cattivelli" bisogna darlo: sai che palle, altrimenti!?

    Ve la immaginate un Italia dove tutti sono come voi: bravini, educatini, civilini, buonini, altruistini, terzomondini, cattolichini, comunistini che tendono le manine ai poverini sofferentini che popolano questa valluccia di lacrimucce?
    Non ci siete solo voi intelligentoni con le mani tese e il cuore in mano!

    DATE UN PO' DI SPAZIO ANCHE AI NORMALI (a quelli che andranno all'Inferno!)!

    Non siamo mica come in UNIONE SOVIETICA dove solo gli intelligenti AVEVANO FACOLTA' DI PAROLA e gli altri andavano in SIBERIA.

    Siamo in Italia!
    Qui abbiamo fatto la RESISTENZA!!!
    Non le avete viste nel post precedente quelle bandiere che sventolano a Livorno per ricordarci che qui, in Italia, e' stata instaurata, grazie agli Americani (quando l'America Obamista del Beppino Pizzaiolo e dello Zuccone Americano era razzista e segregazionista) la DEMOCRAZIA?

    Se i Romeni si son fatti una brutta fama nel mondo un po' e' colpa di Ceausescu, un cretino comunista che li ha tenuti nell'ignoranza e nella miseria per decenni, e un po' e' colpa loro perche' non sempre si comportano bene.

    Ve li ricordate gli Italiani del Sud che si son messi a fare "COSE LORO" in America dal 1930 in poi.

    Un secolo dopo il mondo e' ancora convinto che gli Italiani siano tutti mafiosi.
    E' un brutto pregiudizio che un povero valdostano, o un friulano, appena mette il naso al di la' dei confini nazionali si trova sbattuto in faccia come se fosse un pezzo di merda. E s'incazza nero!

    Noi sappiamo dove operano i Mafiosi e i Camorristi, ma per colpa di...."pochi" (Eh Eh Eh) tutta l'Italia onesta si e' fatta una re-putana-zione che la D'Addario a confronto sembra Maria Teresa di Calcutta.

    Si, lo so: per voi, per il Pizzaiolo di Via Solferino e per lo Zuccone Americano la colpa e' di Berlusconi: e' lui che ha sempre sputtanato l'Italia nel mondo.
    Se non ci fosse lui, e ci fosse il Mortadella, per esempio, ogni volta che andiamo all'estero gli Stranieri ci farebbero gli inchini.

    Ma mi sembra un po' ingenuo credere che quando faranno il nuovo governo Fini-Mortadella-Bertinotti-Scalfari-Concita-DiPietro-Zuccone/Americano, Beppino/Pizzaiolo-Bersani-Diliberto e tutti gli altri compreso l'insostituibile PECORARO/SCANIO, la re-putana-zione italiana tornera' a risplendere.

    RispondiElimina
  45. Bertoldo, la tua è una divertente ricostruzione.
    Ma anche non essendo un intelligentone, tidico che le tue semplificazione dozzinali, (non solo tue) distruggono la dialettica di ogni discussione.
    Palle a terra! Come al solito

    Pace

    RispondiElimina
  46. Io semplifico in modo dozzinale perche' davanti a me c'e' un' "odience" che legge l'Unita', il Manifesto e la Repubblica dello Zuccone Americano.
    E crede alle balle che ci legge.

    Le semplificazioni servono a far passare concetti sofisticati che altrimenti non passerebbero. Sono pulci che servono a stuzzicare orecchi diventati sordi a forza di propaganda scampanata dentro.

