Se può aiutare, ben venga

Monsignor Giacomo Babini, vescovo emerito di Grosseto, sui preti pedofili:

Non è pensabile dargli un premio,
be', dai, è già è qualcosa...
ma neanche il castigo serve a molto.
ah, no? Ma come, prima inventate il castigo eterno e poi dite che un castigo ordinario,tipo qualche anno di carcere, non serve? Strano...
Quando alcuni confratelli li hanno trasferiti di sede,
hanno chiuso gli occhi su un crimine orrendo? Hanno fatto finta di niente e se ne sono lavati le mani? Hanno messo a repentaglio la sicurezza di altri bambini?
credo che abbiano fatto bene,
ah, ecco. Hanno fatto bene...
hanno cercato nei limite del possibile di recuperarli,
recuperarli? Cos'è, viaggiare da un posto all'altro è utile nella terapia dei disturbi sessuali?
di aiutarli,
a cambiare aria?
di attendere con fiducia la loro conversione.
cioè, una cosa del tipo: dai, mandiamolo da un'altra parte, vedrai che gli passa. Oddio, magari ci andrà di mezzo qualche bambino, ma in fondo cosa volete che conti un moccioso rispetto al valore della fiducia?
Non bisogna mai chiudere la porta al penitente
a meno che non sia frocio, ovviamente, nel qual caso la porta gliela si sbatte allegramente in faccia.
e le assicuro che i preti pedofili soffrono,
be', non farei paragoni, mi sa che soffrono un tantino di più quelli che gli capitano fra le mani.
hanno umiliazione della loro debolezza
debolezza? Inchiappettarsi un bambino sarebbe una debolezza? Non un delitto, eh?
e non è umano infierire su di loro.
certo. Del resto mica abortiscono, né divorziano, e neanche vogliono togliere i crocifissi dai tribunali. Stuprano dei minori, questo è tutto. E voi, canaglie, vorreste infierire? Che so io, magari addirittura processarli e arrestarli? Siete senza cuore.
Vanno aiutati ad uscire da questo inferno
loro, naturalmente. Dell'inferno delle loro vittime, degli incubi che li assalgono immaginando il proprio aguzzino che se ne va in giro per il mondo a farne secchi degli altri chissenefrega, no?
e se il trasferimento li può aiutare, ben venga.
li aiuta, li aiuta.
Non avete idea, di quanto li aiuti.

Questo post è stato pubblicato il 21 luglio 2010 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

85 Responses to “Se può aiutare, ben venga”

  1. =====
    li aiuta, li aiuta.
    Non avete idea, di quanto li aiuti.
    =====

    Egregio signor Metil: che cosa intende dire? Scusate se mi permetto ma le sue allusioni lasciano intendere qualcosa di grave nei confronti della Chiesa, spero di sbagliarmi. Sembra quasi che le voglia dire che in realta' la Chiesa aiuta i pedofili mentre in realta' li combatte; come dice il signor Babini li AIUTA senza sputare sentenze a priori.

    RispondiElimina
  2. Limone, si permetta pure. Non sbaglia: intendo dire esattamente quello. Se la cosa nonle piace, le sono vicino emotivamente. Saluti.

    RispondiElimina
  3. Tanto a priori non mi sembra, vista la mole di ragazzini abusati, di preti colti con le mani nel sacco e di patteggiamenti milionari.
    L'unica costante è che quando viene pizzicato il prete pedofilo, si scopre che ha all'attivo numerosi trasferimenti...
    Tutto casuale? Li decidiamo io e Metil i trasferimenti?

    Delle due l'una : o sei il solito trollone cattointegralista, oppure non vedi ad oltre un palmo dal tuo naso.

    RispondiElimina
  4. [..]Tra vescovo e prete si instaura una relazione genitoriale, pertanto lei ha mai visto un genitore che denuncia il figlio? Il genitore tende a perdonare, a recuperare, mai a fare sprofondare il figlio e in questo modo deve comportarsi un vescovo, aiutando, comprendendo, amando chi pecca. Certo é una situazione molto complessa, bisogna tener conto delle vittime, ma la denuncia di un figlio riesce sempre dolorsa e traumatica [..]

    questo é completamente pazzo..

