Pino Cucci e la cannabis terapeutica


Pino ha deciso di raccontarci la via crucis cui un malato di sclerosi multipla deve sottoporsi, in un paese ipocrita e proibizionista come il nostro, per potersi procurare la sostanza più efficace in assoluto contro la sua malattia: la cannabis terapeutica.
Credetemi, vale la pena di guardarlo tutto: non senza inorridire, naturalmente.
Fatemi sapere che ne pensate.

Questo post è stato pubblicato il 07 ottobre 2009 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

8 Responses to “Pino Cucci e la cannabis terapeutica”

  1. Pino, i miei più grandi auguri a te.
    E' chiaro che il video è una protesta/proposta politica e io l'appoggio in pieno.
    MI piacerebbe conoscere chi sono i 32 che hanno votato a favore e soprattutto i 300 e passa che hanno votato contro.
    Per il resto va da se che fino a che il detto "morto un papa se ne fa un altro" non smetterà di essere così vero e l'ipocrisia dei politici che usano cocaina o non hanno di fatto niente contro una canna, per lo più se per uso terapeutico, se non il tenersi buoni i votanti, non ci sarà scampo. E allora comprarsela dal pusher di fiducia resterà la soluzione più comoda ed economica.
    Sto giusto sentendo la PAlombelli su radiodue che è ormai una paladina conservatrice e proibizionista. Pessima! A presto

    RispondiElimina
  2. Grazie per gli auguri.
    Sto lottando dal 2001 e continuo.
    Sono riuscito ad avere la prima cannabis pagata dalla asl e aumentano le asl che la passano gratis.
    www.pazienticannabis.org
    http://www.overgrow-italy.nl/forum/forumdisplay.php?f=19

    RispondiElimina
  3. Carissimo Pino, sei un grande!
    In questa Italia di bacchettoni e moralisti sei riuscito in quello che non stento a definire un miracolo.

    Nei prossimi giorni rilancerò questo video sul mio blog... vediamo di tenerla calda questa cosa.

    Ciao e una montagna di auguri!

    RispondiElimina
  4. la carta costituzionale americana originale è scritta su carta derivanta da canapa.

    Dal 1937 la canapa negli USA è illegale,anche per fare la carta.

    Riflettiamo sull'incoerenza..........

    RispondiElimina
  5. La canapa è troppo utile, poteva intralciare i petrolieri nello smerciare il nylon e le plastiche.
    Si è aperta una campagna che non ha fatto vittime: coltivatori, medici, pazienti, semplici assuntori.
    Per il PETROLIO!
    Ringrazierò il giorno in cui finirà!

    RispondiElimina
  6. Avevo visto poco tempo fa anche un servizio delle iene su queste cure e la difficoltà di reperire nei tempi giusti i pochi farmaci vendibili in italia ma non sono andati così a fondo su costi e svantaggi per le importazioni..certo che sarebbe così semplice dare queste cure ma per perbenismo o non so per cosa altro non lo fanno..chissà se si riuscirà a far capire che non c'entra nulla l'illegalità o la dipendenza per persone che devono semplicemente prendere un farmaco che le fa stare meglio, in fondo tanti farmaci in vendita possono dare effetti simili alle droghe e comunque li vendono..

    RispondiElimina
  7. bè che dire, continua a lottare e fatti sentire.......

    che qualcosa accaderà sto proibizionismo prima o poi cederà basta far cadere berlusconi.

    RispondiElimina
  8. Ciao Pino, volevo un consiglio da te. Da venti giorni faccio uso di marijuana olandese (ho la tua malattia), due, tre tiri al giorno non di più, ma per la spasticità non succede nulla di positivo. Anzi la rigidità e la debolezza alle gambe si accentuano e sto male. Qual è la tua esperienza in proposito? Sono tentato di smettere. Cosa mi consigli? Ti saluto.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post