    RispondiElimina
  47. Trovo orribile questo mettere "noi" contro "loro", i "buoni" contro i "cattivi". Fortunatamente esiste il diritto penale, ed esiste una magistratura, che giudicherà ed eventualmente condannerà italiani e rumeni, entrambi cittadini dell'Unione Europea. Ogni semplificazione dozzinale è inutile e pericolosa, perché genera violenza. Tanto per fare due esempi, uno studio recente del Ministero dell'Interno (non di Sinistra e Libertà) dimostra che non c'è correlazione diretta tra criminalità e nazionalità, ma tra criminalità ed età anagrafica; statisticamente gli immigrati sono in età da crimine (20 - 35 anni), gli italiani no. L'Italia ha avuto il suo picco di criminalità quando i baby boomers italiani hanno raggiunto questa età. A chi difende Burtone ricordo che aver reagito con un pugno a degli insulti causando la morte della signora può anche causare l'aggravante dell'omicidio per futili motivi. Deciderà il giudice, appunto.

    RispondiElimina
  48. Bertoldo... scrivi dei commenti lunghi come la quaresima!

    E comunque il Bar di Giulio alla piazzetta mi sa che lo conosci bene perchè a quest'ora ci sei già passato a farti un paio di campari col bianco... a leggere quel che scrivi...

    Per inciso leggo abitualmente i giornali tedeschi e inglesi, come molte altre persone del resto, e non capisco perchè ti senti in diritto di generalizzare così sui lettori di questo blog pensando che siano dei rusticoni che si bevono senza pensare ogni cosa che viene pubblicata.

    RispondiElimina
  49. Cara Martina (Resto del Mondo),

    Tu che leggi i giornali tedeschi e quelli inglesi dovresti essere la prima a rispondere alle scemenze che si leggono in questo blog da parte dello Zoccolo Duro del Sinistrismo italiano.

    Da una settimana sui giornali tedeschi e per bocca della Merkel si discute di multiculturalismo: nel senso che e' miseramente fallito.
    In Inghilterra se ne discute animatamente da 20 anni ed e' uno degli argomenti piu' battuti in ogni dibattito politico (e c'e' un partito neo-nazi con un milione di iscritti). E anche in UK il multiculturalismo e' miseramente fallito.

    Questo non vuol dire che l'idea sia scema: e' il metodo buonista/social/comunista che non funziona.

    In Italia siamo messi benissimo proprio perche' quel "metodo" ha trovato e trova forti resistenze.
    L'Italia sara' l'unico paese europeo dove, grazie alle resistenze cosiddette "razziste e fasciste" il multiculturalismo trovera' eccellente accomodamento.

    E non sara' necessario mandare neo-nazisti al Governo o in Parlamento per ottenere quello che il buon senso suggerisce.
    Come invece sta succedendo in Olanda, in Svezia, in Francia, in Austria, in Inghilterra e presto anche in Germania.

    L'Italia, giocando ad essere l'ultima, alla fine si classifica per prima.

    Questo per quanto riguarda il "topic" del "Razzismo Italiano".

    Per quanto riguarda la gestione dell'Economia, la Germania, indubbiamente, ha molto da insegnare agli Europei, ma non mi sembra che la catastrofe economica britannica, quella spagnola, quella greca, e, in generale, quella del Resto del Mondo abbia molto da insegnare ai DUE ANNI DI MERDA dell'attuale governo italiano.

    Se poi tu sei una sinistrella e quello che leggi sui giornali tedeschi e inglesi lo censuri per portare acqua al tuo mulino, beh...fai bene: pero' non venirmi a dire che io generalizzo: io rispondo a quello che vedo scritto sul blog.

    E il blog parla con gli accenti del Beppino Pizzaiolo: cioe' che l'Italia e' un gigantesco buco di culo.
    Su questo punto io esprimo qualche riserva perche' qualcosa leggo e ascolto di quello che succede nel Resto del Mondo.
    Questo non mi consola, ma mi convince che piu' che l'Italia, e' il Resto del Mondo che mi sembra essere un gigantesco Buco di Culo.

    Affettuosamente tuo
    Bertoldo.

    RispondiElimina
  50. @Bertoldo; il tuo ultimo intervento è completamente OT. Non stiamo parlando di come la Germania ha pompato la propria economia utilizzando manodopera proveniente ad es. dalla Turchia, salvo poi pentirsene quando non c'è più bisogno di manodopera. Stiamo parlando di un signore che tirando un cazzotto ad una signora l'ha uccisa.