    RispondiElimina
  5. Allusioni che lasciano intendere??? Mah, vagamente potrebbe lasciar intendere che ha rivolto qualche velata accusa a un prete pedofilo, ma è scritto troppo fra le righe per accorgersene...
    Luca.

    RispondiElimina
  6. E' facile fare la tigre da tastiera dalla comoda poltrona di casa, oltretutto e' rassicurante sentirsi circondati da tanti commentatori in qualche modo servili vero? Sempre pronti a ribadire quanto "semplici e nello stesso tempo profondi" sono i suoi post. Aaaaahhh che pacchia, cosi' e' facile criticare tutto e tutti. Avanti verso la moralizzazione del globo a colpi di post!

    RispondiElimina
  7. Ma non vi rendete conto che più date corda a quel bravo ometto dell'Ughetto, più questi, da bravo troll, infesterà il blog?!?

    RispondiElimina
  8. @TheRed: Vogliamo continuare a far finta di niente? Continuiamo con questa logica ossequiosa bollando come troll chiunque dissente dal signor Metil?

    RispondiElimina
  9. li aiuta eccome. a trovare "carne fresca". scusate la crudele rudezza ma e' la verita', dati alla mano. qui in Irlanda all'inizio dello scandalo che rivelo' l'abominevole sottobosco di abusi sommersi della chiesa, qualche anno fa, i pedofili venivano semplicemente trasferiti. morale: trovavano altre vittime nella nuova sede. la pedofilia e' una psicopatia, una malattia grave. il trasferimento non fa altro che incoraggiarla, visto che i suddetti pervertiti si ritrovano in un ambiente nuovo (ed ai tempi non venivano neanche sputtanati pubblicamente in quanto pedofili, per cui si ritrovano un campo immacolato e non sospettoso) e completamente protetti dall'anonimato.
    Scusate, non ci sono scusanti. Il trasferimento al posto dell'incriminazione a termini di legge (con tutto il dovuto iter processuale che qualsiasi pedofilo non protetto da abito talare dovrebbe subirsi) non e' altro che copertura e favoreggiamento. Lo sanno bene anche i vescovi. Non stiamo a prenderci in giro.

    RispondiElimina
  10. @Ugo Limone
    Dimostrazione che sei un troll:
    - i toni propagandistici che usi, li userebbero solo Sandro Bondi, Daniele Capezzone e Silvio Berlusconi;
    - usi una certa scientificità nei tuoi commenti, cercando sempre di scatenare il flame, piazzando grossolani errori di qua e di là;
    - visiti più sto blog che il cesso di casa tua; ogni qualvolta qualcuno pronuncia il tuo nome, attacchi facendo il moralista e cercando di innescare sempre di più la polemica.

    Mi sono dimenticato qualcosa?!? Ah si! Il nick! Anche ammesso che tu ti chiami realmente Ugo Limone(cosa che dubito), chi è chiamandosi Ugo Limone, userebbe realmente il suo nome come nick?!?

    RispondiElimina
  11. @TheRed:

    1) Io non uso toni propagandistici, io dico solo la verita'.

    2) Se il dissenso voi lo chiamate flame allora siete messi malissimo.

    3) Visito sto (cesso?) di blog quando mi pare e non penso sia affar tuo.

    4) Eh? Che c'entra il mio nome?

    RispondiElimina
  12. Mentre preciso che ho detto le cose che scrivo qua dentro in ogni occasione pubblica possibile -finanche di persona davanti al vaticano in più di una circostanza- e quindi non sono comodamente seduto da nessuna parte, e men che meno davanti a una tastiera, a moralizzare il mondo, la informo, signor Limone, che non mi faccio scudo dei miei commentatori, come ella sostiene, ma delle mie idee, come peraltro ho sempre fatto.
    Quanto a Lei, personalmente non l'accuso affatto di essere un troll: però mi consenta di dirle che perfino gli avversari a cui rispondere uno se li può scegliere, e normalmente li sceglie per l'acume, l'originalità, insomma lo stimolo che sono in grado di fornire alla discussione; se spesso non le rispondo non è perché la ritengo un troll (stabilire se ella lo sia o non lo sian del resto, non mi pare cosa granché importante), ma perché nella maggior parte dei casi ella non mi fornisce -mi perdoni- quello stimolo, quella curiosità, quel piacere di discutere, ma si limita -a mio modesto modo di vedere- a considerazioni già sentite e risentite, alle quali non riesco proprio ad appassionarmi. Non me ne voglia, e continui pure a acrivere ciò che vuole. Saluti.

