Chiare, fresche e dolci acque


A Reggio Calabria non c'è l'acqua potabile, ma invece di investire risorse per ottenerla si destinano 37 milioni di euro alla ristrutturazione delle chiese.

A Roma, viceversa, l'acqua potabile c'è, tanto che il Vaticano se la prende e non la paga.

Quando è questione di liquidi, quelli della Santa Sede è meglio lasciarli stare.

Questo post è stato pubblicato il 09 ottobre 2009 in ,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

4 Responses to “Chiare, fresche e dolci acque”

  1. Acqua direttamente dalla fonte... battesimale.

    RispondiElimina
  2. Acqua direttamente dalla fonte... battesimale.

    RispondiElimina
  3. Acqua direttamente dalla fonte... battesimale.

    RispondiElimina
  4. Acqua direttamente dalla fonte... battesimale.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post