    RispondiElimina
  51. e invece Anonimo e Bertoldo hanno ragione! Si deve girare armati. Così quando li incontri all'uscita del bar con Bild e The Sun sotto braccio, li insulti e quando rispondono e magari ti spintonano, li uccidi con una bella sprangata: ecceso di legittima difesa, no?
    E' bello come i razzisti si vergognino di esserlo: forza ragazzi, si può cambiare.
    Non so perchè, ma sono sicuro che il pubblico forcaiolo di Buona domenica sottoscriverebbe i tuoi post Bertolo
    Antonio

    RispondiElimina
  52. Le persone intelligenti sottoscrivono i miei post ancor prima che io li scriva.

    Sono le persone che hanno un deficit di intelligenza (e che i medici chiamano "deficienti") che non li sottoscrivono.

    Come descrivere diversamente l'Antonio qui sopra che mi vuole uccidere con una sprangata fascista.

    Dice che io leggo il Bild e il Sun. Non e' vero, ma trovo che siano giornali migliori dell'Unita' anche se non li leggo.
    Infatti solo chi legge l'Unita' e il Manifesto puo concludere che uno che dice che il multiculturalismo (modello buonista social/comunista) e' fallito deve essere un razzista da prendere a sprangate sulla testa e ucciderlo.
    Queste cose le faceva Adriano Sofri.

    Questo Antonio dev'essere uno che gira con le bandiere rosse. Un povero ragazzo rimasto fermo al XX Secolo: il Secolo dei Totalitarismi.

    Anche il Luca piu' sopra sembra deficitare di materia grigia.
    Ha capito che la Germania vuole mandare a casa i Turchi dopo averli spremuti in modo schiavistico fino a quando non le servono piu'.

    Veramente in Germania si sta parlando del fallimento multiculturalistico che non integra, ma disintegra e segrega.
    Tutto un altro discorso, ma il Luca, leggendo l'Unita', non ha avuto modo di rendere elastico il cervello e quindi capisce quello che gli dice la Concita.

    Continuate cosi che perdete le elezioni.
    Eh Eh Eh

    RispondiElimina
  53. vi racconto una storia si intitola "Perché in una società come la nostra una donna può morire per un sì o per un no e non avere giustizia":
    C'è questo tipo, Burtone che dà un pugno ad una donna e la uccide,non ne è per niente sconvolto. Quasi non capisce di aver commesso un delitto. Eppure aveva precedenti per reati dello stesso tipo. Lo ha detto il carabiniere.
    Maricica, la vittima, invece era un donna incensurata, era una lavoratrice: faceva l'infermiera, aveva un marito e due bambini.
    Come si vede chiaramente nel video delle telcamere di sorveglianza, alla fine di un litigio, Burtone sputa addosso a Maricica, lei reagisce, lui la stende con un pugno, lei muore. Lui raccoglie le sue cose e se ne va.
    Per la società in cui vivono, lui è un bravo ragazzo, uno che nonostante i suoi trascorsi non si può considerare un violento. Perché come ha detto l'anziana vicina di casa uccidere una donna :"embè so cose che capitano".
    Lei Maricica, la vittima, è un'attaccabrighe, una che non rispetta la fila, una che non mantiene un basso profilo, è una che se la va a cercare, quindi se muore "sfracellandosi il cranio sul marmo del pavimento della stazione": embè ? so cose che capitano.
    il racconto finisce qui :una donna è morta perché era antipatica. Il suo assassino viene acclamato dalla folla. Non vi piace il finale? e Perchè?
    Perché una donna, a maggior ragione se è straniera, deve stare al suo posto. Deve mantenere il suo status di invisibile, di debole e di sottomessa. Non deve rompere gli schemi (o i coglioni se preferite). Altrimenti ci pensano quelli come Burtone a ristabilire l'ordine.
    nella società in ci vivono, l'ordine si ristabilisce a pugni e a cinghiate, come nelle galere, come nei lager dove i mediocri e gli incapaci diventano Dei.