    RispondiElimina
  13. Io adoro questi post, sono proprio i migliori quelli in cui la discussione si "alza" a livelli filosofeggianti per dare quell'aria intellettuale all'autore. Queste cose mi fanno venire in mente Luttazzi (senza offesa Signor Metil) che, incalzato dalla base dei suoi fan, ha concesso un'intervista al Fatto Quotidiano sparando robe assurde tipo "il fraseggio jazz", "ruoli attanziali" e "semiotica".

    Spiegatemi una cosa: perche' mentre il sinistro filosofeggia e si scandalizza per ogni filo d'erba fuori posto nel mondo, zia Cesira continua a mettere la X su "Berlusconi Presidente"? Spiegatemelo, perche'?

    RispondiElimina
  14. Non ho una grandissima opinione di me stesso: a mente fredda, posso dire di essere onesto, ma anche un pochino opportunista, spesso pigro, tendo un po' all'egoismo, e a lasciare che chi si caccia nei guai se ne esca per conto suo.

    MA QUANDO LEGGO QUELLO CHE SCRIVE LIMONE, MI SENTO UN DIO!

    RispondiElimina
  15. ha ragione TheRed, non rispondetegli più a questo essere immondo che, di fronte a una dichiarazione tanto raccapricciante di un vescovo emerito, l'unica cosa a cui riesce ad attaccarsi è il sottinteso di ale...

    ma che schifo che mi fai e pena e rabbia...se non avessi l'umanità che ho, ti augurerei di subire le stesse violenze ogni giorno della vita che ti resta....vorrei vedere poi quale sarebbe il tuo commento in merito....

    RispondiElimina
  16. tornando alle cose serie vorrei chiedervi una cosa: ma perchè, se lo stupro è un REATO ancor prima di tutto il resto, i preti colpevoli non compaiono davanti ad un tribunale come ogni cittadino?
    non sono forse uomini prima ancora che preti? non sono tenuti a rispettare le nostre stesse leggi?

    RispondiElimina
  17. @silvietta
    no.Secondo il Vaticano i sacerdoti e tutte le autorità ecclesiastiche sono soggette al Diritto Canonico prima ancora che al Diritto Civile e Penale dello Stato in cui si trovano. Se quindi commettono un reato contro la morale e contro i sacramenti (la pedofilia e le molestie sessuali vi sono compresi), secondo quanto stabilito dalla Chiesa, possono essere giudicati solo ed esclusivamente dal Tribunale Ecclesiastico.

    RispondiElimina
  18. @silvietta: Essere immondo lo dice a qualcun altro.

    Monsignor Babini ha semplicemente detto che i preti che sbagliano vanno aiutati e non bruciati sul rogo mediatico come vorreste fare voi.

    RispondiElimina
  19. Sì, alessandroc1990 (complimenti ai genitori che ci hanno chiamati tutti allo stesso modo), bella giornata... se non altro perché silvietta-che-ha-sempre-ragione-perché-mia-moglie-si-chiama-silvia ha scritto un commento che letto astrattamente ha dello straordinario: grazie dio, sono schifata...

    baci a tutti noi schiavi di Metilparaben,
    Alessandro

    RispondiElimina
  20. Accidenti che uomo con gli attributi, " silvietta-che-ha-sempre-ragione-perché-mia-moglie-si-chiama-silvia"....

    Ancora un po' e qui in Italia le mogli faranno indossare il burka ai loro mariti.

    RispondiElimina
  21. @ugo limone: perchè hai associato i preti pedofili a berlusconi presidente? lapsus freudiano? sei d'accordo con veronica? comunque le risposte al tuo quesito sono semplici: tv(tutte) - mafia/camorra/'ndrangheta - alcuni giornali(libero e ilgiornale) - legge porcellum - tangenti - soldi (sporchi) - astensione - e poche zie cesire

    RispondiElimina
  22. @Andrea: non mi risulta affatto, non ho associato per niente "Berlusconi Presidente" ai preti pedofili. Leggi meglio, in quel post stavo parlando di altre cose, nessun lapsus freudiano insomma, e non sono per niente d'accordo con la signora Lario. Vorrei che tu mi spiegassi cosa c'entra la mafia/camorra/'ndrangheta.

