Due piccioni con un post

Le intromissioni del Vaticano negli affari del nostro paese, come ha ripetutamente avuto modo di rilevare chi legge questo blog con un minimo di assiduità, mi hanno sempre irritato parecchio, e non mi pare una buona ragione per giudicarle in modo diverso la circostanza che, per una volta, possano incidentalmente andare nella direzione che auspico.
Ragion per cui, l'occasione mi è gradita per ribadire che a mio modo di vedere il cardinal Bertone farebbe bene ad occuparsi dei problemi dello stato di cui è segretario, piuttosto che di quelli degli altri, o alternativamente a battersi per l'abrogazione del concordato, portata a termine la quale sarei felice perfino di vederlo candidato alle elezioni politiche.
Ciò detto, rilevo en passant che il nostro governo, così prono alle indicazioni dei porporati quando si tratta di proibire l'eutanasia, discriminare gli omosessuali e mettere i bastoni tra le ruote alle donne che vogliono abortire, stavolta pare non avere la minima intenzione di cagarseli di striscio.
Così con un post solo ho preso due piccioni.
Che volete, sono tempi in cui si deve risparmiare.

Questo post è stato pubblicato il 21 gennaio 2011 in ,,,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

18 Responses to “Due piccioni con un post”

  1. Uhm... condivido. L'unico che ci ha preso è Vauro che ha fatto dire al Papa "Ze a lui piacciono tanto minorenni può zempre farzi prete...".

    RispondiElimina
  2. Condivido anch'io!

    E soprattutto la vignetta di Vauro... quella faceva male! haha

    RispondiElimina
  3. Significherebbe ammettere, li faranno tacere dandogli spazio in qualcosa da cui non possono trarre grandi profitti (immediati)e che comporta qualche spesa (immediata e continuativa)..tipo (ancora) la scuola? oppure eliminando i consultori, tanto figlie e amanti possono permettersi di andare altrove a porre rimedio e farsi curare.

    RispondiElimina
  4. Concordo al 100% col post, e ritengo preoccupante almeno quanto la deriva berlusconiana, l'agganciarsi ai moniti vaticani da parte della stampa di sedicente opposizione, Unità e FQ compresi, come a dar sostegno alla indignazione popolare o almeno quel che ne resta.
    Come se non sapessimo che proprio la Chiesa è la principale imputata fra i concimi che hanno reso il berlusconismo quel che è.
    Colgo l'occasione per far presente che i soli, unici e coerenti riguardo il modo di regolamentare i rapporti fra cittadini credenti e non sonmo stati da sempre i radicali.
    E parlo di una formazione politica da cui sono ampiamente distante su una buona parte di temi. Anzi ottima.
    Forse cominciare ad apprezzare questo tipo di coerenza farebbe bene a molti elettori di sinistra laici e libertari ma che ancora non hanno risolto il proprio problema con l'amico immaginario.

    RispondiElimina
  5. BRAVO!!!
    Non ha senso usare la parole del papa quella volta all'anno che casualmente coincidono con le nostre opinioni quando per gli altri 364 giorni dobbiamo sorbirci ingerenze sulle nostre scelte etiche da parte di un capo di stato straniero.

    RispondiElimina
  6. Potrebbero bene occuparsi dei problemi dell'Italia, se solo fossero "coerenti" con la parola del Signore, non ingerissero - e quasi sempre a sproposito - nelle questioni 'politiche' (nel senso etimologico del termine, cioè questioni della comunità), costituissero un esempio specchiato di virtù e di integrità morale.
    Non stando così le cose, concordo con Metilparaben.
    Come ho scritto oggi nel mio post sulle parole di Bertone:
    Vaticano e caso Ruby, passando per gli immobili dello Stato Pontificio...

    RispondiElimina
  7. Monsignor Fisichella: "La minorenne va contestualizzata nell'ambito dell'ambiente goliardico e inneggiante alla vita del 'bunga bunga'."

    Sinceramente, vi stupireste di questa uscita?

    RispondiElimina
  8. Non potrei essere più d'accordo con Metil.

    RispondiElimina
  9. A me invece, il post di Metil suona come:
    "Non accetto quel che dice la Chiesa, a prescindere".
    O sbaglio?
    Se invece così fosse, personalmente non lo accetterei, malgrado sia io il primo "mangiapreti dell'Emilia"

    RispondiElimina
  10. Io non vi capisco:
    Perchè un qualunque intervento del Vaticano o di un uomo del Vaticano deve essere a priori un'ingerenza inammissibile? Cos'è, c'è scritto da qualche parte che uno stato o un'organizzazione o una persona non può assolutamente dire cosa ne pensa di un altro stato/organizzazione/persona adesso? Non riesco a trovarci una logica. Qualcuno dice che in questo modo viene manipolata la politica italiana; ma se pensate davvero che vescovi e cardinali abbiano questo potere, che sarebbe dovuto evidentemente ad un consenso popolare e non a qualche legge papista, allora tantomeglio che dicano cosa vogliono alla luce del sole piuttosto che di nascosto e basta. E se fosse questo di cui siete convinti dovreste essere un minimo onesti: dire che non volete che gli uomini di Chiesa stiano zitti, ma che smettano di contare alcunchè.

