PDL, autoironia involontaria


"Questa vicenda sconcertante ed eclatante dovrebbe essere motivo di riflessione per tutti ed in particolare per il Pd che in queste ore dovrebbe interrogarsi sulla sua crisi morale - sottolinea Maurizio Gasparri, presidente dei senatori Pdl - Per il resto non traggo conclusioni politiche su dimissioni o altri aspetti, ma reclamiamo risposte e chiarezze".
p.s. L'immagine è una creazione di Lorenzo che ce l'ha gentilmente sottoposta.

Questo post è stato pubblicato il 24 ottobre 2009 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

21 Responses to “PDL, autoironia involontaria”

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. a proposito di ricatti, vorrei sottoporvi una mia creazione:

    http://www.mediafire.com/imageview.php?quickkey=ik44zm01zfk&thumb=4

    via Gradoli, sede di ricatti.

    RispondiElimina
  3. Davvero carina Lorenzo, spero non ti dispiaccia se ho sostituito l'immagine del post con la tua creazione..

    RispondiElimina
  4. Gasparri riesce sempre a distinguersi, è un talento naturale non c'è che dire

    RispondiElimina
  5. Ragionando allo stesso modo di Gasparri potremmo dire che l'arma dei carabinieri è un covo di criminali perché 4 di loro ricattavano Marrazzo

    RispondiElimina
  6. A proposito di interrogativi, vi vorrei sottoporre quello che i trans di Roma, in lacrime, si stanno ponendo:http://www.lextra.info/public/piove/?p=521

    RispondiElimina
  7. stranamente adesso nessuno fa il moralizzatore su frequentatori di prostitute, utilizzatori finali ecc. Bell'esempio di imparzialità, bravi

    RispondiElimina
  8. eh no caro il mio Pier. Vedi la differenza? http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/cronaca/marrazzo-spiato/interrogatori/interrogatori.html
    e adesso vergognati un poco pensando invece a quello che difendi che se ne sta lì a insultare tutti. Goditi la differenza fra un omicchio furbo e viscido e uno con le palle che si prende le sue responsabilità.

    RispondiElimina
  9. non sono un sostenitore "dell'altro" (se proprio volete sapere non mi identifico in nessun partito attuale) certo è che il PD si sta impiccando da solo. Strombazzava le dimissioni di Berlusconi e ora esprime massima solidarietà a Marrazzo e lo conferma per le prossime elezioni. Cinque mesi di "questione morale" e uno dei suoi esponenti di spicco si scopre essere navigato addentatore di membri. Addirittura conosciuto da tutti i travoni del Lazio

    RispondiElimina
  10. aggiungo che...se un politico si presenta agli elettori come convinto sostenitore di valori cattolici (come la famiglia e lo stile di vita morigerato)si presenta agli elettori con un immagine ben precisa.A questo punto gli elettori baseranno su questa immagine data, la condizione determinante per dargli il voto e quindi il mandato di rappresentarli come cittadini.

    il fatto di scoprire questo politico sposato(3 figlie) in rapporti mercenari con un transessuale,e che questo politico faccia uso di droga,rappresenta un tradimento enorme verso gli ellettori che lo avevano votato basandosi su un immagine di lui completamente falsata.Vuol dire che lui ha mentito su delle caratteristiche determinanti della sua persona,alterando la realtà per ottenere il voto dei cittadini.

    un medico non ha il dovere di rappresentare il popolo e farsi promotore di valori largamente condivisi...se va a trans non mente al cliente...il politico si.

    se marrazzo si fosse presentato agli elettori come non sposato e se avesse condotto una campagna per la riapertura delle case chiuse e la liberalizzazione delle droghe...sarebbe stato perfettamente coerente,quindi inattaccabile!

    RispondiElimina
  11. Pier, dimmi che stai scherzando o che al limite non hai letto i giornali..

    RispondiElimina
  12. @->Pier: Allora Berlusconi, che è un paladino della famiglia e capo di un governo che voleva punire i clienti delle prostitute doveva proprio tagliarsi le vene in diretta, non solo dimettersi..
    :-)

    RispondiElimina
  13. Sposato, con figli: Marrazzo ha uno stato civile coincidente con quello della maggioranza dei clienti dei viados, che sono moltissimi (la vasta offerta corrisponde alla domanda).

    Non so con quale immagine privata si sia pubblicamente presentato – a suo tempo – agli elettori, non sto in Lazio, certo la sua predisposizione sessuale per le trans (che lui chiama "debolezza", bah) l'aveva tenuta nascosta. Nessuno è perfetto.