    RispondiElimina
  23. Ugo Ugo,
    alla fine si parla sempre di fagiolino, l'hai visto.
    C'hai il chiodo fisso, eh?
    Eppoi mia moglie ha sempre ragione. Comunque.
    La casa è sua, l'auto pure, guadagna più di me... hi hi hi

    RispondiElimina
  24. @AL: Quale fagiolino? Sei sempre tu che tiri fuori queste cose e non si capisce bene a che cosa ti riferisci.

    "Eppoi mia moglie ha sempre ragione. Comunque."

    :S

    Uno schiavo insomma.

    RispondiElimina
  25. Ugo Ughino, fagiol fagiolino,
    chi ha scritto "Accidenti che uomo con gli attributi"?
    Ergo, e come al solito, hai iniziato tu...
    Detto ciò, ma a te sembra giusto che la Chiesa abbia una giustizia tutta sua pure quando commette reati terreni e disgustosi come la pedofilia?
    Non è giusto!
    E se non sei d'accordo, dicci il perché.
    Ciao ciao,
    Alessandro

    ps siiii, sono schiavo di mia moglie

    RispondiElimina
  26. "a68"
    un'aiutino da grosseto per la carriera da pedofilo e stata data anche ad un giovane don Gelmini,che se non lo trasferivano ci pensava la gente di Monte Antico a palate nella schiena!
    se posso una parola a difesa del Sig.Ugo Limone...
    ma qui c'è solo un branco di comunisti mangia preti con contorno di bambini...ma lo volete lascià stà... ma non vi rendete conto che è malato!gli danno del cretino anche sui commenti che lascia sul Giornale.it ed ho detto tutto!

    Ugo... ma il tu' presidente non ti insegna niente!!!!pensa un pochino di più alla topa!!!!

    RispondiElimina
  27. @AL: 'chi ha scritto "Accidenti che uomo con gli attributi"?'

    Dopo quello che avevi detto mi sembrava il minimo che potessi scrivere.

    Come dice Babini, fra prete e Vescovo si instaura una relazione genitoriale che rende difficile la denuncia del peccatore; certi uomini di Chiesa purtroppo tendono troppo al buonismo ed al perdono; l'aiuto va sempre dato ma a dosi ben regolate. Quello che io contesto e' che si fa di tutta l'erba un fascio ed al posto di usare parole come "certi preti, certi vescovi" si preferisce spalar letame sull'intera Chiesa.

    RispondiElimina
  28. @Anonimo: Bravo, bel commento, il termine "malato" lo usi pure per descrivere se stesso.

    RispondiElimina
  29. Ugo, è ufficiale: tu non esisti.
    Sei un generatore automatico inventato da Metil... però riuscito un po' male.
    Vado a prendere un caffè, che è meglio.
    Poi, però, dovrò lavorare... cosa che il nostro Ugo Limonetor sembra non fare.
    Ciao ciao,
    Alessandro

    RispondiElimina
  30. @AL: Vuoi forse dire che non e' vero? Non si fa di tutta un'erba un fascio alla maniera dei GALLINACCI ROSSI?

    RispondiElimina
  31. hai ragione Al, lui non esiste... anzi, secondo me è Metil mascherato...

    (hai visto? un'omonima di tua moglie che ti dà ragione!!! io me lo segnerei sul calendario...*_*)

    RispondiElimina
  32. Domanda per Ugo in stile Lega :"e se violentassero tuo figlio?"

    AleConFigli

    RispondiElimina
  33. @Anonimo: me la prenderei con il prete in questione e andrei a denunciarlo, l'aiuto di cui *certamente* ha bisogno puo' riceverlo anche nel carcere. OVVIAMENTE non mi lancio in crociate contro il tutto il Cristianesimo alla maniera dei gia' citati gallinacci rossi.

