L'ultimo espediente

In estrema sintesi, penso che l'idea della "grande coalizione" sia l'ultimo espediente grazie al quale quelli che contro Berlusconi hanno sempre perso sperano di continuare ad occupare i vertici dei rispettivi partiti, evitando di andarsene a pescare carpe in qualche lago artificiale -come sarebbe logico che facessero- e di lasciare il posto a qualcuno più in gamba di loro.
L'occasione mi è gradita per chiedere a questi fenomeni di risparmiarci l'ennesima umiliazione.
Grazie.

Questo post è stato pubblicato il 30 gennaio 2011 in ,,. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

12 Responses to “L'ultimo espediente”

  1. Tanto per saperlo, chi sarebbero quelli piu` in gamba di loro? E perche` non si fanno aventi?

    RispondiElimina
  2. Sono tutti quelli ai quali loro impediscono l'ingresso e l'avanzamento in partiti bloccati, antidemocratici e mafiosi. E sono tanti.

    RispondiElimina
  3. Chiunque abbia davvero a cuore l'Italia, Mattia P.! Sicuramente anche te saresti migliore di loro.
    E non si fanno avanti unicamente perchè, all'interno dei partiti, non riescono a farlo.

    RispondiElimina
  4. Costoro se sono cosi` in gamba possono sempre fondarselo un partito sbloccato e democratico.
    Questi cosi` in gamba dove erano quando ci fu il congresso del PD che elesse Bersani? Dormivano?

    RispondiElimina
  5. Mattia, mi viene il dubbio che tu non abbia la minima idea di cosa significhi fare attività politica.

    Pensi che a quelli che propongono con passione e spesso con saggezza venga steso un tappeto rosso?
    Ho una notizia per te.
    Non va così.

    Questi non sono partiti, sono comitati d'affari.
    Le belle idee di solito le incartano con un bel fiocchino e poi le mettono dritti dritti nel cassonetto della spazzatura.

    Un altro partito?

    6 partiti a sinistra non ti sembrano abbastanza?
    Vogliamo fare un campionato di calcio?

    Per piacere.

    RispondiElimina
  6. Ma che discorsi fate? Se sono dei comitati d'affari sperate che gli affaristi lascino di loro sponte il posto per fare spazio ad altri meglio di loro? Lo spazio in politica si conquista, se se ne e` capaci.

    RispondiElimina
  7. la questione più urgente di tutte è la riforma della legge elettorale.
    se non si cambia saremo ostaggi di questa gentaccia per il resto dei nostri giorni.

    RispondiElimina
  8. Questo non è il momento delle analisi e delle piccole speculazioni. O forse non avete capito.
    Il tempo per differenziare la proposta politica e portare avanti concretamente il proprio disegno verrà solo se si sarà evitata l'agonia della democrazia che ci verrebbe da Lucignolo al comando per altri dieci anni. Con questa legge elettorale non c'è alternativa vincente al Tutticontrouno. A meno di pensare che chi lo propone o l'accetta sia d'accordo con il Ciarlatano dei miei Stivali. Cosa possibile ma improbabile, io credo.

    RispondiElimina
  9. Lo spazio in politica si conquista se chi lo vuole conquistare è messo nelle condizioni di poterlo fare. Al momento non è così; chi va contro le lobby d'affari viene boicottato.
    Vedi caso di "prossimafermataitalia" e assemblea dei circoli del PD.

    RispondiElimina
  10. Bastava vedere ieri sera su "Presa Diretta", come si è comportato il PD quando Angelo Vassallo ha cercato di entrare nelle liste: lo ha ignorato, perchè era fuori dai giochi di potere.

    RispondiElimina
  11. Mi hai estrapolato le parole di bocca.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post