Convalescente da cosa?


Forse mi sfugge il senso, ma a me risulta che quando uno è convalescente significa che prima era malato.

Non è che sotto sotto si vuol far passare l'idea che andare con i trans sia una malattia, vero?

No, perché in tal caso avrei un rilievo da fare: al posto di Marrazzo mi sarei preoccupato di guarire anzitutto dall'abitudine di farmi i cazzi miei con l'auto di servizio.

Mi sembra una patologia decisamente più grave.

Questo post è stato pubblicato il 27 ottobre 2009 in ,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

12 Responses to “Convalescente da cosa?”

  1. Dovrebbe trattarsi della convalescenza dal collasso nervoso che dice di aver avuto per tutta questa storia, non da quelle sue scelte sessuali, anyway.

    RispondiElimina
  2. Ah, e quindi ha già avuto il collasso, è subito guarito e adesso si va a riprendere dai frati? Mah...

    RispondiElimina
  3. E comunque, come avrai capito, il post era un pretesto per dire un'altra cosa, che avevo sulla punta della lingua da un po'.

    RispondiElimina
  4. Cosa vuoi che ti dica Meti?
    Starà cercando di ottenere l'incapacità di intendere e di volere al momento dei fatti. .)

    Nah, in realtà è una brutta storia, e sta usando tutti i trucchi del mestiere per non farsi perseguire, ma ha avuto la pessima idea di usare risorse pubbliche per i suoi traffici anche discutibili da altri punti di vista e l'ancor più pessima idea di farsi ricattare.
    É completamente bruciato direi, precipita e cerca di non cadere di faccia per terra. Almeno ci ha voluto fare la grazia di dimettersi. Cosa rara di questi tempi.
    Ora sta a vedere se lo ricicleranno, ma spero di no. Era un uomo di paglia già senza questa storia, in fondo, e può andare tranquillamente a casa.

    RispondiElimina
  5. Mah, io sono convinto di una cosa: politicamente morto per morto, avrebbe potuto chiedere scusa per l'uso privato delle risorse pubbliche, e per non aver denunciato chi lo ricattava, e poi rivendicare il resto come inalienabile preferenza personale (altro che debolezza, le debolezze sono quelle qua sopra, non andare con in trans).
    Ripeto, morto per morto ci faceva una figura migliore.
    E forse resuscitava.

    RispondiElimina
  6. ...E intanto su facebook spuntano gruppi di sani principi morali : "Meglio Berlusconi con le puttane che Marrazzo con i trans!!!". Bah...

    RispondiElimina
  7. Il livello di certi gruppi di facebook è assai sotto quello di Marrazzo e Berlusconi messi insieme, moltiplicati per sei ed accoppiati alla Santanchè e a Platinette vestite da Zorro.
    Quanto a Marrazzo mi dispiace solo non sia andato a riprendersi a Christiania. Almeno lì avrebbe davvero imparato qualcosa.

    RispondiElimina
  8. più che scusarsi per l'uso delle risorse pubbliche c'è da chiedersi perchè si è lasciato ricattare!!!
    Imperdonabile cadere nel ricatto.

    Uno con un po' di carattere e l'animo sereno avrebbe denunciato da subito i carabinieri che l'hanno ricattato: "io non sto' commettendo alcun reato e vi denuncio immediatamente!!!"

    Andare a fare "sesso mercenario" è certamente disdicevole, ma non è reato, non è atto di rilvenza politica e non impedisce di fare buone scelte politiche... ma chi non ha il coraggio delle proprie azioni e chi si candida SBANDIERANDO di "passare tutto il tempo libero in famiglia" (e poi si comporta così) è un gran falso, oltre che bugiardo. In una parola: inaffidabile.

    E questo è serenamente molto peggio che avere condotte morali disdicevoli...

    RispondiElimina
  9. Il fatto privato viene bollato come debolezza per due motivi:

    - dal punto di vista politico il suo partito ha dimostrato di essere ben poco aperto a certo tipo di pratiche;

    - dal punto di vista personale, lui tradiva la moglie e quindi la famiglia, magari si riferisce a queste debolezze.

    Poi ovviamente tutti i media fanno passare per debolezza ed errore di cui pentirsi il fatto di frequentare trans. Che sia chiaro, a me non piacciono. Come non mi piacciono le donne brutte, ma proprio brutte, ma sai che me ne frega se un altro ci va.

    RispondiElimina
  10. ch'io sappia la convalescenza non si fa in monastero,
    a meno che l'organo malfunzionante non fosse quello preposto al contatto col divino.

    sarebbe stato interessante se avesse scelto la convalescenza nel monastero dove Razzinga manda i sacerdoti pedofili (quelli che vengono colti con le mani nella marmellata... o nelle mutandine di un ragazzino),
    in fondo i sacerdoti con scozzesi e trans sono le sole categorie maschili con sottana.

    RispondiElimina
  11. Mi sembra paradossale che nonostante già in campagna elettorale lo avessero ricattato per lo stesso motivo lui abbia continuato come se nulla fosse...
    Bruciato politicamente (e pregiudicherà anche la vittoria del suo schieramento a parer mio), bruciato come giornalista, ha detto il falso fino alla fine. Dal punto di vista personale non mi permetto di esprimere giudizi, ma credo che una "convalescenza" in monastero a poco gli possa servire, così come a noi saperlo...

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post