    RispondiElimina
  34. Al, a casa mia ogni promessa è debito...vedi che pòi fa'....
    se poi convinci pure Metil a venire te la pago io!!! ;)

    RispondiElimina
  35. Metil sa pure dove abito... più o meno. E comunque è facile: sono tra i pochi juventini di Testaccio, e assomiglio a George Clooney (l'altro giorno mia moglie mi ha telefonato per sapere cosa stessi facendo con la Canalis).
    All'Antico Forno fanno una gricia niente male, mentre al Piccolo Alpino son buone le cozze, da Remo il calzone è dda pppaura, al Nuovo Mondo c'hanno dei fritti da applauso...
    scegli tu, ma dopo l'estate, che adesso devo metter su i palinsesti web del mio canale per coprire tutto agosto. Arrivo a casa che son tutto scemo...
    Ciao,
    Alessandro

    RispondiElimina
  36. Metil, Ugo ha detto che siamo tutti tuoi schiavi: pagarti la cena è il minimo, no?
    Porta pure la tua famiglia :-)

    RispondiElimina
  37. ugo hai rotto!!!
    la chiesa fa schifo
    anche se non ci fosse la pedofilia (e ce n'è TROPPA) NE HA FATTE COMUNQUE TANTE IN OGNI CAMPO CHE MI FA SCHIFO TUTTA
    checchè tu ne dica.
    rimani pure nei tuoi deliri religiosi, ma sappi che il mondo andrà avanti lo stesso

    RispondiElimina
  38. @Lalla: checche' tu ne dica la Chiesa ha anche (e sopratutto) fatto cose meravigliose, le tua sciocca dichiarazione di odio verso la Chiesa lascia facilmente intendere che razza di persona tu sia (ate e materialista, immagino). Io non deliro affatto, dico le cose come stanno con assoluta moderazione, senza lasciarmi trascinare nell'atmosfera forcaiola che governa questo blog.

    RispondiElimina
  39. @sig. Assomiglioageorgeclooney: vorrei solo far notare l'incredibile rapidità di risposta del nostro signore e padrone quando ha sentito odore di cena pagata!!!! :D

    vada x dopo l'estate, a patto che si faccia un tour completo in tutti i posti consigliati... ;)

    RispondiElimina
  40. e già, metil ha due generatori, uno dal cervello e uno dallo stomaco: tocca che noi schiavi glieli soddisfiamo entrambi

    RispondiElimina
  41. Signor Ugo, la Chiesa confonde peccato con reato, e per chiesa qua non si intende l'insieme dei credenti, si intende la gerarchia, quelli che comandano, ha presente? Sono loro che per decenni hanno imboscato un mucchio di reati, reati capisce??
    Io ho tre cari amici, tutti e tre transitati per vari motivi in seminario, tutti e tre molestati da preti, una minuscola statistica, é vero, ma non le dà da pensare?
    ps peccato che sto a Milano sennò mi unirei alla cena, siete simpatici!!
    elena

    RispondiElimina
  42. Elena, io ti pago la cena, Metil il treno, Silvietta ti ospita...

    RispondiElimina
  43. bella la cena blogghettara!!!!!!!!!!
    Al, che uomo magnanimo che sei.... *_*

    RispondiElimina
  44. ahahahah
    george, mi raccomando, stai lontano dai pianoforti... :D

    RispondiElimina
  45. sì sono atea
    materialista no penso che non esista neanche la materia, pensa un po'
    e sto proprio bene, direi
    DA DIO!!!
    QUINDI CHE RAZZA DI PERSONA SONO? sono curiosa

    RispondiElimina
  46. George, sarebbe fantastico! Certo che l'incentivo Clooney non é male, insieme al cibo, che a Roma é decisamente meglio...

    RispondiElimina
  47. ====
    o ho tre cari amici, tutti e tre transitati per vari motivi in seminario, tutti e tre molestati da preti, una minuscola statistica, é vero, ma non le dà da pensare?
    ====

    No per niente, potrebbe raccontare qualsiasi cosa come anonimo.