    RispondiElimina
  54. @Bertoldo

    >Le persone intelligenti sottoscrivono i miei post
    >ancor prima che io li scriva.
    >Sono le persone che hanno un deficit di >intelligenza (e che i medici chiamano >"deficienti") che non li sottoscrivono.

    Ma cosa fai? Ti auto-celebri? Ma prendi lezione da Berlusconi?

    > io leggo il Bild e il Sun. Non e' vero

    Dovresti: avresti più materiale per le tue sciocchezze da gossip. Ma devi prima imparare il tedesco e l'inglese (se non parli queste lingue).

    >Le semplificazioni servono a far passare >concetti sofisticati che altrimenti non >passerebbero.

    D'accordo, ma poi devi alzare il livello altrimenti rischi di sembrare un'imbecille. A meno che le tue semplificazioni siano sintomo di conoscenza superficiale e faziosa.

    RispondiElimina
  55. 1) Dall'autopsia risulta che la vittima è morta A CAUSA DEL PUGNO. Punto. Niente cadute, niente teste sbattute. Pugno. Morta. Chiaro così? Adesso non avete alibi per difendere nessuno. E al simpaticone che ci ha accusato di vivere attaccati alla TV nella piazza del paese (quando si dice il bue e l'asino) rispondo all'unica cosa a cui si può rispondere, nella marea di delirio con cui ha deciso di sommergerci: sì, abbiamo i soldi non solo per comprare i giornali stranieri, ma anche per andarci fisicamente all'estero e te lo confermiamo, i paragoni non ci convengono proprio.

    RispondiElimina
  56. il multiculturalismo non è fallito, quello che ha creato il danno sono alcuni secoli di colonialismo, saccheggi, abusi, depauperamento e furti del Nord del mondo ai danni dei paesi più poveri... e quando qualcuno degli abitanti di questi ultimi si presenta dalle nostre parti per fare una vita un pò migliore di quella che nel suo paese d'origine è diventata insostenibile A CAUSA dei paesi come quello in cui ha deciso di trasferirsi, sarebbe pure nel torto... tutto questo ovviamente basandosi sull'impostazione ERRONEA che ci siano NOI e LORO (???), quando in realtà gli uomini sono tutti uomini (o donne).
    Certo che quando si muore (anche se in maniera fortuita) per colpa del razzismo becero e qualunquista di gente che non sa manco di cosa parla è ancora peggio... i Romeni immigrati non delinquono più degli italiani: è il sistema xenofobo e isolazionista che gli permette solo di vivere ai margini della società che li spinge a delinquere. Era così anche per gli emigrati italiani (e i luoghi comuni su pizza mafia e mandolino in paesi come gli USA ci sono ancora adesso che non siamo più emigranti)...altro che buonismo, è questione di portare un pò di equilibrio (E MODERAZIONE) nel mondo.

    RispondiElimina
  57. "...i Romeni immigrati non delinquono più degli italiani: è il sistema xenofobo e isolazionista che gli permette solo di vivere ai margini della società che li spinge a delinquere..."

    Ah, ma allora e' la societa' la mamma puttana di tutte queste brutture del mondo?
    Guarda, Anonimo: ti giuro che lo sospettavo, ma non ne ero sicuro.

    Hai ragione: Viviamo in una societa' del cazzo!

    Ma oltre all'Italia, che come tutti sanno nel mondo e' una societa' cosi "del cazzo" che piu' "del cazzo" di cosi non si puo', c'e' qualche altra societa' del cazzo come la nostra in questo Cazzo di Pianeta di Merda?

    Meno male che siamo in cattiva compagnia!

