La scuola si libera dei disabili

I dati parlano chiaro: nella provincia di Roma c'è in media un solo insegnante di sostegno ogni tre persone che ne avrebbero bisogno. Il che (ho un fratello con sindrome Down e parlo con assoluta cognizione di causa) sta a significare che molti bambini e ragazzi con disabilità frequenteranno la scuola con grandi difficoltà, o addirittura che saranno costretti a rinunciare.
L'effetto finale di questa situazione è che la scuola si sta progressivamente liberando dei disabili.
Stiamo diventando davvero un paese di serie C.

Questo post è stato pubblicato il 25 ottobre 2010 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

5 Responses to “La scuola si libera dei disabili”

  1. Il calendario dei detenuti. Parliamone: http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/10/24/foto/rebibbia_il_calendario_dei_detenuti-8398111/1/

    Sembra la brochure della Pensione "Villa Serena".

    Niente sovraffollamento. Niente fatiscenza. Niente scontri.

    Ma sopratutto niente decine di suicidi dall'inizio dell'anno.

    Ah, ma a vedere un calendario così viene solo voglia di andarci in carcere.

    RispondiElimina
  2. Scusate se posto un commento poco attinente ma è importante segnalare la notizia..
    "Tapiro d’oro per Rosaria Capacchione: scoperta a copiare" fonte Infiltrato.it
    Incredibile ma vero...non c'è più religione se pure la capacchione è messa così male..

    RispondiElimina
  3. Ma ki cazzo è rosaria capacchione????

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post