    RispondiElimina
  48. da fedele, onestamente, credo di essere la più incazzata di tutti.. cioè, perdonatemi per arrogarmi il primato, ma se c'è una cosa che mi fa girare i cohones è vedere/sentire/leggere, fatti, opere e omissioni da parte di chi dovrebbe rappresentare il mio dio che non fa altro che sputare e infangare tutto quello che doveva essere il suo insegnamento. mi fa incazzare il fatto che chi si batte il pugno in petto difenda, assecondi, incoraggi o trovi scusanti per chi si macchia di delitti inenarrabili. di chi scusa il pedofilo prete e insinua la pretofilia dei bambini ne ho piene le tasche. ne ho piene le tasche di vedere questa uguaglianza di intenti e di metodi tra la chiesa e l'estrema destra.
    ci vorrebbe un moderno muntzer, altrochenò..

    ps. ma se mi autoinvitassi alla cena? in fondo da marconi a testaccio so' du passi..

    RispondiElimina
  49. @Lalla

    ===
    QUINDI CHE RAZZA DI PERSONA SONO?
    ===

    Una persona senza valori

    RispondiElimina
  50. Per favore, signor Ugo, secondo lei é così strano che 3 ragazzini delle medie siano stati molestati da un prete? Mi chiamo Elena, come può leggere sopra, e non mi funziona il profilo in questo momento, ma le pare? E comunque che cosa ha da dire rispetto alla confusione strumentale tra reati e peccati??

    RispondiElimina
  51. bboni, bboni, se ne parla a settembre

    'sta cena doveva essere un menage a troi, e stai a vedere che alla fine ci viene pure Ugo... tanto il limone ci sta bene con le cozze...

    ah ah ah ah

    RispondiElimina
  52. @ Limone

    E piantala di decidere chi ha valori e chi no

    Ma chi ti credi di essere, Dio?

    RispondiElimina
  53. Debbo dire la verità: mi sto divertendo un sacco, e sono stupefatto che ancora gli rispondiate.
    Se va avanti così cambio tutto il concept del blog: niente più notizie, solo Limone a ruota libera.
    Vuoi mettere?

    RispondiElimina
  54. @AL: Verrei anche io alla cena, i gallinacci rossi allo spiedo sono squisiti.

    RispondiElimina
  55. Al, cosa fai, ritiri l'invito? ero già pronta a comprarmi un treno...
    Trovo talmente incredibile che ci sia gente che di fronte a evidenze di comportamenti tra il riprovevole e il disgustoso ancora ci provi con difese d'ufficio senza senso. No, ti prego, un blog limone no...
    elena

    RispondiElimina
  56. AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!!!

    RispondiElimina
  57. ===
    E comunque che cosa ha da dire rispetto alla confusione strumentale tra reati e peccati??
    ===

    Reato e peccato sono quasi sinonimi, che differenza c'e'?

    RispondiElimina
  58. scusa george, mi stai dando della cozza????? u.u

    cmq, per amore di cronaca, io con il sig. limone al massimo ci posso fare gli sciacqui per la gola quando ho le placche....

    metil, tanto io lo so che lui è stipendiato da te...guarda che impennata il n° dei commenti ai tuoi post!!!

    RispondiElimina
  59. Va bene, Limone, vada pure a rapinare una banca, poi vada a costituirsi e dica alla polizia che un prete l'ha assolta, vedrà che la lasciano andare a casa tranquillo...Basta, ha ragione Metil, é inutile discutere con lei!
    elena

    RispondiElimina
  60. @elena: Io intendevo dire che il reato e' anche peccato.

    RispondiElimina
  61. Non ho mai creduto nell'integrità morale della chiesa, perfino là dove ammetto che non esista una morale universalmente riconosciuta e valida per tutti.

    Ma qui, e mi rivolgo soprattutto al signor Limone, che deve calzare scarpette da arrampicata su pareti ghiacciate per scavalcare cotanti specchi senza emettere un singolo rumore, non si parla di etica ecclesiastica, di morale né, mi pare - ma potrei anche sbagliare - Metilparaben ha inveito contro l'intera istituzione che lei pare difendere alla stessa maniera di un cavaliere crociato d'altri tempi.
    Si sta parlando di reati, penalmente perseguibili, di giustizia, la signora con spada e bilancia, di applicabilità delle pene sui delitti, di castighi, concetto assai antico in un'istituzione altrettanto antica come quella della chiesa.

    Tralasciando dunque l'invettive che lei percepisce contro la chiesa da fantasmatici 'gallinacci rossi' e concentrandoci sul singolo caso, lei, Limone, condannerebbe o no questo prete ?