    Nella lista dei "cazzoni" c'e' senz'altro la societa' americana ("xenofoba e isolazionista" che costringeva gli Italiani a inventare la Mafia per proteggere i loro piccoli commerci dagli occhi di una Polizia razzista e serva dei Padroni);
    poi c'e' quella tedesca (perche' prima sfrutta i Turchi e poi quando c'e' la crisi ne caccia a casa 3 milioni);
    poi quella Inglese, quella Francese e quella olandese (perche' con il loro capitalismo schiavistico hanno sfruttato milioni di persone creando quegli squilibri tra il West e il Resto del Mondo che nessuno oggi riesce piu' a riequilibrare, nemmeno Mugabe e Mandela, grandi eroi della resistenza africana contro l'uomo bianco).

    Ma chi escludere dalle cosiddette "societa' del cazzo"? Ci sara' pure una societa' nel mondo che non sia una "societa' del cazzo"?

    Beh, io comincerei dalla "societa' Rom".
    I Rom sono bravagggente che non fa male a nisciuno.
    Si vogliono bene fra loro, amano i bambini e le donne, rispettano le leggi dei paesi dove transitano durante la loro bella e avventurosa esistenza fatta di migrazioni motivate dalla stimolante curiosita' di conoscere il mondo e apprezzarne le bellezze.

    Poi un'altra societa' meravigliosa e' quella islamica (che continua a subire le angherie dell'Occidente cristiano che si ostina a respingere alle sue frontiere centinaia di milioni dei suoi onesti lavoratori che chiedono solo di lavorare e non di "essere costretti a vivere ai margini della societa' che li spinge a delinquere").

    Poi escluderei anche le societa' cinese e indiana (societa' che oggi sono diventate potenze mondiali grazie al "capitalismo dal volto umano", dove i lavoratori sono rispettati e godono di tutti quei diritti che in Italia, per esempio, quelli di Pomigliano nemmeno si sognano.

    E poi chi resta? Ah si, i Romeni naturalmente (che sono soggetti a discriminazioni razzistiche senza precedenti di cui ogni giorno parlano le cronache dei giornali d'avanguardia.

    E chi altro? Ma certo! Che stupido: i paesi dell'ex Patto di Varsavia, cioe' gli ex paesi comunisti costretti a convertirsi al corrotto decandentismo capitalistico occidentale per colpa della CIA, che fece cadere il Muro che teneva divisi l'Impero del Male, l'Occidente dei Padroni, dall'Impero Rosso del Bene, l'Oriente dei Lavoratori (quelli della falce e del martello) e costrinse il Partito Comunista a sostituire la falce e il martello con la faccia di Romano Mortadella.

    Pero' mi chiedo perche' tutta 'sta gente di queste "Societa' del Bene" vuole venire a vivere in queste "Societa' del Cazzo" come quella italiana che li emargina, li costringe a delinquere, li paga in nero senza protezione sindacale, a volte li schiavizza come a Rosarno dove tutti sono dottori e vanno all'estero a fare i master e poi fanno le pizzate con il Beppino Pizzaiolo e danno la colpa a quel mafioso del Berluska che non fa gli investimenti nel Sud dove nessuno raccoglie i pomodori (a parte gli schiavi).....

    Eh Eh Eh

    RispondiElimina
  58. notare come si pensi sempre che i veneti siano razzisti, ma poi a sfasciare con le mazze i negozi degli stranieri, o a ucciderli per la strada, siano sempre e solo i romani (o i calabresi). Mentre, per la caritas, treviso sia la città col più alto livello di integrazione. Bisognerebbe rivedere i luoghi comuni.