    Davvero non vedo come ciò possa condizionare il giudizio politico nei suoi confronti; influisce, invece, molto negativamente il fatto che abbia ceduto al ricatto e non abbia denunciato i suoi ricattatori, e che in un primo tempo abbia smentito l'accaduto.

    Ovviamente Berlusconi predilige situazioni che lo rendono egualmente (e più pericolosamente, visto il ruolo) ricattabile, e insiste a negare di aver saputo che le giovani donne che hanno utilizzato il regalo di Putin erano pagate, il che è più che improbabile. Anche in questo caso, comunque, non penso che le sue "debolezze" siano in sé motivo perché si dimetta (a meno che le donne trafficate siano provatamente non giovani, ma giovanissime). E penso che gran parte dello spazio dedicato da "Repubblica", per fare un nome, ai festini sardi e romani avrebbe potuto avere migliore, più utile destinazione informativa.

    RispondiElimina
  14. per favore, il problema è che marrazzo ha mentito alla grande (sia pure per sole 24 ore), come un silviolo qualsiasi ma con molto meno faccia di bronzo. è per questo che se ne doveva andare.
    per il resto, se preferisce i cammeli, quello che fa in camera da letto è, ovviamente, un affare esclusivamente suo.

    RispondiElimina
  15. Ricordiamo ai sostenitori del centro destra le perle che ci hanno regalato i loro amati durante questi anni:

    MICCICHE'-CONSUMO DI DROGA

    http://www.repubblica.it/online/cronaca/cocafinanze/verbali/verbali.html

    MELE- PROSTITUZIONE E FORTI SOSPETTI DI CONSUMO DI DROGA

    http://www.repubblica.it/2007/07/sezioni/cronaca/squillo-parlamentare/caccia-al-parlamentare/caccia-al-parlamentare.html

    LEGA NORD- SEGRETARIA SPACCIATRICE DI COCAINA

    http://selvasorg.blogspot.com/2009/04/cocaina-incarcerata-segretaria.html

    Inoltre è da ricordare che Le Iene scoprirono attraverso un test coperto da pseudo intervista, che inparlamento girava la bamba e gira ancora. COme denunciava il drogato per eccellenza, Giovanardi:

    http://www.libertiamo.it/2008/06/26/giovanardi-%C2%ABgira-cocaina-in-parlamento%C2%BB/

    RispondiElimina
  16. scusami metil per il fuori tema ma ti volevo segnalare questo blog di una cittadina aquilana che conduce una campagna di contorinformazione rispetto ai mass media dela destra:

    http://miskappa.blogspot.com/

    RispondiElimina
  17. partendo dal presupposto che io sono per il sesso libero possibilmente protetto (anche se rispetto i barebacks)...quindi ognuno è libero di vivere come vuole la propria sessualità …mi chiedo…Piero Marrazzo con il suo senso di colpa, con la sua vergogna, con l'accettare il ricatto, ha dimostrato di essere transofobo e di non riconoscere pari dignità e uguali diritti alle transessuali con le quali ha condiviso rapporti sessuali e intimità. Se fosse stato scoperto insieme ad una donna che gli vendeva una prestazione sessuale Marrazzo si sarebbe vergognato allo stesso modo?Penso proprio di no....

    RispondiElimina
  18. @ Cinzia.
    Il fatto che si sia vergognato non dipende da una sua supposta transfobia, bensì al clima di ignoranza e pregiudizio moralista della società che doveva accogliere la notizia.

    Il problema grosso di marrazzo è che probabilmente risente a tal punto del giudizio della massa da vergognarsi delle sue frequentazioni (e di conseguenza fare una sciocchezza dietro l'altra).

    Sta lì la sua debolezza, non nell'apprezzamento della "compagnia" di transessuali. IMHO.

    RispondiElimina
  19. @ Lae...questa è la società moralista e bigotta in cui viviamo…quella che difende i valori della famiglia tradizionali..quella formata da un uomo e da una donna con figli…la sessualità però è molto più complessa..se ne sarà accorto Marrazzo adesso che niente o pochissimo ha fatto contro la omo-lesbo-transfobia? Che niente ha fatto contro la violenza maschile? Io lo giudico dal punto di vista politico…per quanto mi riguarda le sue vicende sessuali sono affar suo…non è il primo marito e padre “per bene” che va a trans e non sarà l’ultimo…

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post