    Io comunque sono nuova di questi lidi ma sono di Roma e alla cena partecipo volentieri, ahah

    RispondiElimina
  62. Altra dimostrazione che l'Ughetto è un trolletto:

    cercando su Google "Ugo Limone" troll, ho trovato sto risultato...
    http://www.ossblog.it/post/5477/linus-torvalds-polemica-con-il-progetto-nouveau

    Qui il nostro Ughetto risponde ad un collega troll con questo commento da troll:
    "bravo cesoia. hai completamente ragione.
    Piu’ che altro perche’ i commenti di questo blog son cosi’ scarsoni? sembra di parlare con i cantinari su p.i."

    P.i. sta per punto informatico, sito che aveva pure un forum dedicato ai troll....

    RispondiElimina
  63. @TheRed: Spiacente ma con Punto Informatico io non centro assolutamente niente.

    RispondiElimina
  64. @silvietta
    mica ti ho dato della cozza
    però nell'elenco dei ristoranti testaccini che ho scritto si parla anche di cozze

    @elena
    scherzavo: a settembre niente Limone, tranquilla

    @Metil: REGALA UNO SPAZIO A LIMONE!!!!
    Dài, fallo per tutti noi.
    Tra un montaggio e un'edizione devo aspettare l'ok del pc di servizio, e in genere giro per il web; se invece regali un post in bianco al Limone, facendogli scrivere quello che vuole, ce la spassiamo per un po', e diventi primo in classifica superando Sofri e compagnia.
    Dài Metil, fallo per noi

    RispondiElimina
  65. george, mi sottovaluti....ovviamente ironizzavo!!!

    RispondiElimina
  66. no no non ti sottovaluto: è che noi schiavi delle mogli con il tuo stesso nome abbiamo sempre paura di farvi del male... altrimenti niente casa, auto e ricchezze

    oh, adesso vedrai che Metil caccia via noi e dà spazio solo al Limone

    RispondiElimina
  67. @AL: Accetto, mi va bene un post tutto per me in cui contrasto le idee giacobine del Signor Metil

    RispondiElimina
  68. ===
    Limone, condannerebbe o no questo prete ?
    ===

    Lo condannerei ma allo stesso tempo gli concederei la possibilita' di essere perdonato, al contrario dei forcaioli che stanno su questo blog

    RispondiElimina
  69. No, i preti pedofili stanno bene in galera, e nessun perdono per le violazioni da loro perpetrate. E nerssun perdono per una chiesa complice dei preti pedofili che poi OSA opporsi alla depenalizzazione dell'omosessualità con pretyesti tartufeschi. Chiesa cattolica, VADE RETRO (o forse è una espressione infelice?)!

    RispondiElimina
  70. Mi piace riportare il tema alla questione centrale che riguarda gli individui e la Chiesa.
    La Chiesa è una forza del bene, in questo mondo? Possiamo ancora chiamarla così?
    Come possiamo avere fiducia in chi si sottrae alle leggi terrene?
    Come dobbiamo giudicare chi pensa di essere depositario di tutta la verità e per questo giustifica la propria bassezza classificandola come "debolezza momentanea"?

    Vi invito a spendere qualche minuto del vostro prezioso tempo ascoltando questo dibattito: http://www.intelligencesquared.com/events/catholic-church

    Nota per chi fa solo polemica: nel dibattito ci sono opinioni pro e opinioni contro. Egualmente dosate. Il resto lo fa la coscienza e l'intelligenza di ciascuno.

    Saluti.

    RispondiElimina
  71. Ugo Limone is the new (o, probabilmente, the old) Stefano De Cesari. Cercatelo su Google. Quando attaccherà con gli "opinione tua :)" ne avremo la certezza.

    RispondiElimina
  72. ahuahuahuahuahuuahuahuhauhauhahua
    Stefano de Cesariiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
    aaaaaaaaaaaaaaaaarrrrrrggggghhhhhhhhhhhhhhhh

    RispondiElimina
  73. @Gesualdo: No, non conosco nessun Stefano de Cesari.

    RispondiElimina
  74. E in che modo vorrebbe perdonarlo, una volta condannato, signor Limone? Il perdono inteso come?