    RispondiElimina
  59. perché vengono a vivere qui? Perché grazie a questo bel sistema e a questa bella società sono costretti, per il semplice fatto che nei loro paesi d'origine non c'è più niente: né lavoro,né ricchezza, né istruzione, né nient'altro.. è persino meglio venire in Italia a raccogliere pomodori... ma la colpa è loro? O è forse di centinaia di anni di furti, schiavismo, soprusi, colonialismo, vergogne di ogni genere causate dai paesi del presunto 'primo mondo'?
    Vi siete chiesti come mai, da una sessantina di anni a questa parte, non c'è più una guerra sul suolo dell'Europa occidentale o degli USA, mentre in posti dove non hanno neanche gli occhi per piangere continuano bellamente a massacrarsi?
    Bisogna piantarla con l'ipocrisia, ma quella vera, non quella che fomenta il razzismo perché 'l'integrazione ha fallito' o altre amenità da bar sport.
    Un uomo è un uomo, e basta. Che sia bianco, nero, giallo verde, musulmano, africano, italiano o romeno.

    RispondiElimina
  60. Tu, Anonimo, dovevi andare a fare il prete.

    RispondiElimina
  61. 1) Dall'autopsia risulta che la vittima è morta A CAUSA DEL PUGNO. Punto. Niente cadute, niente teste sbattute. Pugno. Morta. Chiaro così? Adesso non avete alibi per difendere nessuno. E al simpaticone che ci ha accusato di vivere attaccati alla TV nella piazza del paese (quando si dice il bue e l'asino) rispondo all'unica cosa a cui si può rispondere, nella marea di delirio con cui ha deciso di sommergerci: sì, abbiamo i soldi non solo per comprare i giornali stranieri, ma anche per andarci fisicamente all'estero e te lo confermiamo, i paragoni non ci convengono proprio.

    RispondiElimina
  62. Mi hanno censurato.
    I fascismo rosso ha colpito ancora!

    RispondiElimina
  63. beppino pizzaiolo? ho capito chi è bertoldo, un pirla di dimensioni mostruose

    RispondiElimina
  64. Bertoldo, credo tu abbia sbagliato nick: come recitava il noto film, dovresti chiamarti Cacasenno.
    Ciao,
    Alessandro

    RispondiElimina
  65. ma poi non ci sono cazzi, il fatto è identico a quello di doina matei, lei rumena che ha ucciso un'italiana (che la provocava e la insultava) durante una lite con un'ombrellata sta dentro con una condanna di 16 anni per omicidio preterintenzionale.

    RispondiElimina
  66. http://www.jusprimaenoctis.net/?x=entry:entry101014-151514

    RispondiElimina
  67. razzismo razzismo?
    uno che mena già è uno da galera, se poi ammazza è da galera a vita. questo, oltre a essere recidivo, addirittura ha menato a una donna. come si può difendere. se era un amico mio ce lo portavo io a regina coeli.

    RispondiElimina
  68. @domenico: scusa, ma dove hai trovato l'informazione sulla percentuale relativamente alta dei crimini commessi dai rumeni?

    http://www.inail.it/Portale/appmanager/portale/desktop_nfpb=true&_pageLabel=PAGE_SALASTAMPA&nextPage=Per_i_Giornalisti/Rassegna_Stampa/Indice_Cronologico/2010/Marzo/26/INAIL_nazionale/info-1710240073.jsp

    RispondiElimina
  69. Oh bella... Non è stato il pugno ad uccidere la signora? E cos'è stato allora? Un opportuno attacco di cuore? L'ira divina?
    Che io sappia è stato un pugno e la conseguente caduta. Ma forse è del pavimento della metropolitana la colpa: non doveva trovarsi lì!
    Nulla toglie che sia triste per l'Italia vedere ogni giorno episodi come questo, gente che applaude chi ha picchiato una donna uccidendola.
    Il filtro della nazionalità poi aggiunge la beffa al danno, se così si può dire.

    RispondiElimina
  70. verso il loro amico indagato per omicidio... così va bene, caro garantista in base alla nazionalità? confermo che l'unico buonismo che vedo è quello degli amici di alessio burtone

    RispondiElimina
  71. l'unico "buonismo" che vedo qui è quello di un gruppo di ragazzi romani nei confronti del loro amico omicida, caro anonimo...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post