L'incredibile collezione di "guarda caso" di Luca Barbareschi

All'inizio di febbraio Luca Barbareschi va a parlare con Silvio Berlusconi; guarda caso, qualcuno inizia a mormorare che l'attore sarebbe in procinto di abbandonare FLI per tornare nel PdL, ma lui nega, definisce quelle voci delle illazioni e precisa che al limite si potrebbe dimettere dalla carica di deputato; a questo punto qualcun altro fa osservare che, guarda caso, se Barbareschi dovesse dimettersi al suo posto subentrerebbe Giovanni Marras, primo dei non eletti in Sardegna e berlusconiano di ferro; subito dopo, guarda caso, l'attore si astiene nella votazione sulla competenza della Procura di Milano nell'ambito dell'affaire Ruby, dichiarando però, guarda caso, di aver sbagliato a pigiare il pulsante; anche se la sua collega di partito Angela Napoli sostiene, guarda caso, di aver visto Barbareschi premere il bottone giusto facendo una foto col cellulare, salvo cambiare e schiacciare quello sbagliato appena compiuta l'operazione; nel frattempo, guarda caso, durante una riunione tra Fini e Barbareschi volano penne e parole grosse.
Dite la verità: non pare anche a voi una serie di "guarda caso" che sfida tutte le leggi della statistica?

Questo post è stato pubblicato il 06 febbraio 2011 in . Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

10 Responses to “L'incredibile collezione di "guarda caso" di Luca Barbareschi”

  1. Aggiungo che GUARDA CASO il CDA della RAI in questi giorni deve decidere del palinsesto fiction e GUARDA CASO Barbareschi ne ha prodotte 2 (valore 10 + 3 milioni di euro) che, hai visto mai il cda decidesse che non valgono nulla, non verrebbero trasmesse ( acquistate ).
    Lui dichiara che queste cose non gli interessano e agisce solo secondo coscenza...

    RispondiElimina
  2. guarda caso...basta non guardarle le sue fiscionnnnnn...l'ho detto, lo ripeto...boicottiamo 'sta gente in tutti i modi...chi sbaglia deve pagare di tasca propria...
    cmq...dalle mie parti una coincidenza è un indizio..due coincidenze una prova.....

    guardatevi presa diretta su rai3, va...

    RispondiElimina
  3. Un generatore di sistemi per spillare soldi a Berlusconi pare il minimo a 'sto punto.

    RispondiElimina
  4. Nel film "The international" gli sparano (e muore) durante un comizio in cui lui interpreta il leader del partito "Futuro Italiano"!!! Una scena da non perdere!

    RispondiElimina
  5. Il bello che una delle due "fiction" a per titolo "Il Trasformista" e indovinate un pò: parla di politici che fanno il salto da uno schieramento all'altro, il cosiddetto "salto della quaglia"!

    RispondiElimina
  6. Purtroppo di gente come Barbareschi ce sono tanti in parlamento e lo abbiamo constatato. Probabilmente molti che intraprendono una carriera politica hanno anche una certa predisposizione per fare il pagliaccio, in qualche caso prende il sopravvento fare il pagliaccio pensando di fare politica. E' proprio il caso di Barbareschi.

    RispondiElimina
  7. A me stare dietro a ogni singolo parlamentare che si fa comprare fa solo depressione. Abbiamo capito che il Berlusca si comprerà parlamentari fino a quando gli farà comodo: ora voltiamo pagina, pensiamo a contrastarlo, non ragioniam più di costoro, guardiamo e passiamo oltre...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post