    RispondiElimina
  75. @Anonimo: col perdono come lo intende Monsignor Babini: Mano pesante teologica ed una pacifica tolleranza zero.

    RispondiElimina
  76. ...senza dimenticare qualche annetto di galera.

    RispondiElimina
  77. Ho letto i commenti inerenti al post (e ho letto ovviamente l'articolo) e nonostante la mia decente giovine età, la quale comunque fin d'ora m'ha insegnato che di fanatici ne esistono di tutte le fazioni e che essi mai cambieranno idea sui loro idoli in nome della fedeltà e ubbidienza, mai avrei pensato che si sarebbe arrivati ad opinionare su un fatto che reputo gravissimo: la PEDOFILIA.
    Già il fatto che uno debba precisare che la pedofilia è un aspetto che dovrebbe far schifo d'istinto a chiunque di noi (compresi i servitori, lecchini, apportunisti e chi più ne ha, più ne metta... di dio) è di una tristezza allucinante.
    Perdipiù esser costretti a leggere persone che sfornano del buonismo decisamente fuori luogo, per difendere il loro partito preso, è di una presa in giro bella e buona che non intendo affatto tollerare.
    Non me ne vogliano dunque, se aggettivo quei 180.000 che sono andati a Roma a manifestare solidarietà ad un essere che para il sedere ai pedofili a: "coglioni" per usare un eufemismo. Sarò volgare, ma mi si conceda questa terminologia per descrivere quel tipo di... persone.
    Vorrei vedere ad esempio il signor limone, se malauguratamente un suo pargolo (a cui sicuramente non auguro tale esperienza.. perchè a differenza di certi ho una certa sensibilità) venisse violentato da un pedofilo Ateo, se tal uomo avesse una così forte etica buonista da perdonare e incitare propagande anti impiccagione mediatica e altre stupidaggini che gli sono uscite dalla tastiera in questo campo commenti. Io immagino la sua reazione e lascio intendere che secondo me sarebbe tutt'altro che pacifista.
    Tuttavia, questo signore, quando si tratta di argomentare su disgrazie altrui, soprattutto se i carnefici sono coloro lui stima per via del suo fanatismo, snocciola ragionamenti da punti di vista molto "open" e da tutte le angolazioni possibili al mondo, tranne che quella più ovvia e sicuramente la più giusta, ovvero: pedofileggiare è errato.
    Quindi io mi chiedo: perchè dovrei accettare che individui come costui si permettano di affermare cose di una gravità e di un sbagliato colossale ? In nome di cosa? E perchè deve esser giusto che in nome di una fantomatica democrazia io debba rispettare il fatto che esso sia un essere "paracula-pedofili"?
    Francamente non lo trovo giusto e reputo che persone così andrebbero prese a schiaffi fino alla completa redenzione (uso questo vocabolo per restare in tema). Ma purtroppo, anche su questo argomento il mio ragionamento diventa sbagliato e si arriva al punto che prima i servitori di dio fanno i loro beneamati comodi e poi ci si debba anche sorbire papiri di esagitati fans che li difendono a spada tratta per ogni se e per ogni ma.... della serie "dopo l'enorme danno, anche la beffa"

    Che dire... è sconfortante.

    RispondiElimina
  78. -------------
    Quindi io mi chiedo: perchè dovrei accettare che individui come costui si permettano di affermare cose di una gravità e di un sbagliato colossale
    -------------

    Si chiama democrazia, che sia sbagliato quello che dico poi e' un'opinione tua.

    RispondiElimina
  79. ------------
    E perchè deve esser giusto che in nome di una fantomatica democrazia io debba rispettare il fatto che esso sia un essere "paracula-pedofili"
    ------------

    Intendi dire che io difendo la pedofilia? Allora non hai letto bene i miei post, rileggi con piu' attenzione.

    -----
    persone così andrebbero prese a schiaffi fino alla completa redenzione
    -----

    Ecco bravo comincia da te stesso

    RispondiElimina
  80. Benvenuti nel terzo millennio dove le battaglie si combattono scrivendo commenti e post su un blog, cosa del tutto inutile e che non ha nemmeno l'1% di probabilità di vincerla la battaglia, ridicolo.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post