L'esportazione differenziata di Frattini

Adesso che il casino è scoppiato in Libia, Frattini dice che "l'Europa non deve esportare la democrazia".
Strano, però, perché invece quando si trattava dell'Afghanistan lo stesso Frattini tenne a precisare testualmente che "la democrazia si esporta con tutti i mezzi necessari".
Insomma, ministro, ci faccia capire: 'sta democrazia si esporta o non si esporta?
Oppure si esporta solo quando gli "importatori", diciamo così, non sono amici di Berlusconi?

Questo post è stato pubblicato il 21 febbraio 2011 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

6 Responses to “L'esportazione differenziata di Frattini”

  1. Ma che ne sa Frattini cos'è la democrazia?

    RispondiElimina
  2. Era meglio se gli chiedevano con cosa si fabbrica la sciolina, sostanza comune in cui galleggiano le sue sinapsi.

    RispondiElimina
  3. Io sono del parere (forse perchè sono troppo preso dalla faccenda) che il nostro ministro degli Esteri debba dimettersi, immediatamente.

    RispondiElimina
  4. Sono più di dieci anni che vado dicendo nei miei blog che la democrazia non si esporta ma si testimonia. Il fatto è che come esempi di democrazia ultimamente non siamo molto edificanti.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post