    RispondiElimina
  11. @Brat
    se i vicini di casa parlano o commentano sui fatti che succedono a casa mia,potrebbe darmi fastidio,però,finchè non si tratta di calunnie..
    ma se un vicino di casa,viene a dirmi quello che devo o che non devo fare dentro casa mia daccordo con l'amministratore e ogni volta non perde occasione per cacare il cazzo,allora si, scatta il meccanismo che,anche se mi dice buongiorno,lo vivo come una violazione della mia dignità.non è che le reazioni umane ce l'hanno soltanto quelli contestualizzati e invece quelli che lottano contro i soprusi le ingerenze e le prepotenze,sono scevri di sentimenti e di meccanismi di reazione.
    Pensa che persino i radicali reagiscono in modo
    umano davanti a certe cose...

    RispondiElimina
  12. @ B'Rat
    non è cosa nuova che il Vaticano faccia propaganda politica per il centrodestra tramite i suoi esponenti di maggior spicco.
    Non voglio portar esempi eclatanti e troppo numerosi, ma la sua voce ha una importanza rilevante nei flussi elettorali di uno Stato sovrano e laico come l'Italia dove la religione cattolica è quella predominante ma paritetica a tutte le altre per legge Costituzionale.
    Perchè quindi non sentiamo anche i pareri dei musulmani, dei valdesi, dei..........?

    RispondiElimina
  13. I magnaccia clericali non si fanno mai i cavoli loro. Del resto dettano l'agenda politica (agenda scritta dal figlio di Bossi, sarà per questo che poi viene una schifezza) a qualsiasi governo. Mo sentiremo quelli della CEI, forse lo scomunicano

    RispondiElimina
  14. Spazzolone,
    in breve il tuo post mi suona "Non nego nulla di quello che ai detto, semplicemente mi irrita quello che dico". Il chè non può essere un motivo razionale per cui dovrebbero stare zitti.

    zerb,
    anche posto per assurdo che sia così (posso portare altrettanti controesempi), e allora? Quale è il principio per cui non potrebbero farlo? Perchè la gente qua ha opinioni opposte alle loro? Beh, è il gioco, ognuno esprime le sue.
    Quanto a musulmani e valdesi, le loro opinioni le esprimono! Semplicemente, per questioni di consenso non hanno lo stesso impatto.

    RispondiElimina
  15. Pardon, il riassunto per spazzolone era"Non nego nulla di quello che ai detto, semplicemente mi irrita quello che dicono"

    RispondiElimina
  16. @E'rat: prova con "Non me ne frega un cazzo di quello che dicono, sono capace di discernere cosa è giusto senza che un branco di mercenari pedofili venga a dirmi cosa fare o non fare"

    RispondiElimina
  17. Caro B'rat,stai facendo come ha sempre fatto il tuo clero,cioè interpreti le scritture a tuo piacimento.
    No,non è come dici tu,il messaggio è:
    dopo milleseicentoventuno anni che,attraverso le leggi da te fatte e da te attribuite a dio,opprimi individui,comunità e popoli,per far rispettare la tua legge,il più delle volte ingiusta e cattiva,e per imporre il tuo modo di pensare,non solo non ti do retta,ma mi stai profondamente sul cazzo,anche e soprattutto perchè non sono una macchina anticlericale,ma sono anticlericale perchè NON SONO UN'AUTOMA MA SONO PROVVISTO DI UNA MENTE CRITICA E NON POSSO,IN QUANTO TALE E ALLA LUCE DELLA CONOSCENZA DELLA STORIA DELLA CHIESA,PRENDERE IN CONSIDERAZIONE CIO' CHE DICE UNO SCIAMANO SUPERSTIZIOSO.
    Quel mi stai sul cazzo è rivolto al modo di agire del fondamentalismo religioso,non certo a te, anche se non nascondo di nutrire un certo disaccordo con ciò che dici,e di conseguenza ,non è che tu mi sia proprio proprio così simpatico.

    RispondiElimina
  18. Sassicaia, spazzolone,
    ok, siete liberissimi di infastidirvi e similia, ma quello che vorrei far capire e' che facendo un discorso razionale non si puo' sostenere il discorso che fa Metilparaben, cioe' che ogni cosa che dice un uomo del Vaticano e' un'indebita intromissione.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post