Il più assoluto decoro

Se nel raccontarvi di una festa a cui ho partecipato dicessi:

Lui "ha insistito, io non volevo, ho cercato di respingerlo. Gli ho detto di no, ma non ce l’ho fatta, e sono stata costretta a subire qualche cosa che non avrei voluto fare".
cosa pensereste? Sareste indignati? Schifati? Mi consigliereste di sporgere denuncia, forse. O forse parlereste di "lui" minimo come di un delinquente. Immagino che a nessuno salterebbe in mente di giustificarlo dicendo che
"E’ gravissima, è inaccettabile, è contro la legge, questa intromissione nella vita privata delle persone. Perché quello che i cittadini di una libera democrazia fanno nelle mura domestiche riguarda solo loro".
Questa dichiarazione, messa a verbale e raccolta dalla Polizia Giudiziaria, appartiene invece ad una delle testimoni dell'eleganza e del più assoluto decoro in cui si svolgono le serate del più grande teorico dell'Amore.
Ora, per curiosità, cosa pensate?

Questo post è stato pubblicato il 18 gennaio 2011. Puoi seguire i commenti a questo post attraverso il feed RSS 2.0. o se vuoi lasciare un commnento.

6 Responses to “Il più assoluto decoro”

  1. posso? no perché nell'altro tread mi avete cancellato un commento alla faccia della democrazia!

    allora: non sarà il caso di aspettare la fine della fase istruttoria prima di condannare una persona? oppure per voi vige il principio che si è colpevoli fino a prova contraria. In tutta questa rincorsa di voci, di presunti reati, di testimonianze da valutare stiamo perdendo il senso della realtà.
    Una volta dimostrato che i reati ci sono parleremo di quello altrimenti diventa chiacchiera da bar.

    IO credo comunque che non è casuale il fatto che questo scandalo sia uscito proprio ora. Non riuscendo a far dimettere Berlusconi in parlamento lo si attacca sul piano personale, sul piano del gossip.
    L'Italia ha molti problemi bisognerà occuparsi di questi prima che degli affari del premier.

    RispondiElimina
  2. antony73

    Dai, seriamente, se avessero intercettato tua figlia di 16 anni che parla con un amico, dicendo che lei è il "cul@" di un vecchio di 75 anni aspetteresti la cassazione o penseresti che quello è un vecchio porco?

    E vorresti quel vecchio porco a decidere delle sorti tue e di tutti gli altri italiani?

    Dai, non facciamo ridere i polli difendendo l'indifendibile.

    Che escano oggi, ieri o domani, i fatti sono questi. Fanno tutti in fretta a fare gli invidiosi delle avventure degli altri, ma una minorenne è una minorenne. Se poi tu lo approvi, allora capisco ancora più a fondo il degrado di questo paese.

    RispondiElimina
  3. se ne avessi le prove manderei quel tizio in galera ma qui stiamo parlando del Presidente del Consiglio e di voci non di prove. In ogni caso se qualcuno violentasse mia figlia chiederei che venga processato e che venga condannato se assolutamente colpevole. Chiederei anche di vedere se ci sono altre persone.
    Qui invece voi condannate Berlusconi ancor prima di appurare la sua responsabilità. Potrebbe essere stato ricattato, potrebbe essere stato incastrato. Non sappiamo niente e già lo condanniamo??

    io dico di aspettare la fine di tutta la questione prima di sparare giudizi

    RispondiElimina
  4. @antony73: nessuno ti ha censurato niente.Il commento era stato messo automaticamente in spam da Blogger e non me n'ero accorto. L'ho ripristinato. Scusa, ma a volte il sistema svalvola.

    RispondiElimina
  5. Le intercettazioni ci sono, antony, e non si scappa.

    RispondiElimina
  6. se tu dicessi quello,mi staresti sulle palle,
    perchè o sei ipocrita o non hai denunciato uno stupro!
    Per quanto concerne la praivasi tra le mura domestiche sono daccordissimissimo con papi
    a patto che sia per tutti la stessa canzone.
    Comunque,rossa,anche questa storia svanirà presto nel nulla....quindi le tue le mie e quelle di altri,rimarranno parole al vento.

    RispondiElimina

Poll

Powered by Blogger.

Popular Posts

Followers

Blog Archive

Subscribe

Labels

Random Post